Ho cambiato faccia sono innamorata 

Innamorarsi. Uno stato di grazia che ti rende splendida per 18 mesi. La pelle e i capelli si rinnovano e gli occhi brillano. Come
succede alla protagonista della storia che puoi leggere in queste pagine

di Roberta Marioni  - 09 Febbraio 2005

"Se me l'avessero detto non ci avrei creduto. A 36 anni e dopo aver giurato a me stessa che non avrei più guardato un uomo (avevo avuto una grande delusione, ovvio) mi sono innamorata come una sedicenne di uno che ho conosciuto un mese fa sul treno che prendo tutte le mattine per andare a lavorare. Di solito mi siedo in una delle vetture di coda dove trovo gente che conosco. Invece, quella volta ero in ritardo e sono salita al volo sulla prima che mi è capitata.

Ed ecco lì un tizio alto che mi fa posto accanto a lui e chiede di dare un'occhiata alle notizie sportive del giornale che ho appena comprato. Ci mettiamo un po' a parlare, ma tutto finisce lì. Il giorno dopo, però, lui è venuto a cercarmi girando per tutte le vetture. E così è cominciata. Adesso facciamo coppia fissa. In ufficio non ne ho ancora parlato con nessuno (è troppo intimo, non ho voglia di sbandierare i miei sentimenti) eppure la collega che mi sta seduta di fronte mi ha già chiesto tre volte: «Ma cosa ti è successo?». Ieri ha anche voluto sapere la marca del nuovo kajal che metto sugli occhi.

Invece, è quello di sempre: forse mi sta solo meglio perché ne metto meno, altrimenti lui mi deve poi pulire gli "sbaffi" con un kleenex.

In questo periodo vado spesso in giro canterellando e mi sembra di avere anche più energia. Ma forse è solo una questione di peso: in questo mese ho perso 2 chili e mezzo senza fare la dieta. O meglio, no: mangio meno del solito, mi viene naturale. Mentre prima avevo una specie di fame ansiosa e ogni volta che c'era un problema aprivo il frigorifero. O peggio. Per esempio, la mattina in stazione prendevo un cornetto con il caffè.

Ma poi, appena arrivata in ufficio, facevo il bis perché, appena arrivava il mio capo a dirmi uno dei suoi ennesimi: «Adesso le spiego dove ha sbagliato», mi venivano strani gorgoglii allo stomaco che potevo calmare solo cacciandomi qualcosa in bocca. Adesso gli lascio dire quello che vuole. E il buffo della situazione è che, ultimamente, è diventato perfino più gentile. In quanto alla fame che non c'è più, non so come sia successo. Però, l'altro giorno ho trovato su Internet una frase che, forse, può spiegare quello che mi sta succedendo. Dice: "Il sentimento sfama, la passione fa vivere alla grande e la gratificazione è pari a quella di una fetta di torta". Speriamo che duri, così perdo ancora qualche chilo.Riconosco che prima di incontrare lui mi trascuravo un po'.

E che, se quella famosa mattina mi ha notato, è solo perché avevo comprato un ombretto nuovo e mi ero truccata con molta più cura del solito. Naturalmente, da quel giorno ho cercato di mantenere lo standard. Prima erano più le volte che andavo a dormire senza struccarmi. Stando da sola, finivo per assopirmi davanti alla tv e non vedevo l'ora di ficcarmi sotto le coperte. Invece adesso, quando rientro (molto tardi: prima sto con lui) mi strucco bene, faccio la doccia, metto la crema da notte, friziono l'anticellulite sulle cosce e mi preparo perfino una tisana rilassante.

Non solo, la mattina metto la sveglia un quarto d'ora in anticipo, così riesco ad aggiungere un trattamento speciale alla solita routine pulizia-e-trucco. Una volta è una maschera, un'altra uno scrub, una terza uno shampoo riflessante. Forse sono cose che le altre donne fanno regolarmente, io no perché sono, anzi, ero pigra. L'unico guaio è che in questo modo dormo poco, meno delle otto ore cui ero abituata. Al momento, però, la mia pelle non sembra risentirne. Intanto, mi sono buttata sullo shopping e ho comprato della biancheria intima un po' sexy. Mi sentivo un po' in colpa per la spesa, ma lui l'ha apprezzata molto e vuole che la indossi sempre: la cosa mi piace, anche se mi fa sentire un po' come la regina dello spogliarello.

Ma c'è un risvolto pratico negativo: prima mi facevo fare la ceretta dall'estetista ma adesso, con i peli che dopo una settimana cominciano a spuntare di nuovo e non si possono ancora strappare è un disastro. Dovrei rinunciare alle sue carezze per paura che senta sotto le dita tutti quei peluzzi ispidi che ricrescono sulle gambe. Così, ho detto addio all'estetista e ho cambiato sistema: uso una mousse depilatoria delicata, così posso fare un ripasso rapido a metà settimana. E, se qualche volta vengo presa dalla pigrizia, non devo far altro che pensare a quella scena del film Un giorno per caso, dove c'era Michelle Pfeiffer che si depilava le gambe nel lavandino perché non poteva presentarsi "pelosa" a George Clooney che aspettava in salotto. Ma quando poi lo raggiungeva, lui si era addormentato: a me non deve succedere.

Ecco, vi ho detto tutto: che sono innamorata, che mi sento un'altra (e forse lo sono davvero). Però, mi do anche da fare per prolungare questo stato di grazia. Anzi, a questo proposito ho dimenticato di dire che curo tantissimo le mani e ho adottato la french manicure. Perché, metti il caso che lui si presenti con un anello, voglio essere pronta.

la dermatologa dice che...

«Tra la pelle e il cervello esiste un continuo interscambio» dice la dermatologa Riccarda Serri. «Vi sono neurotrasmettitori in grado di segnalare alla pelle la felicità che il cervello prova quando si innamora.

Ed è stato dimostrato che le carezze dell'innamorato stimolano nel cervello la produzione di una specie

di "droga fisiologica". Una molecola oppioide che all'Istituto di Dermatologia dell'Università di Firenze, dove è stata individuata, hanno chiamato pro-opio-melanocortina, capace di indurre uno stato di benessere». Se vuoi rendere la tua epidermide ancora più sensibile al piacere delle carezze, provvedi a eliminare le cellule morte che l'appesantiscono. Puoi esfoliare il viso una volta alla settimana. O fare

una vera dermoabrasione con un cosmetico di uso domestico. Che riduce anche le piccole rughe.

il tricologo dice che...

«Essere innamorate è come fare un bagno di giovinezza. Perché lo stato di eccitazione

che la situazione comporta stimola il ricambio cellulare» spiega il dottor Nevio Latini, tricologo, cioè esperto di capelli, per l'azienda cosmetica Biopoint. «Questo, a sua volta,

porta all'aumento di particolari elementi, chiamati con la sigla Nmf, che provvedono all'idratazione naturale della pelle. Che,

meglio nutrita e irrorata, ha perfino un sapore più dolce. Ne hanno beneficio anche i

capelli, che risultano più elastici, lucidi e vivi.

E lo "stato di grazia" non si esaurisce in

poche settimane. Al contrario, dura anche più di un anno: spesso fino a 17 o 18 mesi».

Se vuoi conservare a lungo la salute e lo splendore dei capelli, prova un impacco a base di miele. Sbatti, in una terrina, un tuorlo

d'uovo e unisci una tazza di miele. Applica la miscela sui capelli prima dello shampoo, copri con carta d'alluminio e lascia in posa un'ora.

La dietologa dice che...

«Una donna innamorata mangia meno perché, nel suo organismo, si attivano gli ormoni "della felicità", la serotonina e la dopamina» spiega la dietologa Pia Bonanni. «Non fanno dimagrire, ma quando ci si sente bene non si è più ossessionati dal cibo e si mangia solo quando la

fame è vera. Questo porta ad autoregolarsi sulle necessità del proprio corpo. E i chili di troppo, piano piano, se ne vanno». Per evitare che tornino quando il periodo dell'innamoramento sarà finito, c'è una facile strategia. Fare cinque piccoli pasti al giorno anziché i classici tre abbondanti. Sapendo che c'è un appuntamento con il cibo anche a metà mattina e a metà pomeriggio, è più facile trattenersi dal cedere alle voglie improvvise. E chi non è innamorata? «Deve inserire dei carboidrati nella dieta» conclude la dietologa. «Perché hanno un'azione simile a quella di serotonina e dopamina: basta una piccola porzione di pasta per sentirsi bene».

la sessuologa dice che...

«L'innamoramento è una situazione che "apre" verso il mondo: una donna  innamorata è pronta non

solo al contatto con l'amato, ma anche con se stessa e con tutte le persone che la circondano» spiega la dottoressa Veronica Vizzari, sessuologa. «Questo le regala una vivacità tutta speciale. Diventa di colpo

più sicura di sé, acquista una postura migliore

e cammina con la testa alta e le spalle erette. I suoi occhi hanno addirittura la pupilla più dilatata: è un riflesso biologico naturale che si manifesta nelle persone quando qualcosa le attira». Se vuoi rendere ancora più seducente il tuo sguardo, truccati

con ombretti dai colori chiari, che attirano la luce. Per esempio, metti una tinta champagne iridescente su tutta la parte superiore della palpebra, fin sotto le sopracciglia. E un ombretto ambra vicino alle ciglia.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/ho-cambiato-faccia-sono-innamorata$$$Ho cambiato faccia sono innamorata
Mi Piace
Tweet