Come si applica il correttore

Credits: Shutterstock
/5

Come per magia nasconde occhiaie, brufoli e macchie cutanee: parliamo del correttore, indispensabile alleato del nostro make up. Bisogna però saperlo utilizzare; qui ti spieghiamo come si applica

Se c'è un prodotto al quale quasi nessuna di noi può rinunciare quando si trucca, quello è il correttore, capace di mascherare piccole imperfezioni della pelle, come macchie, brufoli o occhiaie, e rendere l’incarnato omogeneo e uniforme.

Perché la sua funziona sia svolta efficacemente bisogna però applicarlo alla perfezione, onde evitare di peggiorare la situazione.

Ora ti spieghiamo passo passo come fare.

La scelta: stick, crema, polvere

In commercio si trovano diverse tipologie di correttori: in stick, in crema, in polvere… Per non parlare delle tonalità che sono praticamente infinite.

In linea di massima i correttori più idratanti e dalla texture più liquida, sono più adatti alle zone segnate da rughette e pellicine. Quelli più compatti, secchi, fino alle polveri, si usano invece per le imperfezioni della pelle come i brufoli.

Se il tuo scopo primario è quello di coprire le discromie dovute a brufoli, cicatrici o macchie, acquistane uno verde o giallo; questo tipo di correttore uniforma le parti dell'epidermide che si sono arrossate o scurite. Per le cicatrici e le occhiaie, utilizza un correttore di una o due tonalità più chiaro rispetto al tono naturale della pelle. Possibilmente fai un test sul viso per capire se la nuance è quella giusta.

Come applicare il correttore

Prima di applicare il correttore assicurati che la tua pelle sia perfettamente pulita. In caso non lo fosse detergila con dell’acqua micellare o usa detergente e tonico. Stendi siero e crema idratante e ora sei pronta per il correttore.

Per correggere le occhiaie

A tale scopo usa un pennellino o l’anulare e tampona delicatamente il correttore sotto gli occhi, iniziando dall’angolo interno fino alla parte più esterna, dove il prodotto dovrà essere sfumato per evitare che si crei uno stacco evidente tra la carnagione e il correttore.

Per coprire macchie e brufoli

Se soffri di acne o hai zone scure, macchie solari o cicatrici, il correttore può aiutarti a nasconderle. Tamponalo sulla superficie di ogni segno e poi sfumalo delicatamente verso l'esterno. Stendine solo un velo per evitare l'effetto cerone; se necessario, puoi sempre stratificarlo in un secondo momento.

In caso di brufoli sarebbe meglio non usare le dita per evitare di spargere batteri, meglio affidarsi a un pennellino o ai correttori venduti già in pratiche penne con applicatore incorporato.

Per le zone più ampie – ad esempio se soffri di rosacea – applica uno strato sottilissimo e sfumalo molto bene affinchè non si ossidi con il passare delle ore e si renda visibile.

Leggi anche: Fondotinta minerale: come si applica e per chi è adatto.

Fissa il correttore

Se hai usato un correttore in polvere libera o compatta non hai bisogno di ulteriori passaggi. Se invece hai utilizzato un prodotto liquido e cremoso allora ricordati di stendere un velo di cipria per fissare il tutto.

Ora sei pronta per il fondotinta!

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te