È l'estate della french 

Fino a qualche stagione fa era un lusso riservato a occasioni sofisticate e al matrimonio. Adesso, avere le mani e i piedi "alla francese" è molto trendy. Se vuoi imparare la tecnica, comincia subito

di Marta Bonini  - 01 Agosto 2007

C'è chi, come l'attrice Kirsten Dunst, va pazza per la “double”, con la lunetta bianca alla radice e alla punta; chi, invece, come Victoria Beckham, è tradizionalista e preferisce la classica. Stiamo parlando della french manicure, la mania a cui le star di Hollywood non vogliono rinunciare per nessuna ragione. Per avere mani perfette, sono disposte a mettersi in lista d'attesa da Varnish, la nail spa più famosa di Los Angeles. Per sfoggiare piedi a prova di Manolo Blahnik, invece, si affidano al guru del momento, Bastien Gonzales, un vero e proprio mago per chi porta sandali nude look, che suggerisce di puntare sulla french a tinte soft: dal panna ai perlati, dal rosa al trasparente, sempre con la lunetta rigorosamente candida. Solo per la sera consiglia accostamenti in technicolor: come fucsia, nero o arancione con la riga dorata o glitterata. Qualunque abbinamento tu abbia scelto, ecco cosa fare, passo per passo, per avere mani e piedi con una manicure veramente trendy.

Immergi le mani per tre minuti in una bacinella di acqua tiepida. «Per rendere più morbida la pelle, l'ideale è aggiungere nell'acqua qualche goccia di olio essenziale di salvia, menta e limone. O, più semplicemente, far sciogliere una manciata di schegge di sapone di Marsiglia» spiega Sonia Tajetti, proprietaria dei centri di ricostruzione e decorazione delle unghie Queen Nails.

Con un bastoncino di legno di arancio spingi le cuticole verso il basso. «Se le pellicine sono molto lunghe, circa la metà dell'unghia, si possono accorciare usando il tronchesino. Attenzione, però, a non tagliarne troppe: altrimenti le unghie perdono la loro protezione naturale e si rischiano infezioni batteriche» dice la nail artist. «Meglio, invece, non usare il “pusher”, ovvero il bastoncino di metallo, perché potrebbe rovinare l'unghia e lasciare un segno indelebile».

Dai forma alle unghie con la lima. Il movimento deve andare dall'angolo esterno verso il centro. «La lima giusta è quella di cartone, a grana leggera: mai usare quella di metallo perché sfalda le unghie» dice l'esperta.

Prima di stendere lo smalto, leviga la superficie dell'unghia con una lima lucidante. Le migliori sono quelle a sei facce. «In alternativa si può usare un semplice spazzolino o un panno di daino come quello, per esempio, che si usa per pulire gli occhiali» dice Sonia.

Stendi una base trasparente. «Se si vuole un risultato impeccabile, l'importante è farla asciugare bene: bisogna aspettare almeno cinque minuti se non si vuole rischiare di rovinare tutto quando si appiccica l'adesivo per disegnare la lunetta» consiglia l'esperta.

Per fare la french classica, bisogna imparare a disegnare lo “smile”, cioè la lunetta bianca sulla punta dell'unghia. «Solo chi è esperta può tracciarla a mano libera. Altrimenti, ci sono degli adesivi appositi. Sono, in pratica, degli stencil che si applicano a uno o più millimetri dal bordo esterno dell'unghia. Poi, sulla parte rimasta libera, si applica lo smalto bianco e si lascia asciugare. Quando è secco, si toglie la cartina: così la linea di contorno risulta perfettamente disegnata» spiega la nail artist. Se, invece, ti piacciono gli smalti dai colori accesi, il procedimento è esattamente l'opposto: prima stendi la lacca su tutta l'unghia e poi tracci la lunetta.

Dopo aver fatto asciugare bene lo “smile”, passa su tutta la superficie dell’unghia, striscia compresa, una mano di smalto trasparente o perlato. «Perché la manicure duri di più, alla fine bisogna mettere il fissatore e ricordarsi di riapplicarlo ogni tre giorni» dice Sonia.

Oltre al lucido finale, il trucco per mantenere la french in ordine è passare tutte le mattine una matita bianca sotto l'unghia, in corrispondenza dello “smile”. «La matita va applicata dopo essersi lavate le mani e, per far aderire bene il colore all'unghia, si deve bagnare la punta» spiega la nail artist.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/e-l-estate-della-french$$$È l'estate della french
Mi Piace
Tweet