Smokey eyes: il tutorial passo passo 

Step by step come realizzare il trucco da sera più "fumoso" per antonomasia, elegante ed alto impatto grafico

di Alessandra Montelli

Smokey eyes: due parole entrate a far parte del vocabolario (anche) dei non addetti ai lavori - uomini o donne non fa differenza. Sì, perché gli "occhi fumosi" affascinano non solo chi il make up lo applica tutti i giorni ma anche chi lo sogna o lo ammira sui volti delle altre.

Curiosità

La caratteristica dello smokey eyes di "essere senza tempo" è più vera di quello che si immagina: gli "occhi fumanti" nascono nientedimeno che nell'antico Egitto! È stata proprio Cleopatra a lanciare la moda dello sguardo bistrato di Kajal, forte probabilmente di una fisionomia particolarmente favorevole (occhi a mandorla orientaleggianti, leggi: misteriosi). Facendo un salto di un po' di secoli è stato lanciato negli anni '20 per vivere una stagione di gloria negli anni '80. Da allora, non è mai veramente scomparso né in passerella né sui red carpet né per le strade.

A chi sta bene

Possono sfoggiare lo smokey eyes quasi tutte le tipologie di viso e le forme di occhio. Maggiore attenzione si deve prestare al viso tondo e agli occhi piccoli, vicini o all'ingiù. Il primo necessiterà di un trucco occhi maggiormente sfumato verso l'esterno. I secondi dovranno essere truccati con poco ombretto, evitando possibilmente il kajal nella rima inferiore.

Sfoglia la gallery e scopri il tutorial passo dopo passo! Si ringrazia la gentile collaborazione dello studio make up Diego Dalla Palma di Bologna, del truccatore e consulente d'immagine Massimo Infusino e della fotografa Stefania Borro.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/trucco/tutorial-smokey-eyes$$$Smokey eyes: il tutorial passo passo
Mi Piace
Tweet