Contouring, la tecnica di make up per scolpire il viso

  • 1 9
    Credits: Anna Mauriello Make up artist

    Il termine "contouring" sta diventando sempre più familiare tra le appassionate di make up. Come dice la parola stessa, serve a contornare il viso per conferirgli tridimensionalità. È una tecnica che, giocando con i chiaro-scuro, mette in luce i punti di forza e lascia in ombra quelli deboli.

    Sfoglia la gallery e scopri come la tecnica del contouring!

  • 2 9
    Credits: Anna Mauriello Make up

    Fondotinta appena applicato

    Con il solo fondotinta e correttore per le occhiaie il viso è bello, ma piatto. Pur avendo un viso proporzionato, la modella non è valorizzata nei suoi punti di forza. Gli zigomi sembrano sparire e il naso appare più largo di quello che è nella realtà.

    "Anche se la base è ben realizzata, un viso senza contouring rischia di apparire anonimo - spiega la make up artist Anna Mauriello - è come se mancasse quel tocco in più che lo renda 'memorabile'. Non a caso, è una tecnica che si usa molto in fotografia e in televisione, dove i volti devono essere al massimo".

  • 3 9
    Credits: Anna Mauriello Make up artist

    Zigomo in risalto
    Scolpire
    Si parte tracciando una linea diagonale "scura", che inizi dalla parte superiore dell'orecchio e arrivi sino a metà occhio, passando sotto l'osso dello zigomo. Attenzione a non oltrepassare mai l'iride (come coordinata immaginaria): rischiereste di scavare troppo il viso, ottenendo un aspetto innaturale.

    Il pennello giusto? Quello angolato da fard oppure da cipria stretto, con setole fitte. Servono infatti per scolpire il viso.

    Illuminare
    Subito sotto la linea scura appena tracciata, si applica l'illuminante (polvere o crema chiare non glitterate). Lo stesso prodotto verrà poi applicato sulla parte alta dello zigomo, vicino all'orbita oculare. Nella fascia "libera" che si crea tra illuminante (zigomo) e bronzer (incavo della guancia), si applica il fard, nella tonalità che più piace o si addice ai propri colori (pesca, rosa, bordeaux ecc.).

    Ricordatevi di cambiare pennello, per evitare un pasticcio di colori!

  • 4 9

    Gioco di luci ed ombre

    Così si inizia a scolpire il viso per riequilibrarne i volumi, attraverso un gioco di luci ed ombre. Per farlo si possono usare prodotti in crema o in polvere. I primi danno sono più indicati per le esperte; le polveri invece (ciprie e terre) sono più facili da stendere e accorciano i tempi della seduta di make up.

    Regola fondamentale
    Il "chiaro" allarga e lo "scuro" rimpicciolisce.
    Si applicano quindi i prodotti chiari nelle zone del viso che vogliamo mettere in evidenza (zigomi, arcata sopraccigliare, dorso del naso, arco di cupido, parte centrale del mento e della fronte).

    I prodotti scuri invece vanno applicati nei punti che vogliamo lasciare in ombra (parte bassa dello zigomo, laterali del naso, lati della fronte, mascella).

  • 5 9
    Credits: Anna Mauriello Make up artist

    Contornare il viso

    La terra serve inoltre ad accorciare un viso troppo lungo e a snellire un'eccessiva rotondità.

    Nel primo caso, si applicherà un po' di bronzer ai lati della fronte. Nel secondo caso, si scuriranno leggermente i lati del viso in corrispondenza delle mandibole e della zona al di sotto del mento.
    Non va dimenticato il naso: se si scuriscono i lati, si restringe; se invece si scurisce sotto la punta (dove sono le narici), si accorcia. Il tutto per un gioco di effetti ottici.

  • 6 9
    Credits: Anna Mauriello Make up artist

    Adesso non resta che sfumare, sfumare e ancora sfumare tutti prodotti applicati. L'effetto finale deve risultare omogeneo senza traccia (è il caso dirlo) di linee evidenti o stacchi di colore.

    Per fissare il tutto si può applicare un velo di cipria finale.

  • 7 9

    Ecco la nostra modella, con un viso ben "contornato" grazie al contouring: gli zigomi sono messi in risalto, le guance scolpite, fronte e mento riproporzionati nei volumi.

  • 8 9
    Credits: Shiseido, Chanel, Lvmh, YVSL Beauté

    Da sinistra in senso orario:
    - Il Trio di polveri per il viso di Shiseido è perfetto per avere tutto il necessario per fare il contouring 3 in 1. La polvere in alto è un fard colorato, quella centrale è una terra (non arancione, ma fredda) per scolpire il viso. Infine la polvere più chiara illumina con discrezione. Il pennello del Face Color Enhancing Trio, essendo fitto e stretto, è indicato soprattutto per scolpire.
    - Chanel Les Beiges è una terra opaca non glitterata (aspetto fondamentale per eseguire un buon contouring) che si adatta ai colori del viso. Scolpisce senza stacchi di colore e dona un aspetto tutta salute.

    - Les Voilettes è la nuova cipria di Guerlain che fissa il trucco e illumina il viso, senza creare un effetto artificioso. In più è mat: sembra una contraddizione, ma la nuova tecnologia delle polveri permette di illuminare il viso senza lucidarlo. Proprio ciò che occorre per un buon contouring.

    - Touche Eclat, illuminante in crema di Yves Saint Laurent. Edizione limitata "wild edition", si ispira al motivo leopardato tanto caro al couturier francese.

  • 9 9
    Credits: L'Oréal Paris, Sephora

    I pennelli per il contouring

    1. Pennello da cipria grande L'Oréal Paris. Si usa prima e dopo il contouring. Prima: per asciugare l'eccesso di umidità lasciato dal fondotinta, in modo da far scorrere meglio le polveri. Dopo: per fissare il gioco di luci ed ombre.

    2. Pennello piccolo da fard, Sephora. La sua struttura a goccia permette di scolpire con precisione il viso. Perfetto per applicare la terra nei punti dal lasciare in ombra, si può usare anche in modo classico, cioè per stendere il fard.

    3. Pennallo per applicare l'illuminante. Le sue ridotte dimensioni fanno sì che i ligheter si applicano in modo preciso senza espandersi in zone in cui non serve illuminare. Make Up For Ever (esclusiva Sephora).

    4. Doppio pennello: la parte superiore serve per applicare il fard, quella inferiore invece per sfumare le varie polveri. Make Up For Ever

/5

Che differenza c'è tra un viso truccato solo con il fondotinta e un altro valorizzato da terre e ciprie? Scopriamolo in questo passo-passo insieme alla make up artist

I prodotti indicati per il contouring

Le terre
L'errore che si commette maggiormente è quello di usare una terra "arancione". Niente di più sbagliato: in natura l'ombra non è arancione ma...semplicemente scura, priva di colore. Ecco perché si suggerisce di usare una terra nei toni freddi di 2 nuance più scure del proprio colorito naturale. In alternativa, si può usare un ombretto taupe, rigorosamente mat.

Gli illuminanti
E a proposito di mat, un altro errore è quello di usare illuminanti con glitter e brillantini. In effetti, la parola "illuminante" inganna. Fortunatamente in commercio esistono prodotti privi di qualsiasi "luccichio", che svolgono lo stesso la funzione di rischiarare. Il merito è di particelle luminose micronizzate, perciò impalpabile. Speciali per creare i punti luce.

I pennelli per il contouring

Più sono piccoli, cioè con setole folte e strette, più applicano i prodotti con precisione. Quelli ampi, invece, sono indicati per sfumare, in modo da ottenere un risultato omogeneo.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te