Come scegliere il tatuaggio con scritta 

I criteri per non sbagliare e non pentirti, con le foto delle star

di Alessandra Montelli

Il tatuaggio è una sorta di marchio a vita che dice molto di noi o del momento che stavamo attraversando il giorno in cui abbiamo deciso di tatuarci. Non è certo una scelta facile e forse scrivere una frase sul proprio corpo lo è ancora di più. Se un disegno o segno tribale può essere relativamente semplice da individuare, una scritta può metterci in crisi. Quale sarà quella giusta per noi? Deve caratterizzarci, certo, ma al tempo stesso non deve essere troppo legata allo stato d'animo del periodo.

Un giorno potremmo pentirci di ciò che abbiamo impresso sul nostro corpo con questo timbro indelebile. Sì, si può rimuovere, si obietterà, ma che fatica e che spreco di soldi ed energie!

Cominciamo la nostra lista di consigli, partendo proprio dal tempo:

1) Occhio alle scelte dettate dall'enfasi del momento
Tatuarsi il nome dell'amato è un bellissimo gesto d'amore, ma se la storia dovesse finire? Nessuno te lo augura, ma anche solo per scaramanzia sarebbe da evitare. Diverso è il caso del nome di un figlio, ma il buon senso suggerisce che è bene lasciar perdere minori e bambini piccoli: meglio "ripiegare" sulle iniziali.
Sono da evitare inoltre tutte le passioni momentanee. Un gruppo musicale, un programma televisivo, un cartone animato oppure un personaggio dei fumetti non sono cose che vorresti imprimere per sempre sulla tua pelle.

2) Controlla l'ortografia della scritta
La regola vale anche per le lingue straniere e per i caratteri in aramaico o gli ideogrammi cinesi. Molti sono belli da vedere ma prima di imprimerli sulla pelle, devi essere sicura del loro significato!

3) Sì alla frase poetica ma con oculatezza
Quando si è molto felici o al contrario molto arrabbiati, ci si può prendere dalle emozioni e decidere di tatuarsi una scritta troppo poco consona a ciò che siamo realmente. Evita qualsiasi decisione affrettata. Le scritte più strane derivano proprio da scelte avventate dettate dal momento. Il consiglio ulteriore è quello di spolverare i grandi della letteratura (anche straniera) e trovare un verso che ti ispira in modo duraturo.

4) Pensa al futuro
Restando nella categoria del tempo, che - come abbiamo visto - è centrale nella tematica tatuaggi, pensa come ti vedi con quella scritta di qui a 10 anni. Sei in grado di dirti che ti riconoscerai ancora? Che non metterà in imbarazzo i tuoi eventuali figli? Che non rovinerà il tuo abito da sposa?

5) Individua la zona del corpo su cui scrivere
La prima domanda da porti è: desidero che gli altri vedano la mia scritta tatuata o vorrei farlo solo io? Considera che, prima o poi, sarai costretto a coprire il tatuaggio in base all'occasione, a meno che tu non ti senta a tuo agio mostrando un enorme tatuaggio quando indossi un abito da sera o senza spalline.Pensa alle opportunità di lavoro. Il tatuaggio potrebbe rappresentare un problema se indossi l'uniforme o la divisa da lavoro? Ovviamente, dipende dalla società per cui lavori, ma nella vita può succedere di cambiare lavoro, perciò pensa a tutte le eventualità quando deciderai dove farti tatuare.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/tatuaggi/tatuaggi-scritte$$$Come scegliere il tatuaggio con scritta
Mi Piace
Tweet