Questo inverno si scoprono le ginocchia 

Gonne corte e stivaletti alla caviglia non lasciano scampo: la moda vuole gambe scolpite e affusolate. Diamoci da fare. Con estratti
alle foglie di vite che riattivano la circolazione. Maschere di alghe brune che eliminano i liquidi. Massaggi che ossigenano i tessuti. Piccola guida alle tecniche più efficaci

di Laura D'Orsi  - 24 Ottobre 2007

Alzi la mano chi non ha già acquistato almeno una gonna a palloncino o un paio di tronchetti, gli stivaletti che arrivano alla caviglia. Piacciono a tutte, perché sono i capi più di tendenza dell'inverno. Ma hanno un difetto: portano in primo piano le ginocchia. Che non sono sempre perfette. Ecco perché, con l'aiuto degli esperti, abbiamo esaminato punto per punto tutto quello che si può fare per metterle in mostra con successo.

Il bagno che sgonfia

Demi Moore si è arresa al bisturi anche per le ginocchia. Le sue rotule supersexy sono opera del chirurgo e non di madre natura. L'attrice ha dichiarato che erano troppo grosse e tonde e finivano per penalizzare le gambe. «Talvolta è un problema di gonfiore, che si concentra sulle caviglie e risale fino al ginocchio» spiega la dermatologa Magda Belmontesi. Per rimediare, tutte le mattine, prima di alzarti dal letto, pedala in aria per almeno 20 minuti. Così risvegli la circolazione e mantieni le gambe leggere. Alla sera, immergiti in un bagno a base di vite rossa, ricca di flavonoidi che migliorano la circolazione. Metti in una pentola 400 grammi di foglie di vite, fai bollire per 15 minuti, filtra con un colino e versa nell'acqua della vasca. Resta immersa per 15 minuti e infine sdraiati per circa mezz'ora con le gambe leggermente sollevate. «Per le più temerarie, c'è l'immersione in acqua fredda» dice l'esperta. «È dimostrato che fare il bagno in una vasca d'acqua a 23 gradi stimola il rilascio di ormoni tiroidei che accelerano il metabolismo». Bastano tre bagni di 5 minuti alla settimana.

La ginnastica che rimodella

All'inizio della sua carriera, la pop star Madonna aveva le ginocchia cicciottelle. Poi, anni e anni di ginnastica le hanno regalato muscoli scolpiti e gambe ben modellate. Certo, lei è seguita tutto il giorno da un personal trainer. Ma senza arrivare a tanto, con piccoli trucchi ed esercizi mirati si possono ottenere grandi risultati. Ecco qualche suggerimento. Quando sali le scale, solleva bene le ginocchia per rinforzare i muscoli della coscia. A casa, mettiti in piedi di fronte a una sedia, con le mani appoggiate allo schienale. Piega una gamba verso il gluteo mantenendo le ginocchia unite, quindi torna alla posizione di partenza. Esegui 15 volte per parte. «Un altro esercizio utile è sdraiarsi su un fianco con le gambe tese. Si solleva quella che sta in alto, avvicinandola il più possibile alla spalla e cercando di non inarcare la schiena. Si ripete 20 volte per lato» suggerisce la personal trainer Viviana Ghizzardi.

L'impacco che snellisce

La cellulite che si forma sulle ginocchia, soprattutto verso l'interno e nella parte posteriore, è la più difficile da eliminare. «Di solito è di tipo fibroso, dovuta cioè a un ristagno di liquidi costante che soffoca il tessuto adiposo rendendolo più duro e ispessito» spiega la dermatologa. Ci vuole un trattamento mirato per ridurre i cuscinetti nei punti critici. «Bisogna intervenire con una cura d'urto per circa un mese, usando prodotti ricchi di principi attivi concentrati» dice la dermatologa Magda Belmontesi. «Sono perfette le fiale con estratti di alghe brune e caffeina, che stimolano l'attività degli enzimi in grado di sciogliere i grassi». Anche i fanghi termali sono efficaci. «Aiutano a smaltire i liquidi in eccesso perché li attirano verso la superficie» precisa l'esperta. Puoi fare degli impacchi sulla zona del ginocchio, magari utilizzando le bende già pronte e imbevute di alghe e sali del Mar Morto, come si fa nelle beauty farm. È sufficiente un impacco a giorni alterni.

Il massaggio che ossigena

Qualsiasi trattamento cosmetico, per dare i risultati migliori, deve essere applicato con un adeguato massaggio, che migliora la penetrazione dei principi attivi e l'ossigenazione delle cellule. Ecco i movimenti giusti, da fare tutti i giorni, per almeno un quarto d'ora. Congiungi le mani ad anello e risali più volte dalla caviglia al ginocchio senza allentare la pressione. Picchietta, con la mano chiusa, i cuscinetti intorno alle ginocchia e insisti su quello posteriore, impastandolo ritmicamente fra le quattro dita e il pollice. Se, però, hai spesso le gambe gonfie e pesanti, prova la tecnica del Mass Mar. «Si esegue facendo una serie di manovre di scollamento e di aspirazione della pelle» spiega il dermatologo Antonino Di Pietro, ideatore del massaggio. «Le mani si appoggiano sulla superficie cutanea e si chiudono a ventosa, come si fa per prendere un mucchietto di sabbia. Si inizia dai polpacci e si risale lungo tutta la gamba. Questi movimenti permettono di riportare i liquidi che ristagnano nei tessuti fino alla superficie, dove possono scorrere liberamente».

La crema che idrata

Le ginocchia sono una delle zone più secche e ruvide del corpo. «Le ghiandole sebacee, qui, sono molto poche. Inoltre, la pelle poggia direttamente sulla rotula, senza avere la protezione del muscolo» dice il dermatologo Di Pietro. «Ecco perché è così difficile mantenere l'epidermide ben idratata». Per ammorbidirla, esegui uno scrub a secco due volte alla settimana. Stendi un esfoliante con granuli piuttosto grossi, per esempio di sale marino, sulle zone da trattare e massaggia vigorosamente la pelle con un guanto di luffa, più delicato del crine. Tutti i giorni, sotto la doccia o nella vasca da bagno, passa sulle ginocchia una saponetta esfoliante per qualche secondo. Risciacqua e, sulla pelle asciutta, stendi una crema super idratante a base di ceramidi, urea, proteine della seta e oli vegetali. Se la zona è ancora ruvida, prova un trattamento da beauty farm che ti regalerà una pelle di seta. Intiepidisci a bagnomaria del burro di karité e fai un impacco sulle ginocchia. Puoi lasciarlo agire anche tutta la notte, coprendolo con una garza e mettendo, sopra, delle ginocchiere.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/questo-inverno-si-scoprono-le-ginocchia$$$Questo inverno si scoprono le ginocchia
Mi Piace
Tweet