Voglio fare un tatuaggio

  • 1 12
    Credits: Getty Images

    Con l’arrivo della bella stagione ti è venuta voglia di farti il primo (o un nuovo) tatuaggio? Se sei ancora indecisa su quale soggetto scegliere o hai dubbi e perplessità a riguardo, nella nostra gallery trovi tutte le risposte (e le idee più trendy) per scegliere il tattoo giusto. A prova di ripensamenti.

  • 2 12
    Credits: Getty Images

    1. NERO O COLORATO, QUAL È MEGLIO PER LA PELLE?

    «Se hai la carnagione chiara puoi osare tutto, specialmente i toni del rosso perché rendono al massimo. Se hai una pelle olivastra o nera sono, invece,consigliati i tattoo black and grey» dice il tatuatore Antonio Macko Todisco di Milano CityInk (milanocityink.com) «In generale, i tribali e i ritratti sono meglio neri, mentre quelli old school e jap colorati».

  • 3 12
    Credits: Getty Images

    2. CHE PARTE SCELGO PENSANDO AL CORPO CHE CAMBIA?

    «Se sei donna evita la pancia, soprattutto le zone dell’ombelico e del basso ventre, perché dopo la gravidanza il tatuaggio potrebbe cambiare forma e non tornare più come prima» spiega il tatuatore.

    Attenzione anche ai gomiti, alle ginocchia e alle nocche, parti del corpo che si scoloriscono molto in fretta.

  • 4 12
    Credits: Getty Images

    3. FIORI, FARFALLE O DRAGONI:  QUALE SOGGETTO PREFERIRE?

    «I ragazzi amano il simbolo dell’infinito, gli skyline delle città e il lettering» dice Todisco. Tra le new entry, la versione mignon degli “americani” più famosi, come Topolino e Snoopy, e i tattoo new school, che si rifanno ai giapponesi esasperandone i tratti. Alle donne piacciono i fiori e i tatuaggi surrealisti effetto acquerello, sfumati e romantici.

  • 5 12
    Credits: Getty Images

    4. L’INCHIOSTRO UTILIZZATO PUÒ CAUSARE ALLERGIE?

    «Assolutamente no. Oggi i composti sintetici sono privi di metalli e sono controllati dai Nas (Nuclei antisofisticazioni e sanità dell’arma dei Carabinieri) e dalla Asl» garantisce Antonio Macko Todisco «Fanno eccezione i tatuaggi vecchi, come quelli di vent’anni fa, colorati di rosso, fucsia o viola, che possono contenere metalli».

  • 6 12

    5. POSSO FARLO ANCHE PRIMA DELL’ESTATE?

    «Il tatuaggio, nero o colorato, va fatto almeno un mese e mezzo prima o un mese e mezzo dopo l’esposizione al sole» dice Todisco. In caso contrario rischi che si infetti e si crei intorno un alone scuro». Tieni presente che il tempo di guarigione del tattoo è di circa 3 settimane e per tutto questo periodo sono vietati i bagni in piscina e in mare.

  • 7 12
    Credits: Getty Images

    6. SOTTO IL SOLE  È BENE PROTEGGERLO SEMPRE?

    «I tatuaggi andrebbero sempre protetti, non solo d’estate, con una crema o uno stick 50+» sottolinea il tatuatore. «Come una maglietta, anche queste opere si scoloriscono al sole». A proposito di magliette, se hai un tatuaggio fresco di qualche mese scegli cotoni organici, gli indumenti sintetici “grattano” la pelle e non fanno respirare il tattoo.

  • 8 12

    7. DOPO AVERLO FATTO QUALI DRITTE  DEVO SEGUIRE?

    «Per qualche giorno deve essere coperto da una pellicola adesiva, che si staccherà quando la cicatrizzazione sarà ok» spiega Macko. «Dopodiché, lavati con un gel senza sapone che riduca il prurito e idrata la pelle con creme a base di escina e aloe» dice Emanuela Cecca, dermatologa e responsabile del Laser Medical Center Milano.

  • 9 12
    Credits: Getty Images

    8. VORREI OSARE, MA NON HO ANCORA DECISO. CONSIGLI?

    Inizia con i tattoo non definitivi. Sono belli, low cost e spariscono dopo 4-5 giorni. E se ti stufi prima, puoi rimuoverli senza rimpianti con un detergente oleoso. I più nuovi sono metal e hanno disegni tribali. Per applicarli, togli la pellicola, appoggiali sulla pelle e coprili con un panno bagnato per 20 secondi.

  • 10 12
    Credits: Getty Images

    9. E SE UN GIORNO MI PENTO DEL DISEGNO,  POSSO CANCELLARLO?

    Sì, con il laser. Le onde penetrano nella pelle, rompono le particelle di inchiostro che poi vengono espulse naturalmente dall’organismo. Tieni presente che il colore nero è il più facile da cancellare, il giallo e il verde i più difficili. Anche in questo caso, la zona deve essere riparata per almeno un mese dopo l’uso del laser.

  • 11 12
    Credits: Getty Images

    LE SCOLLATURE PER METTERLO IN MOSTRA

    Se ami gli scolli sul retro, fai come Rita Ora e Selena Gomez che si sono tatuate una frase poetica, piccola e impercettibile.

    Il posto più trendy? In verticale, lungo la colonna vertebrale. Unica controindicazione: è una zona molto sensibile. Con uno scollatura a barchetta, invece, perfetti i disegni alla base del collo, black and grey o colorati, raccolti e tondeggianti, come la corona di Simona Ventura.

    Infine, sotto un abito a V sta bene un fiore o una farfalla stilizzata, di dimensione medie e posizionati sulla zona appena sopra il seno. In alternativa, osa una treccia di fiori che corre dal seno fino alla spalla: verrà in parte coperta dal top. L’effetto sarà super sensuale.

  • 12 12

    QUALI SONO I TATUATORI DA SEGUIRE SU INSTAGRAM

    Indecisa sulla forma, il colore e lo stile del tuo tatuaggio? Fai un giro su Instagram, troverai tante idee.

    Ad esempio, i complicati disegni geometrici di Chaim Machlev (@ dotstolines) mostrano una trama di punti e linee che ti stupirà. Le opere di Sasha Unisex (@sashaunisex), composte da disegni che si ispirano al regno animale e colori molto netti e vivaci, sono raffinate e adorabili. Dr. Woo (@_dr_woo_), invece, crea linee delicatissime, angoli netti e immagini che sembrano “galleggiare” sopra la pelle. Se sogni un tradizionale, bianco e nero o colorato, segui Paolo Alfonsi (@paoloalfonsi), per un old school ci sono Klem Diglio (@ klem_diglio) e Fabio Scala (@ fabioscala), mentre Brando Chiesa (@brandochiesa) è un tatuatore new school. Se ti piacciono i ritratti guarda i profili di Antonio Macko Todisco (@mackotattoo) e Giuliano Cascella (@ giulianocascella); se ami i pittori puntinisti segui Eva Krbdk (@evakrbdk); se preferisci un cartoon colorato Sabrina Ink Lady (@ sabryinklady). Tattoo giapponese? Chiedi a Alessandro Pellegrini (@ deepintattoo); Omar Santos (@santostattoo) e Maurizio D’alessandro (@respecttattoo) sono ideali se la tua pelle avrà un tratto polinesiano o maori. Infine, Bang Bang (@ bangbangnyc) è l’uomo preferito di Miley Cyrus, Rihanna e Cara Delevingne, e se è il tatuatore delle star un motivo ci sarà.

/5

Circa sette milioni di italiani ne hanno (almeno) uno. Se sei tentata anche tu, ecco le risposte alle 9 domande che forse ti stai ponendo

I numeri

Un’indagine dell’Istituto superiore di sanità stima circa 7 milioni di italiani tatuati, pari al 12,8% della popolazione dai 12 anni in su. E il fenomeno ha preso dimensioni tali da spingere l’Istat a far rientrare i tatuaggi nel suo paniere, in crescita fra le prime voci di spesa degli italiani.

Ancora qualche numero: il primo disegno sul corpo si fa a 25 anni, anche se i più tatuati hanno un’età tra i 35 e i 44 anni (29,9%). Il 59% delle persone tatuate sono donne che scelgono come soggetti soprattutto angeli e cuori e come zone da decorare schiena, piedi e caviglie. Ma, sempre, le donne, sono quelle che si pentono il doppio rispetto agli uomini e nella stessa misura si sottopongono a un intervento per rimuovere il disegno.

I Trend

Grandi amori, figli e spiritualità. Di buoni motivi per farsi un tatuaggio ce ne sono tanti. Ne hai uno anche tu? Dai un’occhiata alle nuove tendenze:

- Tattoo new school: quelli che si rifanno ai tatuaggio tradizionali maori e giapponesi ma esasperandone le caratteristiche.

- Minimalistic tattoo: sono la versione microscopica delle figure più importanti della vecchia America. Per intenderci, cuoricini, ancorette, personaggini.

- Single line tattoo: disegni a linea singola e continua. Difficilissimi, solo per mani veramente abili. Comprese le intramontabili scritte, sempre più piccole e minimali.

- Cubism Tattoo: omaggi sulla pelle allo stile di pittura di Pablo Picasso.

- Surrealism tattoo: effetto dipinto a olio, tempera o ad acquerello. Sfumati e romantici come fossero fatti a pennello.

- Optical illusions: sono i soggetti che sfidano i sensi e sembrano “staccarsi” dalla pelle, come in rilievo.

- Geometric tattoo: i più in voga sui social, hanno fantasie giocate sulle ripetizioni di elementi geometrici.

Le Celeb

Le star ne vanno pazze. E, a volte, ne abusano. Ma in alcuni casi sono davvero adorabili. E viene voglia di imitarli.

Gli esempi più eclatanti e rock? Ruby Rose, Angelina Jolie (ne ha 23, il più dolce è sicuramente quello con le coordinate Gps dei luoghi di nascita dei due figli adottivi Maddox e Zahara Marley, uno cambogiano e l’altro etiope), Rihanna, con i suoi 20 tattoo tra cui frasi in sanscrito e in arabo, e Rita Ora.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te