Magic mascara 

Sguardi magnetici, ciglia lunghissime, spesse, iper curve, fitte ma ben separate l'una dall'altra: oggi è possibile un make up degli occhi veramente hi tech. Grazie ai nuovi applicatori inediti, facili da usare e capaci di risultati strabilianti. Ecco come utilizzarli al meglio.

di Valentina Bonfanti  - 03 Novembre 2008

Avete notato quante pubblicità di mascara sui giornali femminili? E quante testimonial, più o meno famose, esibiscono un ventaglio incredibile di ciglia lunghissime, incurvatissime e molto spesse?

Il motivo di tanto interesse per questo cosmetico è che i laboratori delle Case sono arrivati a creare degli applicatori hi-tech che permettono eccezionali performances nella stesura e nel risultato.

È quello che ci spiega il make-up artist Mario De Luigi. «Prima non esistevano le tecnologie per realizzare questi nuovi scovolini, erano tutti composti da fibre cave che si potevano al limite rendere più lunghe o più corte, nulla di più. Oggi invece vengono prodotti in plastica, in gomma, incrociati, incurvati e il risultato finale è decisamente cambiato in meglio», spiega l'esperto. «Il buon mascara, comunque, dipende da tre fattori: il tipo di scovolino, ovviamente; la giusta densità della formula; la dimensione del raschiatore, una sorta di mini rivestimento interno che, quando si tira fuori lo scovolino, determina la quantità di prodotto che vi resta sopra. Oggi anche i raschiatori sono fatti in modo diverso, più mirato».

Quindi le donne avranno tutte ciglia da star? «Diciamo che le consumatrici di solito lo stendono male: o solo in punta, o in centro, ma per esempio quasi mai sulle radici che, se sono chiare, poi si notano».

Se è facilmente comprensibile che i nuovi mascara siano più facili da applicare e rendano le ciglia più spesse, come fanno a renderle iper curve? «Perché le formule contengono speciali polimeri che, asciugandosi dopo la stesura, si restringono, si accorciano e formano la curva».

Si truccano anche le ciglia inferiori? E usa ancora dare una seconda passata per avere uno sguardo magnetico?

«Dipende dalle ciglia che si hanno. Se sono lunghe e distaccate dalla pelle anche sotto, va benissimo truccarle. Se sono poche, rade e piatte si lasciano stare, perché altrimenti si accentuerebbe il difetto. Quanto alla doppia stesura, oggi non è quasi mai necessario. Piuttosto, se le ciglia sono rade, quando realizzo un make-up uso speciali applicatori che, più che separare le ciglia l'una dall'altra, le confondono e le fanno sembrare folte».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/trucco/magic-mascara2$$$Magic mascara
Mi Piace
Tweet