Come prendersi cura della pelle dopo 40 anni

Credits: Corbis Images
1 8

Quarant'anni: un'età particolare per la pelle sensibile del viso. I piccoli vasi sanguigni che irrorano il viso perdono elasticità, rendendo meno efficace l'ossigenazione cutanea. E la pelle comincia ad accusare alcune sofferenze: diventa più spessa, i pori si dilatano, a causa della ridotta elasticità e compaiono le macchie scure dovute agli accumuli di melanina. Il beauty-case va rivisto e i cosmetici da inserire devo essere in grado di rivitalizzare, rigenerare, stimolare e regolarizzare il funzionamento delle cellule epiteliali.

Ecco qualche consiglio per avere un viso luminoso, elastico e giovane.

/5

La pelle perde elasticità, diventa secca e spenta perché con l’avvicinarsi della menopausa, il nostro corpo produce meno ormoni, meno collagene ed elastina. Ecco come porvi rimedio

#SkinRevelation è un progetto Philips Beauty che nasce in collaborazione con le profumerie Douglas e Donna Moderna. L’obiettivo? Aiutare tutte le donne ad ottenere una pelle perfetta. Nella tappa di Bologna gli esperti hanno affrontato molte tematiche riguardanti la cura della pelle.

Passati gli 'anta', la pelle del viso comincia a tirare: perde elasticità, diventa secca e si 'spegne'. E le rughe, così come le antiestetiche macchie cominciano a fare capolino.

Con l’avvicinarsi della menopausa, il nostro corpo infatti produce meno ormoni, il che significa meno sebo, meno collagene e meno elastina, tutte sostanze indispensabili per mantenere la pelle giovane.

Non solo. Dopo i 40 la pelle del volto comincia a mostrare tutti i danni provocati da anni di sole senza una protezione adeguata, da prodotti aggressivi e da abitudini alimentari sbagliate. Per non parlare delle nostre 'abitudini' facciali che, a lungo andare, lasciano i loro segni sulla pelle. Purtroppo alcuni di questi 'problemi' sono inevitabili, ad altri invece si può porre rimedio.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te