Tutto quello che devi sapere sul trucco permanente 

A cominciare dagli altri nomi con cui viene definito: micropigmentazione, tatuaggio estetico e trucco semipermanente

di Alessandra Montelli

Lo chiamano "trucco" ma in realtà è un tatuaggio a tutti gli effetti, anche se non dura per tutta la vita e mira (dovrebbe) a ridisegnare le zone del viso così come sono in natura, fatta eccezione della riga dell'eyeliner. Nel trucco permanente infatti non c'è spazio per la decorazione fantasiosa, come avviene per il tatuaggio sulle altre zone del corpo. Non a caso gli inchiostri utilizzati sono diversi e l'opera, per mantenere intatta la sua bellezza, richiede un ritocco annuale.

È destinato a chi ha la necessità di correggere sopracciglia rade o inesistenti e contorno labbra invisibile, ma anche a chi ha desiderio di essere sempre in ordine con una riga di matita che non si strucca mai.

Prima di sottoporsi ad un tatuaggio estetico, però, è bene informarsi su CHI effettuerà il lavoro e guardare il suo portfolio per valutare se i suoi lavori corrispondono ai propri gusti e alle proprie aspettative.

Cosa chiedere al tatuatore estetico, dunque?

- da quanto tempo si occupa di trucco permanente
- quanti trattamenti procedure ha eseguito
- quali tecniche di tatuaggio estetico usa
- esegue procedure avanzate come il camouflage

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/trucco/trucco-permanente$$$Tutto quello che devi sapere sul trucco permanente
Mi Piace
Tweet