Gambe da spiaggia 

Non sempre si raggiunge la forma ideale prima delle vacanze. Ma non importa: la riva del mare sa trasformarsi in una beauty farm efficace ed esclusiva. Che restituisce splendore persino ai punti più critici del corpo: quelli che vanno dalla vita in giù

di Laura D'Orsi  - 11 Luglio 2007

Caviglie: migliora la circolazione

«Il caldo gonfia le gambe, soprattutto le caviglie. E molte donne, credendo di aiutare la circolazione, in spiaggia le coprono con l'asciugamano o il pareo per difenderle dal sole. Un errore! Così facendo, si forma una camera d'aria dove la temperatura raggiunge picchi elevatissimi. I vasi si dilatano e le gambe si gonfiano ancora di più» spiega Antonino Di Pietro, dermatologo e presidente dell'Isplad, la Società Internazionale di Dermatologia Plastica. «La soluzione è lasciarle scoperte, ma rinfrescarle spesso con acqua dolce conservata in uno spruzzino con del ghiaccio. E, se fa molto caldo, si va all'ombra».

Rinfresca le gambe con Acqua Superabbronzante Idratante Anti-Sale di Collistar (16,80 euro).
Aiuta la circolazione con Perfectslim Drena-Gambe di L'Oréal (13,90 euro).

Cosce: combatti la cellulite

«Il rimedio migliore contro la pelle a buccia d'arancia è camminare nel mare, immerse fino a metà coscia. La resistenza dell'acqua è una formidabile ginnastica rassodante. Ma, perché funzioni davvero, l'esercizio deve durare almeno quaranta minuti. Perché, nella prima mezz'ora di camminata, il corpo non brucia i grassi che si depositano sotto la pelle, ma solo gli zuccheri presenti nel sangue» raccomanda Di Pietro. Per ottenere il massimo risultato, cammina per 10 minuti in avanti e per altrettanti all'indietro. Altri 10 avanzando su un lato e gli ultimi sull'altro. Lavoreranno tutti i muscoli delle gambe.

Proteggiti dal sole e combatti la cellulite con Celluli-Breaker di Lancaster (38,66 euro).
A fine giornata, massaggia Crema Doposole Drenante di Dibi (nei centri Gts).

Polpacci: depilati alla sera

«Al mare, per avere le gambe lisce, ceretta e crema depilatoria non sono adatte. La prima, insieme ai peli, toglie anche il primo strato di cellule cutanee; la seconda contiene sostanze che sciolgono la cheratina, di cui sono composti sia i peli sia la pelle. In entrambi i casi, l'abbronzatura sbiadisce» spiega il dermatologo. E l'epilatore? «Va bene, perché strappa solo i peli. Però, se si incarnano, occorre fare uno scrub due volte alla settimana. E, se non si continua a prendere il sole, il colore se ne va» dice Di Pietro. Un'ottima soluzione è il rasoio, da usare con una schiuma per evitare graffi. In ogni caso, la depilazione va fatta 12 ore prima di esporsi al sole, per evitare arrossamenti o scottature.

Rallenta la ricrescita dei peli con la crema Sinepil Biocomplex di Schiapparelli (20,90 euro).
D'estate, l'epilatore è praticissimo. Prova Silk-épil Xelle di Braun (99,90 euro).

Ginocchia: elimina i cuscinetti

«Per avere ginocchia tornite e senza cuscinetti sui lati, una gita in pedalò può essere un'ottima soluzione. Pedalare in mare rassoda polpacci e interno coscia e fa lavorare molto l'articolazione e i muscoli intorno alle ginocchia» consiglia Di Pietro. «Una volta a riva, sotto l'ombrellone, poi, c'è un altro esercizio che aiuta a tonificare la muscolatura dell'interno della gamba. Sedute sulla sdraio, si deve prendere un secchiello, riempirlo di sabbia, infilare la caviglia nel manico e sollevare la gamba tesa per venti volte. Poi si ripete lo stesso movimento con l'altra».
Come doposole scegli una crema gel rimodellante. Come Resculpt di Deborah (11,90 euro).
Per ginocchia perfette scegli un prodotto specifico. Per esempio, Superknee di Jeanne Piaubert (59 euro).

Donna Moderna consiglia per combattere la cellulite, sgonfiare le caviglie e snellire le ginocchia in un solo colpo, basta fare jogging sulla spiaggia. Ma mai correre a piedi nudi. Anche sulla sabbia, per evitare traumi ai talloni e ai tendini, servono scarpe ben ammortizzate.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/gambe-da-spiaggia$$$Gambe da spiaggia
Mi Piace
Tweet