Make up: giochi di luce 

Il make up più attuale si chiama "tridimensionale" e usa soltanto fondotinta e ciprie iridescenti, creme madreperlate, gloss a specchio. Esclude i colori e si concentra su pelle e lineamenti. Risultato: un volto disegnato da ombre e pennellate luminose

di Martina Petrilli  - 27 Settembre 2007

Il make-up più attuale è tridimensionale e trasparente. Ovvero, è in grado di dare volume al viso e di evidenziare i lineamenti senza usare ombretti squillanti o rossetti vistosi, ma solo con un gioco di luci più o meno intense. Questo look si è visto molto nelle sfilate e i visagisti lo chiamano trucco nudo. Ti sembra difficile da realizzare? Abbiamo chiesto al truccatore Massimiliano Della Maggesa, senior artist per Mac, come si fa. Ecco i suoi segreti: usare i prodotti giusti e imparare qualche nuova regola di maquillage. Da mettere in pratica punto per punto.

FRONTE

«Per illuminare la fronte, basta sfumare le tempie con un correttore chiaro» spiega Massimiliano Della Maggesa. «Questo trucco è ideale soprattutto se è un po' bassa, perché la alza subito. Se, invece, è piuttosto ampia, prima è meglio creare leggere ombreggiature laterali con il fard. Poi, si illumina il tutto con una pennellata di cipria iridescente». Attenzione, però. Se hai qualche brufoletto, ti conviene camuffarlo con una matita beige o giallina, in modo tale da attenuare il rossore. Altrimenti rischi che la luce lo metta in evidenza.

SOPRACCIGLIA

Il trucco degli occhi diventa più evidente se si crea una zona di luce sotto l'angolo esterno delle sopracciglia, dove la curva scende verso il basso. «Si fa stendendo con il polpastrello un po' di crema iridescente» dice il make-up artist. «Per trovare il punto giusto, prima bisogna riordinarle. Se sono troppo folte, vanno assottigliate un poco, altrimenti danno ombra al viso. Poi, si pettinano, in modo che tutti i peli vadano nella stessa direzione. E, infine, fissa tutto con un po' di gel».

OCCHI

«Per realizzare un trucco nudo, gli ombretti devono essere opachi o, al massimo, dai bagliori metallici» spiega il truccatore. «Sulle pelli giovani sono perfetti quelli in polvere, che, oltretutto, sono facilissimi da utilizzare. Dopo i 40 anni, invece, sono adatti quelli in crema: depositano meno colore all'interno delle rughe». Passa il prodotto su tutta la palpebra. Poi stendi, al centro, una piccola quantità di gloss per le labbra. Così l'occhio diventa lucido e più grande. Per finire, curva le ciglia con l'apposito strumento e metti tanto mascara.

NASO

Ecco un'idea nuova: illuminare anche il naso. «Ma solo i lati, non la punta» precisa il truccatore. «In questo caso, si usa una cipria opalescente ricca di microperle. Da picchiettare con l'apposito piumino». Un consiglio: controlla che il tuo profilo sia regolare, altrimenti rischi di accentuarne i difetti. «Se il naso non è perfetto, prima di illuminarlo si corregge con un fondotinta di un tono più scuro di quello usato sul resto del viso. Per aumentarne la lunghezza, se è corto e schiacciato, si applica il fondotinta sui lati e sulle narici. Se è lungo si scurisce la punta e la zona tra le narici» spiega Della Maggesa.

ZIGOMI

«Sono uno dei punti più importanti del viso, perché ne fanno risaltare le proporzioni» spiega il truccatore. «Per questo, prima di evidenziarli con la luce, è importante perfezionarne i volumi usando un correttore di una tonalità più scura rispetto a quella dell'incarnato». Se hai il viso tondo, falli risaltare creando un'ombra scura sotto l'osso zigomatico, da sfumare verso gli angoli della bocca. Se, invece, hai il viso allungato, ombreggia le parti laterali della fronte e del mento. «Così, gli zigomi sembreranno più evidenti e il viso più proporzionato» aggiunge Della Maggesa.

BOCCA

«Anche se il make-up è nudo, bisogna prestare molta attenzione alla bocca» avverte il truccatore. «Per valorizzarla si fa così: con una matita color carne, si amplia il contorno naturale delle labbra di un millimetro. Poi si stende un gloss trasparente, per renderle sensuali e luminose». Prima di mettere il lipstick, applica sulle labbra una base al silicone. Così la bocca diventa più voluminosa.

MENTO

«Per modellare il mento, prima si picchietta una crema madreperlata sulla parte più sporgente. Poi, con il pennello, si applica un po' di cipria opalescente. L'importante è stenderla anche nella parte centrale del collo, che non deve rimanere priva di luce» dice il truccatore. «Si parte dal mento e si scende perpendicolarmente verso la gola, senza eccedere con il prodotto. Il risultato è molto naturale».

L'importante è la base

«Il trucco nudo si ottiene alternando un fondotinta opaco e una crema liquida iridescente che porta in primo piano certi punti del viso» dice il truccatore Massimiliano Della Maggesa. «È chiaro che, così evidenziata, la pelle si nota di più. E, se ci sono imperfezioni, si vedono immediatamente». Per questo, va curata con particolare attenzione, in modo che abbia un aspetto luminoso e disteso. «La prima regola è esfoliarla regolarmente una volta alla settimana, per eliminare le cellule morte che la rendono opaca» consiglia l'esperto. «Poi, come base per il make up, è utile stendere un prodotto levigante con un leggero effetto lifting».

Donna Moderna consiglia

se vuoi che il tuo fondotinta diventi una base luccicante, mettine un po' sul dorso della mano e aggiungi una piccola dose di ombretto in polvere madreperlato: l'effetto sarà strepitoso.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/make-up-giochi-di-luce$$$Make up: giochi di luce
Mi Piace
Tweet