Guida (indolore) alla depilazione 

Ecco le tecniche più adatte a ogni zona del corpo. E le novità più dolci. Dalle cerette tiepide alle creme-gel trasparenti per non sbagliare i tempi di posa

di Laura D'Orsi  - 17 Maggio 2006

Quando si parla di depilazione, noi italiane siamo le più rigorose in Europa. Da noi, 77 donne su 100 eliminano abitualmente i peli superflui, mentre la media del continente è 6 su 10. Ma questo non significa che siamo le più brave in fatto di tecnica. Perché, anche se difficilmente ci si pensa, c'è pelo e pelo. E noi, invece, una volta scelto un metodo di depilazione, finiamo per utilizzarlo per parti del corpo molto diverse tra loro. Un errore, visto che la soluzione che si usa per le gambe non è adatta per l'inguine o per le ascelle.
«Ogni zona ha le proprie caratteristiche» spiega la dottoressa Magda Belmontesi, dermatologa a Milano e a Vigevano. «La pelle può essere più o meno sottile e, quindi, delicata, sensibile e facile alle irritazioni. I peli, poi, possono essere più o meno folti, robusti o lunghi. Infine, non bisogna dimenticare che in certe parti del corpo i capillari sono più in evidenza che in altre. Quindi, bisogna prestare la massima attenzione perché non subiscano traumi che potrebbero romperli».
Per aiutarti a non commettere errori, abbiamo preparato la "mappa" delle parti da depilare. Per ciascuna, ti diciamo il trattamento più adatto e tutti i trucchi da mettere in pratica per ottenere un risultato perfetto. E il più possibile indolore.

Donna Moderna consiglia
anche le sopracciglia, per avere sempre una bella forma, vanno regolate. Se non sono folte, basta usare la pinzetta. Altrimenti, esistono apposite striscioline di cera a freddo per interventi molto precisi che non fanno male.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/guida-indolore-alla-depilazione$$$Guida (indolore) alla depilazione
Mi Piace
Tweet