10 profumi da regalare a lui

Credits: Shutterstock
/5

Fanno scaturire emozioni e ricordare momenti piacevoli. Come orientarsi nella scelta della fragranza da regalare ad un uomo? Ne parliamo con l'esperta

Uno dei tratti distintivi di un uomo è spesso il suo profumo, capace di lasciare il ricordo della sua ombra impresso nella nostra mente. Secondo una recente statistica dell'Accademia del Profumo, gli uomini lo usano più delle donne, anzi quasi ne abusano.

Come mai? La risposta arriva da Jan Havlicek, autore della ricerca effettuata dalla Charles University di Praga sulla relazione che intercorre tra uomini e profumi. «Quello che abbiamo trovato è che c’è una forte interazione tra il profumo preferito e l’odore del corpo. La funzione del profumo è, dunque, più che mai confermata come un ulteriore elemento per abbellire, esaltare, impreziosire il proprio corpo. Un prezioso strumento di comunicazione non verbale, in grado di raccontare chi siamo, quale è la nostra personalità, la nostra identità olfattiva. L’uomo sceglie i profumi per completare il proprio odore».

Regalare un profumo per Natale in teoria sarebbe un bel gesto, ma cosa fare per non sbagliare? Ne parliamo con un'esperta di profumi come Francesca Faruolo, direttrice di Smell - Festival dell'Olfatto e speaker di TEDxBologna 2017.

Cosa fare per non sbagliare regalo

«Per prima cosa sarebbe bene individuare quale marchio corrisponde più allo stile dell’uomo in questione. Anche uno standard olfattivo come l’acqua di colonia può dare esiti molto diversi in base alla casa di profumo che lo interpreta. Una volta individuato il marchio o una piccola rosa di marchi che riteniamo adatti a lui, gran parte del lavoro è fatto. Scegliere il profumo per un uomo non è difficile, basta stargli un po’ vicino, annusarlo... I più grandi errori si fanno se sbagliamo lo stile, per esempio regalando un super classico a un uomo poco convenzionale. Dopo le prime spruzzate giusto per farci felici, la boccetta resterà a prendere la polvere su qualche mensola». 

Come distinguere "a naso” un profumo dall'altro?

«Il naso non ci inganna, il problema è la definizione. Una fragranza legnosa con molto Sandalo per alcuni può rientrare nella famiglia “boisée", ma altri la potrebbero sentire più ambrata. Inoltre, la prima impressione spesso non rende giustizia alla complessità della composizione. Non si giudica un profumo dalle sole note di testa, bisogna attenderne l’evoluzione che spesso mette in luce sfaccettature e contrasti di grande bellezza. Sicuramente esercitandosi e magari seguendo dei corsi di educazione olfattiva possiamo imparare molto sul linguaggio del profumo, arrivando a esprimere in modo più agevole ed efficace ciò che sentiamo». 

Ci sono profumi che piacciono a tutti?

«Ci sono degli standard olfattivi intramontabili che rappresentano il retaggio di una tradizione molto antica. Penso ai chypre o agli ambrati, veri e propri archetipi che le case di profumo costantemente ripropongono e rinnovano. Malgrado i nostri gusti siano troppo personali perché possa esistere un "profumo universale", ci sono fragranze che hanno saputo interpretare così bene il proprio archetipo da diventarne il simbolo. Così Eau Sauvage per l’acqua di Colonia moderna, Shalimar per gli orientali dolci, n° 5 per i fioriti. Il profumo è un bene effimero per eccellenza, ma queste fragranze resistono sugli scaffali da cinquant’anni o persino da un secolo!»

Ma il profumo da uomo è un regalo che si fa perché piace a noi o alle donne?

«Ci sono tante ragioni, consapevoli e inconsapevoli, per cui preferiamo che quel profumo ad un uomo: potrebbe ricordarci il primo bacio o magari la figura di nostro padre. Perciò attenzione: se ci sentiamo attratti da una fragranza maschile, non è detto che regalarla al proprio compagno sia la scelta migliore!»

Quali sono le ultime tendenze nelle fragranze maschili?

«Si conferma il grande successo degli orientali sulla scia delle nuove molecole che interpretano sontuosamente la nota ambrata. Le fragranze legnose e oud rimangono sulla cresta dell’onda. Sicuramente una tendenza negli ultimi anni è la commistione tra note flavour e note più tipiche della profumeria con cui creare contrasti interessanti specialmete del tipo dolce-amaro. Se d’estate questo connubio si esprime soprattuto nelle note fruttate che offrono nouance golose e acidule, d’inverno il loro posto è occupato dalle spezie che trovano un’applicazione davvero importante nelle fragranze maschili: dal fresco cardamomo, all’avvolgente noce moscata, fino agli accenti pepati che aricchiscono e danno personalità alle note di testa». 

Indossare ogni giorno la stessa fragranza coinvolge non solo l’olfatto bensì tutti e cinque i sensi: esperienze, memorie, ricordi e attitudini personali sono indispensabili nella scelta del profumo giusto.

Perché è come scegliere un libro che resterà con te sul comodino per giorni o settimane, o un cd da ascoltare tutti i giorni in macchina o solo in alcuni particolari momenti, o ancora decidere quale mostra andare a visitare o quale viaggio intraprendere. Perché quindi, per Natale, non puntare su un profumo inconfondibile per il nostro uomo?

Sfoglia la gallery e scegli quale profumo è più adatto al tuo partner!


  • 1 10
    Credits: Gucci

    Intense OUD, profumo da uomo di GUCCI

  • 2 10
    Credits: Michael Kors

    Extreme Night, profumo da uomo di MICHAEL KORS

  • 3 10
    Credits: Dior

    Sauvage, reinterpretazione moderna del classico Eau Savage di DIOR

  • 4 10
    Credits: Giorgio Armani

    Code colonia, di GIORGIO ARMANI

  • 5 10
    Credits: Ugo Boss

    The Scent Intense, profumo da uomo di HUGO BOSS

  • 6 10
    Credits: Tom Ford

    Noir Extreme, profumo da uomo di TOM FORD

  • 7 10
    Credits: Paco

    1 Million, profumo da uomo di PACO RABANNE

  • 8 10
    Credits: Cartier

    L'envol, profumo da uomo di CARTIER

  • 9 10
    Credits: Chanel

    Allure homme, edition blanche, profumo da uomo di CHANEL

  • 10 10
    Credits: Prada

    L'Homme Prada Intense, profumo da uomo di PRADA

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te