Pelle: se i brufoli vengono dopo i 30

Credits: Corbis
1 9

Pensavi di aver chiuso con il problema brufoli da molti anni. Invece, eccoti sulla soglia dei quaranta, con il viso ricoperto di imbarazzanti foruncoli.

«L’acne tardiva è un disturbo sempre più frequente» commenta Rossana Capezzera, fotodermatologa dell’associazione Donne dermatologhe italiane. «Riguarda cinque donne su 100 e, negli ultimi anni, il fenomeno è raddoppiato». Il meccanismo alla base di questo inestetismo è lo stesso dell’acne giovanile: un’iperproduzione di sebo che favorisce lo sviluppo, all’interno del follicolo ostruito, del batterio P. acnes, responsabile dell’infiammazione» spiega l’esperta. Nelle donne adulte, però, l’acne si presenta in genere in modo diverso: con comedoni chiusi, papule (cioè rilievi) arrossati e, molto più raramente, con le classiche pustole, frequenti invece negli adolescenti. Ma, soprattutto, sono diverse le cause che la scatenano.

Leggi qui quali sono le abitudini che ti fanno venire i brufoli. E poi rivolgiti a un dermatologo per la terapia più adatta.

/5

L’hanno battezzata l’acne delle donne manager perché a scatenarla è soprattutto lo stress. Ma non solo. Anche chi fuma o ha preso tanto sole rischia qualche foruncolo di troppo

Lo stess ti crea problemi alla pelle, e non solo? Prova l'omeopatia

Un approfondimento sull'acne adulta correlata al fumo

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te