Fuori le gambe! 

Gli shorts sono il capo del momento. Li indossano le star e le ragazze, in città e al mare. Se piacciono anche a te (e non sei troppo lontana dal tuo peso forma), buttati. Fai una prova allo specchio. E se noti qualche difetto, corri ai ripari. Non è troppo tardi per intervenire

di Laura D'Orsi  - 19 Luglio 2006

Snelle, lunghe, toniche. Tutte vorremmo avere gambe così. Specialmente adesso, che le temperature sono salite e gli orli si sono accorciati. Quest'anno poi vanno di gran moda gli shorts, più pratici e sportivi della minigonna, ma altrettanto maliziosi e seducenti. Lo confermano le star. Che li indossano sia di giorno, per fare shopping o per andare al mare. Sia di sera, nelle occasioni più eleganti.
Ma i pantaloncini più “caldi” dell'estate non nascondono praticamente nulla e, per indossarli, ci vogliono gambe in forma, modellate nei punti giusti e con una pelle liscia e luminosa. È chiedere troppo? No, se ti sei presa cura di loro con un po' di anticipo. Ma se non l'hai ancora fatto, sei comunque ancora in tempo. L'importante è concentrarsi, d'ora in avanti, su pochi gesti mirati. Ecco per te un programma intensivo last minute, facile da seguire anche se sei in vacanza.

Donna Moderna consiglia se hai le gambe cicciottelle, non cercare di snellirle con una inutile dieta dimagrante dell'ultimo momento. Concentrati, invece, sulla tonicità della pelle. E usa, quando sei in spiaggia, una crema solare rassodante. Questi prodotti funzionano in tempi brevi perché sfruttano il calore del sole per un effetto sauna tonificante.

Elimina il gonfiore

Il caldo, si sa, può giocare brutti scherzi alle gambe. Le senti gonfie e pesanti? Ogni giorno fai delle docciature fredde, dirigendo il getto d'acqua dal basso verso l'alto con movimenti circolari. Ottimo anche pedalare nell'aria stando sdraiate, per almeno 20 minuti. Per eliminare il gonfiore, poi, prova un bagno rigenerante a base di vite rossa. È ricca di flavonoidi, che migliorano la circolazione. Metti in una pentola 400g di foglie di vite, fai bollire per 15 minuti, filtra e versa nell'acqua della vasca. Resta immersa per 15 minuti e, infine, sdraiati per circa mezz'ora con le gambe leggermente sollevate.

Le gambe sono più leggere con Mousse Defaticante di Geomar (11,90 euro)

Riduci la cellulite

Impensabile vincere la guerra contro l'odiata cellulite in pochi giorni. Ma ridurre qualche cuscinetto nei punti critici è possibile. «Per un trattamento d'urto ci vogliono prodotti ricchi di principi attivi superconcentrati» spiega la dermatologa Magda Belmontesi. «Sono perfette le fiale con estratti di alghe brune e caffeina, che stimolano l'attività delle lipasi, ossia degli enzimi che sciolgono i grassi nelle cellule». Per le più pigre sono adatti anche i cerotti, da applicare quotidianamente sotto gli abiti o le garze con cui fasciare le zone interessate, senza bisogno di fare lunghi massaggi.

Per snellire dove vuoi, prova le bende Slim Success di Lancôme (55 euro)

Leviga le ginocchia

Per gambe davvero impeccabili devi sbarazzarti di ogni ruvidità. Le ginocchia sono un punto critico perché la pelle è sempre un po' secca e poco levigata. «In questa zona la cute poggia direttamente sulla struttura ossea, senza avere la protezione del muscolo» dice il dermatologo Antonino Di Pietro. «Lo sfregamento è più accentuato e la pelle si disidrata di più». Due volte alla settimana, allora, fai uno scrub “a secco”. Stendi un cosmetico in granuli piuttosto grossi: sono perfetti quelli a base di sale marino. Poi massaggia vigorosamente la pelle con un guanto di crine. Per terminare, sciacquati sotto la doccia.

Usa esfoliante energico come Gommage Cabernet di Caudalie (34 euro)

Stimola la circolazione

Secondo alcuni ricercatori americani, la cellulite più che un problema di peso è una questione di pelle. Nessun trattamento può essere davvero efficace se la cute è rilassata perché, quando i tessuti cedono, le cellule di grasso hanno il via libera. Senza contare che la buccia d'arancia si nota di più se la pelle è rilassata. «La prima mossa per tonificare è stimolare la circolazione, in modo che arrivi più ossigeno e quindi nutrimento ai tessuti» conferma il dermatologo. Per farlo, è indispensabile il gommage. Va fatto tre volte la settimana, sotto la doccia, massaggiando le gambe fino a produrre un leggero arrossamento. Puoi usare un guanto in fibra di cellulosa, più delicato di quello di crine, ma ultraefficace.

Ogni giorno massaggia le gambe con Drain Intense Peel di Biotherm (43 euro)

Ammorbidisci la pelle

Altra mossa strategica è idratare. La pelle delle gambe ne ha sempre bisogno. Siccome è meno ricca di ghiandole sebacee, tende più facilmente a desquamarsi. «I prodotti idratanti si possono stendere anche più volte al giorno, senza paura di esagerare» dice il dermatologo. «L'epidermide ben idratata è meno vulnerabile alle aggressioni esterne e più resistente alle smagliature». Le creme più nuove, oltre a essere ricche di principi nutritivi, riattivano le difese naturali dei tessuti e li stimolano ad autoripararsi. Vanno messe, però, con costanza. Tutti i giorni, anche quando fa molto caldo. Perché, proprio con il caldo, la pelle perde più acqua e ha ancora più bisogno di essere reidratata.

Se vuoi la pelle setosa prova All About Moisture di Clinique (26 euro)

Prendi un po' di colore

Sarà che il nero snellisce, ma hai fatto caso che, quando sono ben abbronzate, le gambe appaiono subito più sottili e sode? Se non sei ancora andata in spiaggia, regalati un po' di tintarella artificiale. Puoi usare una crema idratante colorata, da stendere tutte le mattine, oppure ricorrere all'autoabbronzante. «Per ottenere un colore uniforme ed evitare macchie, prima dell'applicazione si deve fare uno scrub, insistendo in particolare nelle zone dove la pelle è più spessa, come le ginocchia e le caviglie» raccomanda la dermatologa. Scegli il tipo più adatto in base al colore della pelle e preferisci formulazioni in spray o mousse, perché permettono di raggiungere anche i punti difficili.

Regalati un'abbronzatura istantanea con Sun Touch Spray di Nivea (13,30euro)

Depilati alla perfezione

Può sembrare scontato, ma anche le gambe più belle perdono punti se non sono depilate alla perfezione. In caso di emergenza, quindi, sì al rasoio e ai cosmetici depilatori. Ma, per un risultato più duraturo, affidati alla ceretta o all'epilatore. Fai attenzione, però, a non depilarti prima di esporti al sole: soprattutto quando si eliminano i peli alla radice, si toglie anche lo strato superficiale della pelle e, di conseguenza, l'abbronzatura può risultare irregolare. Se usi l'epilatore, ricorda che i peli tendono a crescere in tutte le direzioni, “a rosa”, e quindi possono incarnirsi più facilmente. Per evitarlo, il giorno dopo l'epilazione, passa sulle gambe una lozione esfoliante a base di acidi della frutta.

Le gambe sono lisce per un mese con Silk-Èpil Soft Perfection Braun (85,90 euro)

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/fuori-le-gambe$$$Fuori le gambe!
Mi Piace
Tweet