Risveglio lento o rock? 

Ecco due percorsi beauty: uno per chi si alza già pimpante, uno per chi fatica ad aprire gli occhi. Quando hai tempo, seguili nei ettagli. Nei giorni frenetici, copia qualche idea. L'importante
è conciliare l'inizio della giornata con il tuo ritmo naturale. Il risultato? Te lo si leggerà in faccia

di Laura D'Orsi  - 29 Novembre 2006

Alzati dal letto

Lento

Per qualcuno, alzarsi dal letto è il momento più difficile della giornata. «Capita a chi ha un metabolismo da civetta. Cioè, è una persona piena di energia nella seconda metà della giornata, fino a notte fonda. Ma di mattina è lenta a ricaricarsi» spiega la dermatologa Maria Teresa Lucheroni. Se sei così, ti serve un risveglio soft. Non alzarti subito. Prima, muovi i piedi e le caviglie, poi allunga le gambe. Mettiti in ginocchio sul letto, col viso verso il basso e le braccia in avanti, e stira la schiena. Siediti sui talloni e fai qualche semplice rotazione per la testa, le spalle e le braccia. Bastano pochi secondi, con movimenti dolci.

Rock

Se per te la giornata che inizia è un'iniezione di energia e abbandonare le lenzuola non è mai un grande trauma, hai sicuramente un temperamento da allodola. «È così chi ha un orologio biologico che permette di essere in forma già al risveglio. In compenso, da metà pomeriggio ha un calo di energie» spiega la dottoressa Lucheroni. Asseconda la tua natura con un risveglio tonificante. Stiracchiati prima di scendere dal letto, sfrega a lungo le mani tra loro e senti come il calore si irradia piacevolmente lungo le braccia, fino alla testa. Alzati e strofina i muscoli lombari con i pugni chiusi, facendo una leggera pressione.

Prepara il bagno

Lento

Fare il bagno al mattino è un piacere che difficilmente ci si può concedere durante la settimana. Nel weekend c'è tutto il tempo, ma per te deve essere comunque un'azione energizzante. Riempi la vasca di acqua tiepida (non più di 38 gradi), e diluisci in un cucchiaio di latte o di sale marino tre gocce per ciascuno di questi oli essenziali: menta, rosmarino ed eucalipto. Se preferisci gli aromi agrumati, scegli bergamotto e limone. Versa tutto nella vasca. Mescolati al sale o al latte, gli oli, che non sono solubili in acqua, sprigionano meglio la loro essenza. Un'alternativa per risvegliare le tue energie è versare nell'acqua un infuso composto da pino silvestre, alloro o lavanda. Si prepara come un normale decotto, poi, una volta filtrato, si versa nella vasca. Immergiti, chiudi gli occhi e apprezza i profumi rivitalizzanti delle essenze naturali.

Rock

Tu non hai problemi a svegliarti presto. E, magari, trovi perfino il tempo per fare il bagno anche prima di andare in ufficio. Quando, però, hai voglia di fare le cose con più calma, prova un bagno rilassante in perfetto stile hollywoodiano. Per prepararlo ti servono due litri di latte fresco, cinque gocce di olio essenziale alla rosa e una rosa rossa oppure rosa, con i petali grandi. Quando la vasca è quasi piena, versaci il latte fresco e miscela un po' utilizzando il doccino. Per ultimi, aggiungi i petali di rosa, staccati uno a uno e disposti in ordine sparso sull’acqua. Immergiti, appoggia la nuca al bordo della vasca e lascia galleggiare il corpo. «Il latte addolcisce la pelle e la rende morbida e luminosa, mentre i petali la profumano delicatamente» dice la dermatologa. Resta in acqua per 20 minuti al massimo, poi sciacquati accuratamente con il doccino.

Bevi una tisana

Lento

Per una mattina, niente moka. Se hai tempo a disposizione, approfittane per limitare la caffeina e depurarti. Bevi una tisana energizzante, che può "tirarti su" meglio di un espresso. Preparala prima di immergerti nell'acqua e sorseggiala durante il bagno. Chiedi all'erborista una miscela composta in parti uguali da zenzero, coriandolo o cardamomo, cannella, arancio amaro, liquirizia. Versane un cucchiaio in una tazza di acqua bollente. Filtra dopo 5 minuti e dolcifica con miele. Un'alternativa: menta, ribes nero, timo, salvia, echinacea.

Per un risveglio dolce aggiungi all'acqua del bagno i sali Soothing Mineral di Jafra (nei centri di bellezza). Esfoliati con uno scrub delicato ma goloso come Toffee Body Scrub Gel di Deborah (8,90 euro): profuma di caramella mou.

Rock

Un infuso depurativo è quello che ci vuole per svegliare con dolcezza il tuo organismo. Puoi preparare un tè verde, magari da bere durante il bagno, che aiuta a eliminare le tossine e combatte i radicali liberi. Oppure, puoi provare una tisana profumata mescolando 200 g di fiori d'ibisco essiccati, 50 di ortica o betulla, 50 di asperula odorata, 25 g di fiori di gelsomino. Se la sera prima hai esagerato a tavola, la miscela giusta è composta da cardo mariano, bardana, tarassaco, gramigna e carciofo (in parti uguali). È un po' amara, ma è un toccasana per il fegato.

Fai un bagno effervescente come il tuo risveglio. Con i sali scoppiettanti Tropical Mix Hollywood Party (3,45 euro). Scegli un esfoliante a base di sale marino e oli essenziali. Prova Revitalizing Scrub di Naj Oleari Spa (33,70 euro).

Fai lo scrub

Lento

Se sei una civetta, probabilmente, non ti sarai ancora svegliata del tutto. Un leggero scrub ti aiuterà perché stimola la circolazione (e, dopo, la tua pelle sarà più luminosa). Non scegliere prodotti troppo aggressivi o profumazioni decise. Ti serve un prodotto soft, con una consistenza soffice, che agisca in modo delicato, come una carezza sulla pelle. «È adatto un gommage a base di olio di mandorle dolci, cera d’api e miele» suggerisce la dermatologa Lucheroni. «Oppure, si può preparare uno scrub casalingo mescolando una tazzina di miele con un cucchiaino di sale fino e aggiungendo un po’ di latte per rendere più fluido il composto».

Rock

Quando sei nella vasca, stimola l'ossigenazione dei tessuti con uno scrub energizzante. «Sono ottimi quelli fatti con un mix di sali marini, che rimuovono cellule morte e impurità, oli essenziali come menta, limone, rosmarino, che hanno un effetto rivitalizzante, e oli vegetali, che sono nutrienti ed emollienti» spiega la dermatologa. Preferisci uno scrub fai da te? Mescola una manciata di crusca e dell'olio di oliva fino a formare una pappetta morbida. Poi, in piedi nella vasca, massaggiala su tutto il corpo. Ricorda, però, di fare questa operazione a fine bagno perché il mix che hai preparato lascia molti residui nell'acqua.

Lento

Stendi una maschera

Il vapore che si sprigiona dall'acqua dilata i pori. Situazione ideale per fare una maschera al viso: i principi attivi vengono assorbiti meglio. Per un trattamento a regola d'arte, prima fai un leggero scrub. Poi, stendi un prodotto a base di vitamine e acido ialuronico per idratare in profondità la pelle. Ripiega un asciugamano sul bordo della vasca e appoggia la testa, in perfetto relax. L'effetto antirughe è garantito. «È dimostrato che tenere la maschera se non si è a riposo non dà gli stessi risultati: solo la distensione totale dei muscoli del viso permette al prodotto di agire efficacemente» spiega la dermatologa.

Rock

Iniziare la giornata mettendo una maschera sul viso può sembrare una perdita di tempo, a te che di solito parti con il turbo. Approfitta, invece, del momento del bagno per coccolare la tua pelle. Puoi usare le maschere già pronte, in sottili pads imbevuti di sostanze rigeneranti come l'olio di avocado e il collagene marino, che migliorano l'elasticità della pelle. In dieci minuti la cute è molto più distesa. Se vuoi provare un maschera fai-da-te, schiaccia con una forchetta un cucchiaio di polpa di avocado, aggiungi un cucchiaio di lievito di birra fresco e applica sul viso per circa 15 minuti.

Donna Moderna consiglia

Quando prepari il bagno, lega al rubinetto della vasca un sacchettino di tela con della farina d’avena, facendoci scorrere l'acqua sopra. L’amido che contiene contrasterà il calcare e lascerà la tua pelle morbida e vellutata.

Massaggia la crema

Lento

Esci dall'acqua lentamente e infila subito un accappatoio caldo. Se sei certa di non riaddormentarti, sdraiati sul letto finché la pelle non è asciutta. In ogni caso, non strofinare l’epidermide, ma tamponala delicatamente, per non disidratarla troppo. Poi, massaggia la crema idratante. Comincia dai piedi, frizionando un dito per volta. E, procedendo con la stessa lentezza, risali verso l'alto. Ricorda che un buon automassaggio non deve durare meno di 10 minuti. Per quanto riguarda il cosmetico, puoi scegliere una formulazione ricca, a base di ceramidi e vitamine. E se vuoi aromatizzarla, mescola una noce di prodotto con tre gocce di olio essenziale di rosa mosqueta, che ha proprietà elasticizzanti.

Coccola il viso con una maschera antietà. Come NonPlusUltra Relaxing Mask di Vanity Line (nei centri estetici). Massaggia sul corpo una delicatissima crema al miele. Prova Rêve de Miel Corps di Nuxe (26 euro).

Rock

Dopo il bagno, applica sempre una crema idratante sul corpo, massaggiandola con gesti dolci e lenti. Se non ti senti portata per lunghe frizioni, scegli un prodotto idratante ma molto fluido, che penetri rapidamente con pochi gesti. Prova, per esempio, un'emulsione all’aloe, che nutre e rende subito la pelle vellutata. Per la tua natura frizzante è perfetto anche il latte dopo bagno aromatizzato, come quelli alla frutta o alle spezie. E, se proprio non vedi l’ora di vestirti e iniziare la giornata, per ripristinare il film idrolipidico reso più fragile dall’immersione, spruzza sulla pelle appena umida un olio secco. Idrata e ammorbidisce senza ungere. E ti protegge fino al prossimo bagno.

Scegli una maschera che dia energia alla pelle. Per esempio Oxygenating Face Mask Planet Spa di Avon (9 euro). L'idratante più rapido da usare è spray. Come Sprint Emulsione Corpo Linea Mediterranea (14,20 euro).

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/risveglio-lento-o-rock$$$Risveglio lento o rock?
Mi Piace
Tweet