Touche Éclat: l’illuminante per eccellenza

Credits: Mondadori Press - YVSL Beauté
1 10

Provato per voi

Elegante come uno scrigno dorato, il Touche Éclat di Yves Saint Laurent è un alleato indispensabile per il make up di tutti i giorni. Sbagliato definirlo un correttore, riduttivo chiamarlo "solo" un illuminante.

Perfeziona l'incarnato, cancella la stanchezza dal viso, donando un effetto 3D al viso e ovviamente...luce!

Lo abbiamo testato per voi, facendoci illuminare (è proprio il caso di dirlo) su tutti i suoi utilizzi dal make up artist Luigi Vanazzi, formatore di YVSL Beauté.

/5

Primo in tutti i sensi: per data di nascita (1992), capacità di illuminare, cancellare la stanchezza. E non solo... Lo abbiamo provato per voi, insieme al make up artist, che ci mostra tutti i suoi utilizzi possibili

Unico nella capacità di illuminare e rivitalizzare l'incarnato, in un nuovissimo studio è stato dimostrato che Touche Éclat riproduce visivamente l’effetto di 8 ore di sonno riparatore sulla pelle.

Touche Éclat è stato creato nel 1992, e nel corso di questi 22 anni ha mantenuto intatta la sua formula originale. Con la ricerca della luminosità, questo magico prodotto ha precorso i tempi: se vent'anni fa le donne si truccavano per "mascherarsi", oggi utilizzano il trucco per rivelare la loro luminosa bellezza.

Il consiglio del make up artist

Applica il Touche Éclat sulla pelle con il suo pennellino incorporato, quindi sfuma delicatamente con le dita. Evita di sfregare o stendere il prodotto, basta picchiettare delicatamente perché il viso rifletta la luce.

In questo modo si fonde con la pelle, senza aggiungere spessore al trucco.

Prodotto passepartout

Ideale per il trucco PRIMA e DOPO una serata. PRIMA: perfeziona l'incarnato grazie all'effetto luce; DOPO: cancella la stanchezza per merito dei micro-pigmenti riflettenti

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te