Trucco sposa fai da te

  • 1 13
    Credits: Shutterstock

    E se provassi a truccarti da sola il giorno del matrimonio? Con un po' di pratica e i prodotti giusti, ce la puoi fare!

  • 2 13
    Credits: Make Up For Ever - Smashbox

    A sinistra, il primer viso di Make Up For Ever, Step 1 Base Levigante, mini formato da 15 ml e il primer occhi Smashbox che garantisce la durata del trucco occhi per 24 ore.

  • 3 13
    Credits: MAC

    Fondotinta e correttore fluidi a copertura modulabile: Studio Fix e Select Moisturecover, entrambi di MAC.

  • 4 13
    Credits: Real Techniques

    Da sinistra, pennello per fondotinta Expert Face Brush: consente una stesura omogenea e molto naturale; pennello per correttore Concealer Brush, ideale per le correzioni precise su tutti i punti critici del viso. Entrambi di Real Techniques.

  • 5 13
    Credits: Estee Lauder - Pupa - Sephora

    Pure Color Five Color di Estée Lauder, nella colorazione Fiery Saffron è una palette perfetta per il trucco sposa, perché si adatta a tutti gli incarnati e regala un trucco delicato e naturale. Le polveri sono sia satinate che opache: le prime evitano troppi luccicchii che "disturbano" nelle foto e le seconde permettono sfumature da make up artist.
    Da completare con la matita opaca Sephora e la matita metallizzata di Pupa, entrambe waterproof.

  • 6 13
    Credits: Diego Dalla Palma - ZOEVA - MAC

    Pennelli occhi fondamentali
    Da sinistra:
    - pennello N. 8 di Diego Dalla Palma, per sfumare la matita e realizzare ombreggiature di precisione all'angolo esterno dell'occhio;
    - pennello N. 222 di ZOEVA, per applicare gli ombretti chiari su tutta la palpebra;
    - pennello N. 239 di MAC, per applicare gli ombretti medi e scuri sulla palpebra mobile e creare una prima sfumatura;
    - pennello N. 217 di MAC, per sfumare tutti gli ombretti usati in precedenza, in modo da evitare gli stacchi di colore tra un ombretto e l'altro.

  • 7 13
    Credits: Shutterstock - Yves Saint Laurent

    Touche Eclat di Yves Saint Laurent, l'illuminante perfetto per il trucco da sposa, perché rischiara la carnagione senza aggiungere brillantini.

  • 8 13
    Credits: Shutterstock - Shiseido - ZOEVA

    Il giusto fard per il trucco da sposa deve essere delicato, come Face Color Enhancing Trio di Shiseido. I 3 diversi colori permettono di realizzare un contouring per scolpire il viso. Da applicare con il pennello angolato di ZOEVA.

  • 9 13
    Credits: Shutterstock - Benefit

    Per delineare, colorare e fissare le sopracciglia, Gimme Brow di Benefit (esclusiva Sephora). Resiste all'acqua, calore e sudore per sopracciglia impeccabili tutto il giorno.

  • 10 13
    Credits: Shutterstock - Urban Decay

    Vice Lipstick di Urban Decay (esclusiva Sephora): tra 100 tonalità è impossibile non trovare la propria!

  • 11 13
    Credits: Laura Mercier - L'Oréal Paris

    Loose Setting Powder Translucent di Laura Mercier, una cipria fine e impalpabile adatta a tutte le carnagioni. Da applicare con il pennello per cipria in setole sintetiche di L'Oréal Paris.

  • 12 13
    Credits: Shutterstock

    Per il giorno del sì, ci vuole un mascara a prova di errore, come Grandiose di Lancome. Lo scovolino a collo di cigno permette di pettinare tutte le ciglia da sole, anche quelle dell'angolo interno dell'occhio sinistro. L'effetto è un occhio aperto e più grande!

  • 13 13
    Credits: Shutterstock - Clarins

    Dulcis in fundo, il fissatore trucco in spray per rendere durevole ancor più il trucco. Fix' make up di Clarins, una bruma impalpabile e rinfrescante al profumo di rosa.

/5

Se stai pensando di imitare Kate Middleton, leggi la nostra guida: ti rassicuriamo che non è un'impresa così impossibile...

Un'impresa ardua quella del trucco sposa fai da te, ma non impossibile! Adatta senz'altro alle più esperte ma anche alle spose meno ansiose.
E se invece ti senti negata perché non chiedere il difficile compito ad un'amica o alla sorella "make up artist mancata"? Sicuramente sarà un'esperienza divertente, che aggiungerà al grande giorno un tocco maggiore di intimità. Sarà bello infatti condividere il momento magico del trucco sposa con chi ti conosce davvero, che ti ha visto magari con il viso sfatto dalla febbre, le ore piccole, la stanchezza ecc. Una persona che sa perfettamente i tuoi gusti, quindi, e sa come non stravolgere il tuo viso, rischio che potresti correre sotto le mani di un visagista che conosci poco.

Trucco sposa fai da te: solo per esperte

Scegliere di truccarsi da sole il giorno del proprio matrimonio (o farsi truccare da amiche e sorelle) prevede, quindi, una regola basilare, e cioè sapere le regole del mestiere. Leggi: saper armeggiare con polveri e pennelli e capire i colori adatti alla sposa. Fatta questa premessa, passiamo ai consigli pratici.

Prova il trucco sposa

Tramite esercitazioni, visualizzazioni di video su youtube e prove in profumeria. Se ti accorgi che la tua tecnica ha bisogno di essere migliorata, potresti prendere lezioni da un truccatore: in profumeria organizzano mini corsi di self make up della durata di un giorno. Rappresentano l'occasione adatta per valorizzarsi e imparare a correggere come un professionista quei piccoli grandi difetti che vanno corretti: esempio borse, occhiaie, naso grande, mascella pronunciata, occhi vicini ecc.

Fai una lista di ciò che ti occorre

Per prepararti, ti conviene stilare una lista di tutto ciò che ti occorrerà, considerando che la maggior parte dei prodotti non saranno abbandonati nel beauty case. Meglio comprare una palette di ombretti che ti piace davvero e che sarai sicura di usare in seguito.
Immaginando un potenziale elenco del trucco sposa, ecco in ordine di applicazione cosa dovresti acquistare o avere già:
- Primer viso e occhi per far durare il trucco tutta la giornata
Sceglilo in base alle esigenze della tua pelle, quindi: deve opacizzare se la tua pelle è grassa; illuminare se la tua carnagione è spenta, levigare se c'è qualche segno di acne o di disidratazione e così via. In commercio esistono, inoltre, basi trucco leggermente colorate che servono a correggere eventuali discromie (verdi per i rossori, lilla per le carnagioni spente, albicocca per le pelli ambrate). In alternativa puoi optare per le CC cream.
Allo stesso modo del primer viso, la base per occhi evita che l'ombretto si accumuli in antiestetiche righine.

- Fondotinta a provo di fotografo
Il colore deve essere IDENTICO al quello della carnagione. Come saperlo? Si prova sulla guancia a viso struccato. Meglio optare per formulazioni liquidi e dalla coprenza modulabile. Evita i compatti e i fondotinta minerali in polvere: sulle foto evidenziano i segni di espressione, anche laddove siano "immaginari".
È molto importante, inoltre, capire la texture adatta per il proprio tipo di pelle: se è mista grassa, il fondotinta non deve lucidare durante la giornata; viceversa, se è secca, non deve asciugare troppo.

- Ombretti e matite per occhi
La palette ideale è composta di 3-4 nuance da miscelare sugli occhi, meglio se sui toni neutri del beige, tortora, champagne, nocciola e marrone. La scala dei grigi è indicata solo per le esperte in make up occhi, stesso discorso per i colori più audaci.
Per quanto riguarda le texture, le migliori per venire bene in foto sono sia opache che satinate. Con le prime è più facile realizzare sfumature eleganti che danno profondità allo sguardo, con le polvere satinate invece si aggiunge luminosità, senza brillantini e luccicchii. Questi ultimi sono decisamente vietati perché antiestetici, soprattutto sulle foto: allargano i volumi in modo innaturale, conferendo uno sguardo con espressione falsata.

Presta attenzione anche alle matite per occhi: per delineare deve essere opaca, dal tratto fine né troppo morbido né troppo duro e possibilmente waterproof. Se lo desideri, puoi rendere più luminoso il trucco occhi con la matita metallizzata di 2-3 toni più chiara della precedente.

- Pennelli da professionista
Un buon trucco occhi si realizza con pennelli di qualità, perché sono costruiti in modo da raccogliere la polvere nella dose adatta e applicarla senza macchie, oltre che sfumarla in modo omogeneo. I migliori sono realizzati in setole naturali e si differenziano nell'utilizzo in base al modo in cui le setole stesse sono assemblate. Se sono compatte, applicano gli ombretti, viceversa, se sono più aperte, li sfumano. Per una buona riuscita finale, servano sia pennelli di applicazione che di sfumatura (vedi gallery in alto).

- Prodotto per sopracciglia
Qualsiasi sopracciglia, anche la più bella e ben delineata, necessita di un ritocchino, almeno il giorno del matrimonio. Vanno sfoltite massimo 2 giorni prima del D-Day e mai nella seduta di make up (altrimenti ci si ritrova con rossori e gonfiori). La scelta del prodotto varia dalla tipologia di sopracciglia: matite apposite se son fini e sottili, gel per fissare quelle più spesse, gel colorati in caso di vuoti.

- Cipria
La più indicata per le foto è trasparente, in polvere libera e leggera: deve trasformarsi in un impalpabile velo di seta sul viso.

- Illuminante e contouring
Sono 2 concetti del make up che da qualche stagione stanno andando molto di moda. In realtà, è meglio evitare il contouring esasperato alla Kim Kardashian a meno che non si sia massime esperte in materia: il rischio è di ritrovarsi con innaturali strisce di colore sulle guance. Il suggerimento è quello di usare una terra adatta per contouring (quindi non aranciata) in 2 toni più scuri della propria carnagione. Andare di mano leggera, per evitare macchie.
Stesso discorso per l'illuminante: sono sconsigliati i prodotti troppo madreperlacei perché nelle foto rendono il viso lucido.

- Rossetto
A te la scelta, ricordando che deve essere a prova di bacio! Per aumentarne la durata, i giorni prima ricordati di idratare le labbra con tanto burrocacao, e il giorno stesso di esfoliarle con una passata leggera di spazzolino da denti.

- Fissatore trucco in spray
Infine, nebulizza una bruma leggera sul trucco per renderlo davvero a lunga durata.  

Infine, quale trucco scegliere? Quello con cui ti senti a più agio! Un'indicazione di base riguarda il fatto che lo smokey eyes soft sta bene agli occhi grandi o tondi o sporgenti; gli effetti a mezzaluna, invece, donano a quelli piccoli o vicini o che necessitano di essere allungati.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te