Erbe indiane per il ciclo

/5

Contro i disturbi mestruali esistono rimedi naturali molto efficaci. Ce li suggerisce una ginecologa esperta in medicina ayurvedica

Ogni donna, in media, affronta l'appuntamento mensile con le mestruazioni più di 420 volte nella vita. Un appuntamento che per molte è accompagnato da dolori e fastidi. Dopo aver escluso con il ginecologo cause particolari, si può chiedere aiuto all'ayurveda, l'antica medicina indiana che risolve molti disturbi mestruali con rimedi a base di erbe o altri composti naturali. «Secondo la medicina ayurvedica, infatti, i disturbi del ciclo dipendono da uno squilibrio dei tre dosha, Vata, Pitta, Kapha, le energie vitali che governano corpo e mente. Ma anche da un accumulo di tossine» spiega la dottoressa Lidiana Bellettini, ginecologa esperta in medicina ayurvedica a Bologna. «I rimedi ayurvedici contengono un mix di piante capaci di agire in sinergia, e quindi più in profondità, per armonizzare i dosha. Così il ciclo si equilibra prima e meglio». Dopo una cura di due, tre mesi, di solito, il flusso si normalizza sia nella durata sia nella quantità e nell'intensità. Se il problema si dovesse ripresentare si può ripetere un altro ciclo di terapia. Vediamo allora insieme all'esperta quali sono i preparati che vanno bene per il tuo problema.

È abbondante

Il flusso è continuo e importante oppure sembra non finire mai, dura cioè da una settimana a 10 giorni.

La terapia ideale

Dopo colazione, prendi con un po' d'acqua una compressa di Ginomap, preparato a base di più erbe, tra le quali Asparagus racemosus e Saraca indica, specifiche per ridurre le perdite di sangue. Aggiungi due compresse, mattino e sera, di Tocomap, medicinale a base di Mesua ferrea, una delle piante più usate per i disturbi dell'apparato genitale femminile.

È doloroso

La dismenorrea, cioè le mestruazioni dolorose, è un disturbo piuttosto frequente soprattutto in giovane età. Anche se non consola, va detto che questo problema, in genere, non è assolutamente sinonimo di malattia.

La terapia ideale

Prendi due compresse, mattino e sera, di Rasnadi Guggul, un mix che contiene diverse erbe tra cui il guggul: una resina con proprietà antinfiammatorie. Le stesse che ha il Drainomap, un preparato a base di Rosa centifolia ed Emblica officinalis. Una compressa al giorno è quello che ci vuole.

È molto corto

Le mestruazioni sono molto ravvicinate. E ogni 20 o addirittura 15 giorni sei di nuovo alle prese con il ciclo. Se è sempre stato così, con tutta probabilità non ha un'origine patologica. Se, invece, ti capita a un certo punto della vita, può dipendere da uno squilibrio ormonale. In ogni caso, un flusso ravvicinato è fastidioso e debilitante.

La terapia ideale

Una compressa di Ciclomap (a base di Glycyrrhiza glabra e cenere di Tamarindus indica) abbinata a una di Metromap (contiene silicato di magnesio) ti aiutano a regolarizzare il ciclo. Prendile sia al mattino sia al pomeriggio.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te