Mani belle? Il segreto è la cura costante 

...e non la manicure una volta ogni tanto. Se cerchi i consigli che vanno oltre i semplici step della manicure, leggi il nostro post

di Alessandra Montelli

Parlano di noi più di mille discorsi e ragionamenti di senso compiuto: se le mani sono poco curate sono capaci di annullare il miglior bigliettino da visita. Viceversa, se sono belle e curate aumentano le "quotazioni" di chiunque - donne e uomini compresi - in un solo gesto. E, si sa, noi Italiani in fatto di gestualità manuale battiamo ogni record. C'è chi commette l'errore di pensare che non c'è bisogno di prestare attenzione alle mani, proprio perché, muovendosi continuamente, è difficile che gli altri notino le imperfezioni.

E invece: pellicine, unghie smangiucchiate (o peggio, sporche!), smalto sbeccato o ruvidità evidenti balzano agli occhi più di quanto si pensi. Basterebbe avere un po' più di cura in più per evitare tutto ciò. Non ci riferiamo, infatti, all'imposizione di andare dall'estetista tutte le settimane o di regalarsi uno smalto semipermanente ogni 2, ma di inserire nella beauty routine alcune semplice regole.

Mani perfette

Se è vero che molto dipende dalla forma naturale delle unghie che abbiamo avuto in dotazione dal nostro corredo genetico, molto si può fare per modificarla almeno un po'. Il problema è spesso rappresentato dal letto ungueale corto, che rende tozza la mano: in questo caso, il suggerimento è di intervenire sulle cuticole, spingendole delicatamente verso il polso con un bastoncino di legno di arancio. È un'operazione che richiede un minimo di accortezza e che è meglio non fare "a crudo" (pena dolori e graffi), ma sempre dopo aver ammorbidito le mani in una bacinella piena di acqua calda e sapone neutro. Ci si può aiutare con un po' di olio e limone, in cui intingere il bastoncino spingi-cuticole.

Come "mantenimento" puoi ricorrere ai bastoncini per unghie già confezionati, cioè intinti in olio ammorbidente specifico per cuticole (li produce Mavala, Sephora, Essence, solo per citare alcuni nomi). Prendi l'abitudine di usarli quando vedi la TV o la sera prima di andare a dormire. Sono molto delicati e hanno la specifica funzione di "mantenere indietro" la cuticola ammorbidita dalle manicure settimanali.

Se il letto ungueale è particolarmente corto, e ti accorgi che il problema dipende da cuticole particolarmente spesse e grosse che possono essere spinte indietro solo da mani professionali, fissa degli appuntamenti settimanali con l'estetista. Dopo qualche mese di manicure costanti, dovresti aver guadagnato qualche millimetro in più che contribuisce non poco a rendere la mano bella ed elegante.

Mani belle: le cure costanti

Risolto l'eventuale problema di forma affusolata delle unghie, è il momento di dedicarsi costantemente alle cure beauty. Belle mani si ottengono principalmente nutrendole molto, tutti i giorni (o quasi), soprattutto se le temperature scendono. Il segreto è procurarsi la crema nutriente specifica per le proprie esigenze: se ti accorgi per esempio che le tue mani non sono semplicemente secche ma tendono alla dermatite atopica, all'eczema da contatto o forme di cheratosi, usa creme che curino il problema.

In caso di secchezza severa (quella che richiede una consulenza dermatologica, per intenderci) è molto probabile che le comuni creme a base di glicerina o burro di karitè non siano sufficienti.
Ecco che occorrono ingredienti specifici:

- contro le dermatiti atopiche o gli eczemi da contatto sono efficaci le creme a base di Omega 3, 6 e 9 che rigenerino la pelle infiammata, combattono il prurito e fungono da effetto barriera;
- contro le cheratosi che rendono la pelle ruvida, è particolarmente indicata l'urea che esfolia lo strato ispessito da cellule morte in eccesso e calma la sensazione di pelle che tira.
In genere, sono sufficienti 10 o 15 giorni di trattamento, meglio se durante la notte, poi si può tornare ad una generica crema nutriente per mani secche.

Protezione delle mani durante il giorno

Abituati ad inserire nella borsa una mini taglia di crema da applicare appena avverti fastidio o secchezza. Di solito le texture delle crema da borsetta sono più leggere, per consentire di svolgere le attività quotidiane senza ungere nulla.
Le creme più "evolute" contengono SPF per combattere l'insorgenza di macchie o lentigo solari. Qualora dovessero essere già comparse, puoi ricorrere a creme dall'effetto sbiancante.

Guanti sempre a portata di mano

Per svolgere i lavori domestici, per usare senza rischi di irritazione detersivi e per ripararsi dal freddo. Chi teme di non poter usare il telefonino, non abbia paura: hanno finalmente inventato i guanti per il touch screen!

Contro le unghie rovinate

A costo di provare tutti gli smalti amari che ci sono in commercio, l'onicofagia, cioè l'abitudine di mangiarsi le unghie, attenta di non poco la bellezza delle mani.

Se le unghie si spezzano, fanno fatica a crescere, si sfaldano, portale corte, tagliandole appena crescono anche di pochissimo. E nel frattempo usa uno smalto indurente e una soluzione specifica a base di calcio o cheratina.

Se non hai niente di tutto ciò, ma le tue unghie sono in forma, sappi che belle mani si conquistano lucidando le unghie ogni 2 settimane. Come? Con il buffer, la speciale spatolina realizzata in una spugna abrasiva che asporta il primo strato di cellule morte.

Ricorda inoltre che in genere lo smalto, anche quello trasparente, ha la capacità di rendere "uguali" le unghie dalla forma regolare.

Il segreto in più

Massaggiare la crema fino alle unghie con un massaggio relativamente vigoroso, e ogni tanto regalarsi una coccola notturna che al risveglio trasformi letteralmente le mani. Applica uno spesso strato di crema nutriente e indossa un paio di guanti di cotone (si trovano nei negozi di detersivi per la casa e nei ferramenta più forniti). Il giorno dopo le tue mani saranno più belle di quelle di Biancaneve!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/come-avere-mani-belle-curate$$$Mani belle? Il segreto è la cura costante
Mi Piace
Tweet