Mai più crisi d’ansia

Credits: Olycom

Improvvisamente il cuore impazzisce e ti senti svenire.

Hai sentito il cuore battere all'impazzata, vampate di calore seguite da sudori freddi, formicolii, paura di svenire e un senso di stordimento.

Se la crisi è durata circa cinque minuti e, una volta passata, sei tornata a stare bene, probabilmente era un miniattacco di panico.

Se ti succede ancora segui questi consigli.

/5

All'improvviso il cuore impazzisce e ti senti svenire. Cosa è successo? Hai avuto un piccolo attacco di panico. Se ti succede ancora segui questi consigli

Ti è capitato magari una sola volta, ma ti sei spaventata moltissimo. Hai sentito il cuore battere all'impazzata, vampate di calore seguite da sudori freddi, formicolii, paura di svenire e un senso di stordimento. Se la crisi è durata circa cinque minuti e, una volta passata, sei tornata a stare bene, probabilmente era un miniattacco di panico.

«Non  succede solo nei periodi di stress intenso» spiega Nicola Ghezzani, psicoterapeuta e autore del libro Uscire dal panico (Franco Angeli). «Anzi, spesso accade proprio quando ci si rilassa: l'organismo abbassa le difese e l'ansia accumulata si sfoga». Ma cosa si può fare quando succede? Ecco i suggerimenti degli specialisti per affrontare l'attacco.

>>Sei in tram o tra la gente

«A peggiorare la crisi d'ansia o, addirittura, a scatenarla, spesso è proprio il senso di  oppressione che si prova con tanta gente intorno» spiega il dottor Ghezzani. «In questo caso è meglio scendere dal mezzo pubblico affollato e fermarsi per qualche istante in una via tranquilla». Per distogliere l'attenzione dalla paura, poi, telefona a un'amica. E, per superare più in fretta il senso di mancamento, contrai ritmicamente i polpacci: aiuta il sangue a risalire verso il cuore.

>>Sei da sola in casa

Visto che puoi sdraiarti, fai questo esercizio. Tendi in successione tutti i muscoli, partendo dai piedi e arrivando al collo e al volto. A una prima fase di contrazione, di cinque secondi, fai seguire una fase di rilassamento, sempre di cinque secondi. Procedi così fino a distendere tutto il corpo.

>>Sul lavoro

Fingere di sentirsi bene durante una crisi d'ansia può peggiorare la situazione. Di' pure ai tuoi colleghi che hai bisogno di sederti o di uscire a prendere un po' d'aria. Per calmarti, regolarizza il ritmo della respirazione con un esercizio. Svuota tutta l'aria che hai nei polmoni, quindi inspira dolcemente e superficialmente, contando mentalmente fino a tre. Poi espira lentamente contando nuovamente. Per evitare di respirare troppo in fretta,  conta così: "duemilauno, duemiladue, duemilatré". Prosegui questa respirazione controllata per cinque minuti.

>>Sei con i tuoi bambini

La preoccupazione che i figli si spaventino spesso aumenta l'ansia. «Ma già intorno ai cinque anni i bambini sono in grado di capire che gli adulti possono avere un momento di difficoltà. Basta dirgli semplicemente che la mamma si sdraia un attimo perché non si sente bene».

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te