Proteggi la pelle dal sole anche in inverno

  • 1 10
    Credits: Corbis

    Un viso ben protetto tutto l'anno da prodotti cosmetici con fattore di protezione solare sarà sicuramente un viso che col passare del tempo mostrerà molto meno i segni dell’invecchiamento, le rughe e l’aridità che contraddistingue le pelli più mature.

    D'inverno, è sufficiente utilizzare una crema giorno con SPF incorporato. Non è necessario strafare, ovvero "vestire" la pelle a strati, quali: crema idratante con filtro solare + protezione solare + fondotinta con SP. «La somma di questi "abiti protettivi" non comporta una protezione maggiore dal sole, dato che è l'ultimo strato quello importante, cioè quello che funge da barriera contro i raggi UV» - spiega il Prof. Marcello Monti, dermatologo e responsabile dell'unità operativa di dermatologia dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano) - «inoltre, una protezione eccessiva può soffocare la pelle e creare un ambiente di tossicità che potrebbe dare origine ad altre problematiche dermatologiche: infiammazioni, comedoni, punti neri ecc».

  • 2 10
    Credits: Corbis

    Filtri: come regolarsi d'inverno

    In mancanza di problematiche specifiche della pelle, come macchie scure e couperose, è sufficiente un filtro solare SPF 15. «Tutto l'anno si consiglia di salire a 30 solo se la carnagione è molto chiara, piena di efelidi o discromie - spiega l'esperto - se ci si sta sottoponendo a cure dermatologiche che rinnovano lo strato superficiale della pelle (peeling, laser, dermoabrasione), è bene ricorrere al filtro SPF 50+: indispensabile per evitare che il sole macchi una pelle resa particolarmente sensibile dai trattamenti dermatologici o di medicina estetica».

    Essenziale la protezione dai raggi UVA
    In inverno, i filtri solari che si usano al mare non vanno bene, sia perché proteggono principalmente dai raggi UVB (quelli responsabili delle scottature), sia perché sono pesanti ed occlusivi, quindi possono essere mal tollerati da una vita in città, in cui la pelle è continuamente sottoposta a sbalzi climatici oltre che spesso coperta da fondotinta e cipria.

    Sulle confezioni di creme o trucchi, controlla quindi contengano filtri anti UVA (quelli responsabili dell'invecchiamento). Deve esserci il simbolo "UVA cerchiato" oppure l'indicazione del fattore PA o PPD o IPD, cioè le sigle che specifiano la protezione solare contro i raggi UVA.

  • 3 10
    Credits: Skinceuticals

    Crema protettiva con filtro solare fisico

    I filtri solari fisici sono quelli che respingono i raggi solari, riflettendoli all'esterno, come se fossero un vero e proprio "scudo-barriera". «Di solito, sono meglio tollerati dalle pelli sia sensibili che normali, perché sono meno pesanti rispetto ai filtri solari chimici - spiega il Prof. Marcello Monti - proteggono la pelle senza occluderla: di solito sono costituiti da schermi minerali come biossido di titanio, e per questo motivo possono costituire una patina bianca sulla pelle, anche se le ultime innovazioni stanno abolendo questo inconveniente estetico».

    Un esempio di schermo minerale è Skinceuticals Mineral Defense: una crema dalla texture leggera che può essere usata sotto l'anno dopo la crema idratante o il siero e prima del fondotinta. Grazie alle sua innovativa tecnologia, non cosparge la pelle di bianco, anzi si assorbe subito ed è trasparente.
    In vendita in farmacia.

  • 4 10
    Credits: Corbis

    La protezione solare offerta dal fondotinta minerale

    «In città, soprattutto le donne che hanno l'abitudine di truccarsi, possono sfruttare l'azione fotoriflettente dei trucchi minerali. I trucchi minerali, quelli in polvere, sono formati da polveri minerali quali bentonite, caolino, mica, argille tutti elementi in grado di riflettere i raggi solari minimizzandone il contatto con la pelle. Quindi basta un trucco minerale per proteggerci dai raggi UV con il vantaggio che i minerali, a differenza dei filtri solari chimici, non si assorbono» - dice il Prof. Marcello Monti.

  • 5 10

    Se non ci si può esporre al sole

    In caso di problematiche dermatologiche, trattamenti di medicina estetica, cicatrici, interventi chirurgici ecc., la pelle deve minimizzare il contatto col sole, perché i raggi possono sensibilizzare ulteriormente la pelle, lasciando segni e macchie difficili da eliminare. Si consiglia quindi una crema specifica altamente protettiva come Anthelios Ka di La Roche Posay, un trattamento idratante protettore quotidiano non grasso che scherma i raggi solari UVA. Si applica sul viso asciutto, preferibilmente dopo un siero antiossidante.

  • 6 10
    Credits: Vichy

    Il correttore con SPF contro le macchie

    In caso di macchie, si può potenziare la protezione solare solo sulle imperfezioni, servendosi di un correttore dalla copertura elevata con filtro solare alto. Può essere usato anche in concomitanza a trattamenti dermatologici che rinnovano la pelle oppure in seguito all'uso di creme esfolianti.

    Il correttore in stick di Dermablend Vichy ha un filtro solare SPF 35 e copre intensamente tutti i tipi di macchie, consentendo così alla pelle di rinnovarsi senza essere danneggiata dal sole.

  • 7 10
    Credits: Nars

    Il fondotinta contro l'iperpigmentazione

    Se in città preferisci un fondotinta liquido ma leggero, prova Pure Radiant Tinted Moisturizer SPF30/PA+++ di NARS. Ha una formula avanzata, priva di oli, ed offre un velo trasparente di colore e protezione solare, contribuendo al contempo a ridurre la comparsa di iperpigmentazione e macchie scure in sole quattro settimane. Infusa di lussuosi fitoingredienti per un'immediata sensazione di idratazione della pelle. Kopara dalla Polinesia francese e acqua marina ricca di minerali ravvivano e remineralizzano la pelle, per una luminosità più delicata, levigata e naturalmente brillante.

  • 8 10
    Credits: Clinique

    Lo schermo contro le macchie

    Even Better Dark Spot Defense SPF45 di Clinique

    Schermo di protezione invisibile, non chimico al 100%, aiuta a prevenire la comparsa delle macchie scure e dei segni prematuri dell'invecchiamento.
    Adatto a tutti i tipi di pelle e a tutte le carnagioni.

  • 9 10
    Credits: Ioma

    IOMA CELL PROTECTOR 50 + PA +++
    È una crema protettiva globale in grado di contrastare le aggressioni causate dall'esposizione solare e dall'inquinamento. Offre una protezione quotidiana molto alta contro i raggi UVA e UVB.
    Inoltre, contiene un potente principio attivo antiossidante che limita i danni cutanei dato dai processi ossidativi.

  • 10 10
    Credits: Bare Minerals

    Fondotinta SPF 15 MATTE di Bare Minerals

    Dona la coprenza impeccabile che sogni con un finish mat e naturale, senza grumi né effetto maschera. Riduce la visibilità dei pori e favorisce il rinnovamento cellulare per una pelle più giovane. I minerali cremosi riducono la visibilità di rughe e segni di espressione senza inaridire la pelle. Grazie alla sua texture morbida e vellutata, ha l'aspetto di una cipria e il comfort di una crema e si sfuma facilmente.

/5

Perché è importante usare un filtro solare anche in città e quando l'estate è ormai lontana

Sembrerà strano, ma l'inverno non ripara la pelle dai danni provocati dal sole ed è per questo che bisogna proteggersi dai suoi raggi dannosi anche quando fa freddo e l'estate è ormai lontana.  Eppure, secondo recenti statistiche, sono ancora in pochi a proteggere la pelle durante la stagione fredda. Un grave errore, visto che il principale nemico del collagene (proteina di sostegno del derma, quella che dà elasticità)  è rappresentato dai raggi solari UVA e UVB.

E se è vero che i raggi ultravioletti B, responsabili delle scottature, sono meno intensi durante i mesi invernali, i raggi UVA invece rimangono costanti nella loro intensità tutto l'anno e contribuiscono ad accelerare l’invecchiamento precoce di questa. Bisognerebbe quindi adottare le stesse precauzioni prese durante l'estate per proteggere la pelle, labbra e contorno occhi compresi, facendo uso di solari specifici per la città, cioè più leggeri e facili da sopportare.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te