Come curare la pelle sensibile e reattiva

  • 1 5

    Se la tua pelle "tira" a contatto con l'acqua, si arrossa e si irrita facilmente, è molto probabile che tu abbia una pelle secca e sensibile. Magari è poco elastica ed è ruvida al tatto. Nei casi più severi si desquama, soprattutto sulle gambe.

    Non è detto però che sarà così per sempre. Grazie ad accorgimenti mirati, la pelle secca da essere opaca può diventare luminosa.

    Segui i nostri consigli per la pelle secca e sensibile che d'inverno soffre particolarmente.

  • 2 5
    Credits: Mondadori Press

    Scopri che tipo di pelle secca hai

    Per prima cosa è bene individuare a quale tipologia appartiene la tua pelle secca, cioè se dipende da una carenza di acqua o di lipidi.

    Se la pelle "tira" appena detersa o in seguito al contatto con l'acqua, vuol dire la tua è una pelle disidrata. Di solito, questo tipo di epidermide migliora ma nell'arco di qualche ora, poiché la sensazione di disagio si attenua in seguito alla produzione, anche se scarsa, di sebo.

    In questo caso, hai una pelle che scarseggia in particolare del fattore idratante naturale, proprio del film idrolipidico e diventa molto secca in caso di condizioni climatiche sfavorevoli (vento, freddo o caldo eccessivo), oppure dopo il contatto con tensioattivi aggressivi.

  • 3 5
    Credits: Mondadori Press

    La pelle secca povera di lipidi

    Se invece la tua pelle scarseggia di tutta la componente grassa del film idrolipidico e delle ceramidi, vuol dire che è una pelle strutturalmente secca. In questo caso, la sensazione di secchezza permane a distanza di ore dal contatto con l'acqua e con i tensioattivi. È molto delicata, fragile e si arrossa facilmente. Ha bisogno di nutrimento continuo.

  • 4 5
    Credits: Corbis

    Cosa fare per combattere la pelle secca

    Innanzitutto, detergi il viso con un latte detergente emolliente. Per eliminarlo, utilizza un batuffolo di cotone leggermente inumidito con acqua oligominerale (a bassissimo contenuto di sali minerali) oppure termale. Limita al minimo indispensabile il contatto della pelle del viso con l'acqua di rubinetto.

    Per il corpo, utilizza bagnoschiuma privi di tensioattivi aggressivi e che invece contengano ingredienti che ripristinino il film idrolipidico compromesso.

  • 5 5
    Credits: Corbis

    Nutri la pelle

    Non far mancare mai alla tua pelle secca creme, oli e burri nutrienti a base di ingredienti naturali ammorbidenti. Risultano particolarmente efficaci il pantenolo, l'olio d'oliva, di mandorle, karitè, rosa mosqueta, avocado, cocco, e argan. Meglio se non arricchiti da profumi e da sostanze chimiche.

/5

Cosa devo e non devo fare in caso di pelle che si irrita facilmente. I consigli per attenuare ruvidità e sensazioni fastidiose

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te