Hair: la finalissima 

Dopo tagli di alta qualità e acconciature estreme, Costantino della Gherardesca apre per l’ultima volta i battenti del salone di Hair: chi sarà il Miglior parrucchiere amatoriale d’Italia?

di Alessia Sironi

Domenica 3 maggio i quattro finalisti si sono contesi il titolo di Miglior parrucchiere amatoriale d’Italia: solo il concorrente che nelle precedenti puntate è riuscito a combinare abilmente tecnica e creatività si è aggiudicato un contratto di lavoro alla Toni&Guy e l’esclusiva card “Academy Member Club Aldo Coppola”.

Ma vediamo in quali prove si sono dovuti cimentare i quattro concorrenti rimasti.

Gli aspiranti hairstylist hanno ancora una volta affrontato le tre prove: quella creativa, quella tecnica e quella dello show, al termine delle quali sono rimasti in due ma solo uno di loro aveva tra le mani la busta d’oro contenente il contratto che lo ha incoronato vincitore della prima edizione di “Hair, sfida all'ultimo taglio”.

Nella prima sfida i concorrenti hanno realizzata un’acconciatura a scelta ma con un elemento obbligatorio: il beehive (non la mitica band del cartoon Kiss me Licia) la mitica 'cofana' cotonata anni ’60. La seconda prova, quella tecnica dell'undercut, non aveva come nelle precedenti puntate delle precise indicazioni ma i finalisti hanno dovuto pettinare tre gemelle omozigoti, mettendo così in risalto l’originalità di ciascuna acconciatura.
La terza ed ultima prova, quella show, svelata come sempre da Costantino aveva un tema particolare...l'Africa!

Ai due giudici Charity Cheah e Adalberto Vanoni il compito di valutare per l’ultima volta gli aspiranti hairstylist e decretare il vincitore della prima edizione.

Sfoglia la gallery per scoprire chi si è aggiudicato il contratto...

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/hair-real-time/talent-show-real-time-finale-costantino-della-gherardesca$$$Hair: la finalissima
Mi Piace
Tweet