8 consigli dal make up artist

  • 1 8
    Credits: Mondadori Photo

    Più la pelle è idratata ed esfoliata, più l'effetto del fondotinta è naturale ed omogeneo. E per ottenere una pelle 'pulita' occorre esfoliarla ogni 15 giorni: potete utilizzare le formule presenti in commercio (vi sono texture dedicate a qualsiasi tipo di pelle) oppure preparare voi stesse un composto realizzato con un mix di bicarbonato per sbiancare, miele per idratare e limone, perfetto come anti-macchia. Tengo a precisare che non esiste un buon make up senza una base idratante, e regolarizzante in caso di pelli grasse (l'effetto opaco diffonde la luce sulla pelle rendendo otticamente la grana più compatta e affinata).

  • 2 8
    Credits: Mondadori Photo

    Per garantire i giusti 'punti luce' al volto, applicate il correttore e l'illuminante sulle occhiaie, all'angolo interno dell'occhio e sulle zone d’ombra come i contorni del naso e della bocca. Mi raccomando: questo passaggio va effettuato dopo il primer e dopo la stesura della base (non prima come pensano in molti) perché dopo il fondotinta, oltre a sprecare meno prodotto si ottiene un effetto più naturale e luminoso.

  • 3 8
    Credits: Mondadori Photo

    Volete delle gote naturalmente colorate e luminose? Se avete utilizzato il primer per uniformare la grana, potete esaltare il colore delle guance con un rossetto dai toni rosati applicato con la punta delle dita e movimenti circolari. Forse non tutti sanno che, a seconda del colore del blush, occorre trovare il punto esatto per l'applicazione: i toni rosati o pesca che regalano un effetto bonne mine all'incarnato si sfumano sulle gote accennando un sorriso. Creando invece un bacio si sottolineano gli zigomi e si possono applicare le nuance marroni. Più il colore è saturo e scuro più l'ovale del viso verrà scolpito.

  • 4 8
    Credits: Mondadori Photo

    Volete sfoggiare un viso abbronzato? Utilizzate su tutto il viso la terra con movimenti circolari (e il pennello idoneo) partendo da centro viso verso i suoi contorni insistendo sugli zigomi: l'effetto sarà più uniforme rispetto all'utilizzo del blush.

  • 5 8
    Credits: Mondadori Photo

    Quando vedete le star con un incarnato vellutato e senza ombra di imperfezione non pensate che sia 'naturale'. Anzi: occorre utilizzare un prodotto coprente da fissare poi con la cipria.
    In pratica, se avete scelto una base coprente dovete usare un pennello a lingua di gatto e picchiettare la cipria nella zona centrale e poi dalla mascella al décolleté. Se invece il fondotinta usato è nude dovete pennellare il viso con movimenti circolari e un pennello tondo in fibra.

  • 6 8
    Credits: Mondadori Photo

    E per quanto riguarda il make up degli occhi? Ricordatevi sempre che il correttore in questo caso deve essere di una tonalità che tende all'arancio per neutralizzare otticamente il viola delle occhiaie: se si sovrappone il colore giallo al viola, così come l'arancio al blu, i secondi si neutralizzano. Inoltre, per fare in modo che non si creino le righe di accumulo dell'ombretto, utilizzate prima una matita contorno occhi en pendant con il colore della polvere su tutta la palpebra mobile e poi applicate l'ombretto che in questo modo si manterrà inalterato per molte ore.

  • 7 8
    Credits: Mondadori Photo

    Se volete dare volume alle labbra, applicate il gloss sulla rima; se preferite un effetto opaco potete utilizzare un correttore più chiaro del tono della pelle creando un leggera bordatura sopra il contorno della bocca.

  • 8 8
    Credits: Mondadori Photo

    Abbiamo deciso che sono tre i prodotti che non potete farvi mancare: la cipria per togliere quell'effetto oleoso e stanco come ci insegnano le dive anni'50, un bel rossetto, magari rosso o color ciclamino e una penna illuminante per regalare, anche durante la giornata, freschezza allo sguardo!

    E voi, a quale cosmetico non potete rinunciare?

/5

Utilizzo prima il fondotinta o il correttore? Come regalo volume alle ciglia e alle labbra? Un esperto ci suggerisce i trucchi per un viso sempre impeccabile

Sogni un incarnato a prova di red carpet? Una pelle migliore di qualsiasi filtro in circolazione? Un colorito che ti regali un aspetto bonne mine da fare invidia ad Heidi? Delle labbra morbide e lisce sfoggiate con il più trendy dei rossetti oppure il colore di ombretto che meglio si addice alla nuance dell'iride?

Se hai risposto 'sì' anche a una sola di queste domande, ecco qualche consiglio speciale, e soprattutto utile, 'rubato' a Giorgio Forgani, Pupa Global Make up Artist.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te