Capelli grassi: cure e rimedi

  • 1 8
    Credits: Corbis

    A dispetto di tutti gli sforzi e delle acconciature più elaborate, i capelli grassi e senza forma possono diventare una condizione permanente che causa non poca frustrazione alle donne costrette a sopportarli. I capelli grassi appaiono sgradevoli e disordinati. Tuttavia questa situazione è semplicemente la conseguenza di un processo naturale. Le radici dei capelli crescono a contatto con le ghiandole sebacee, che producono una sostanza grassa chiamata appunto sebo. Il sebo ha la funzione di mantenere i capelli lisci e sani e di proteggerli dalla disidratazione e dalla rottura.

    Leggi la nostra guida per far ritrovare ai tuoi capelli purezza e leggerezza.

  • 2 8
    Credits: Corbis

    Shampoo che riequilibri la produzione di sebo

    Un lavaggio corretto è il primo passo del trattamento purificante per capelli grassi. L’obiettivo è quello di ottenere capelli pulitissimi e, per raggiungerlo, devi lavarli come fanno i professionisti. Usa poco shampoo, quindi sciacquali a fondo poiché una delle cause dei capelli grassi è un risciacquo insufficiente.
    Il tuo shampoo normale andrà bene, ma se usi molti prodotti, provane uno ad azione purificante, formulato appositamente per pulire i capelli in profondità ed eliminare i possibili residui di altri prodotti.
    Se invece i capelli sono molto grassi, opta per uno shampoo che regoli la produzione di sebo.

  • 3 8
    Credits: Corbis

    I consigli contro l'eccesso di sebo

    Usa shampoo dall’aspetto trasparente ed evita prodotti cremosi che appesantiscono i capelli. Per lo stesso motivo dovresti evitare balsami e maschere nutrienti: concesse solo in piccolissime quantità una volta alla settimana e solo sulle punte.

    Un trucco furbo è quello di applicare il balsamo sui capelli asciutti, prima di lavarli: lo shampoo eliminerà ogni residuo di grasso.

    Cerca di lavare i capelli al mattino in quanto le ghiandole sebacee lavorano perlopiù di notte.

  • 4 8
    Credits: Corbis

    Occhio alle spazzole

    Non utilizzare la spazzola in quanto otterresti unicamente l’effetto di distribuire il sebo lungo tutti i capelli. Una pettinata sarà sufficiente.
    I capelli grassi traggono giovamento dalle spazzole con setole che asciugano e asportano il sebo in eccesso.  

  • 5 8
    Credits: Corbis

    Vai dal dermatologo se il fai da te non basta

    Un dermatologo può aiutare a risolvere i casi più seri. Solitamente i farmaci prescritti contengono acidi trans-retonoici o ATRA (acronimo di “sostanze derivate dalla vitamina A”) che aiutano a regolare la secrezione di sebo. Tuttavia nella maggior parte dei casi è sufficiente un trattamento specifico con prodotti selezionati. Questi prodotti, a loro volta, ristabiliscono l’equilibrio della sostanza grassa secreta dalle ghiandole sebacee.
    Sostanze naturali come le alghe marine, l’equisetacea,il rosmarino,il farfaro, l’ortica, la camomilla e la salvia svolgono funzioni affini nella regolazione del sebo. Shampoo medicinali a base di pece sono parimenti utili. Ma ricorda: non utilizzare prodotti contenenti proteine o integratori di lipidi come oli e siliconi! Questi produrranno effetti opposti come appesantire i capelli e renderli ancora più unti.

  • 6 8
    Credits: Corbis

    Fattori che peggiorano i capelli grassi

    I capelli grassi irritano la cute e la rendono sensibile, di conseguenza dovresti evitare di fornirgli ulteriore stress limitando l’utilizzo di acqua molto calda e dell’asciugacapelli molto caldo. Altre cause di irritazione sono trecce molto tese, copricapi stretti e cappelli.

    Usa preferibilmente acqua tiepida perché quella calda stimola la produzione di sebo. E non usare troppo shampoo, che deve produrre poca schiuma e possibilmente a deve essere possibilmente a base di ortica e rosmarino, piante dalle proprietà rinfrescanti e seboequilibranti.

  • 7 8
    Credits: Corbis

    A parte le giuste cure è molto importante usare i prodotti con costanza. Alcune persone credono che lavaggi frequenti stimolino la produzione di sebo, ma ciò non ha fondamenti validi. Invece è vero l’opposto, e cioè i capelli grassi andrebbero lavati spesso, anche quotidianamente se necessario. Ogni lavaggio rimuove una piccola porzione di sebo (grasso) tramite il massaggio dello shampoo sui capelli.

    Se preferisci diradare i lavaggi con acqua, a giorni alterni puoi usare lo shampoo secco che asporta il sebo in eccesso, non stressando la cute. Una volta, le nonne suggerivano l'uso del borotalco, oggi è stato sostituito dal più moderno shampoo secco che è a base di talco e altre sostanze assorbenti.

  • 8 8
    Credits: Corbis

    Aspirina effervescente contro la forfora grassa

    Se i capelli grassi sono accompagnati da forfora altrettanto grassa, ovvero con squame che restano attaccate al cuoio capelluto, puoi effettuare l'ultimo risciacquo con acqua fredda in cui avrai disciolto una compressa di aspirina effervescente. Contiene infatti acetilsalicilico, un principio attivo seboregolatore e che mette a bada le ghiandole sebacee.

/5

Una guida per purificare i capelli e farli tornare leggeri e vaporosi

Una produzione eccessiva di sebo determina i capelli grassi, che nei casi peggiori può addirittura ostruire la ghiandola pilifera causando forfora e perdita di capelli. I motivi principali di tale disturbo sono sia ereditari sia legati a cattive abitudini alimentari o ad ad errori nella cura dei capelli. La produzione di sebo oscilla anche in base alle stagioni, ai cambiamenti del clima, agli sbalzi ormonali e in seguito a protratti periodi di stress. E così i capelli diventano più grassi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te