Come depurarsi dopo le vacanze

  • 1 11
    Credits: Shutterstock

    Una guida per sgonfiarsi ed affinare la silhouette dopo l'estate.

  • 2 11
    Credits: Shutterstock

    ACQUA E LIMONE A DIGIUNO APPENA SVEGLI

    Bere tutte le mattine a digiuno, qualche minuto prima di colazione, la spremuta di un frutto, allungata appena con un po’ d’acqua. Questa cura va ripetuta tutte le mattine per almeno 2 settimane.

    Il limone, ricco di vitamina C, provitamina A, ferro e potassio, ha proprietà depurative e decongestionanti. È il frutto simbolo delle diete depurative.

  • 3 11
    Credits: Shutterstock

    FARINE E CEREALI? SOLO INTEGRALI

    Per depurarsi adeguatamente bisogna escludere il consumo quotidiano gli alimenti raffinati sostituendoli con prodotti integrali di natura biologica.
    Meglio, inoltre, introdurre nell’alimentazione settimanale almeno per quattro volte l’uso di cereali integrali o semi integrali biologici quali riso, orzo, farro e altri, idealmente associati con legumi. Infine, tanta frutta e verdura di stagione.

  • 4 11
    Credits: Shutterstock

    TISANA DETOX ALLO ZENZERO

    Ingredienti per 1 litro di tisana

    1 litro di acqua minerale
    20 fette di zenzero fresco sbucciato
    succo di 1 limone
    dolcificante naturale a piacere

    Preparazione

    Porta ad ebollizione l'acqua
    Aggiungi le fette di zenzero fresco, lascia bollire per qualche minuto poi spegni il fuoco.
    Lascia riposare l’infuso per circa 10-15 minuti.
    Filtra l’infuso versandolo in una bottiglia di vetro e aggiungi il limone.
    Consuma la tisana 2 volte al giorno dopo i pasti principali (pranzo e cena). Dolcifica a piacere.

  • 5 11
    Credits: Shutterstock

    CLORURO DI MAGNESIO COME BLANDO LASSATIVO

    Quando l'intestino non riesce proprio a smaltire da solo le scorie, è utile dargli una mano con un aiuto "dolce", come quello offerto dal cloruro di magnesio: questo minerale, infatti, ripulisce con delicatezza e il tratto intestinale da tutte le impurità e consente alle mucose di tornare a funzionare a regime.

    Come fare? Sciogli una bustina di cloruro di magnesio in un litro d'acqua naturale e bere 2-3 tazzine da caffè al giorno della miscela. Continuare per 1-2 settimane.

    Risultati: addome meno teso e sgonfio, scomparsa di stipsi e colite, più energia e anticorpi più forti.

  • 6 11
    Credits: Shutterstock

    METTI IN MOTO L'INTESTINO
    Svolgi attività fisica quotidiana, basta camminare 40/60 minuti al giorno in quanto facilita l’espulsione di gas e aria dall’intestino.

  • 7 11
    Credits: Shutterstock

    TARASSACO, UN POTENTE DISINTOSSICANTE
    Il tarassaco, infatti, esercita una potente azione benefica nell'eliminazione dellesostanze tossiche accumulate a livello del fegato.

    Inoltre, il tarassaco è fortemente diuretico (per merito dei flavonoidi e dei sali di potassio) e quindi aiuta a prevenire, nonché a combattere, ritenzione idrica e cellulite.

    Come si assume?
    Sotto forma di tintura madre o di compresse o di tisane, possibilmente lontani dai pasti.

  • 8 11
    Credits: Shutterstock

    PROBIOTICI DEPURATIVI
    I probiotici sono degli organismi vivi che apportano rilevanti benefici relativamente alla salute di ogni essere umano, se assunti ovviamente nella quantità adeguata e consigliata sempre da un medico. Tali organismi, vengono generalmente assunti quando si riscontra la presenza di un addome gonfio, oppure quando si avvertono dei fastidiosi disturbi legati all'irregolarità intestinale.Moltissimi esperti, hanno dichiarato che i probiotici aumentano notevolmente i loro benefici se vengono assunti a stomaco pieno, dunque durante i pasti e soprattutto durante la prima colazione. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice e veloce come scegliere i probiotici a colazione, per ottenere così una perfetta efficacia.

  • 9 11
    Credits: Shutterstock

    ALGHE DETOX
    In particolare, l’alga clorella è un’alga che vive nelle acque dolci diffusa soprattutto nei fiumi e nei laghi dell’Africa Equatoriale. Ottima per depurare l’organismograzie alla presenza al suo interno della clorofilla, l’alga clorella aiuta l’organismo ad eliminare tutte le cellule dannose al suo interno. Infatti, è una delle piante più consigliate ai fumatori al fine di eliminare le sostanze dannose causate dal fumo.

  • 10 11
    Credits: Shutterstock

    VERDURE LESSE SGONFIANTI

    Per recuperare il benessere occorre consumare verdura, sia cotta che cruda. Meglio preferire quella ricca di potassio (barbabietole, carciofi, broccoli, indivia, cavolfiori, finocchi, porri, spinaci, cipolle) che ha un benefico effetto diuretico che ripulisce dall’eccesso di sale
    Particolarmente disintossicanti, perché stimolano l’attività del fegato, le carote, il sedano, i ravanelli, i cetrioli, i pomodori

  • 11 11
    Credits: Shutterstock

    NO AL CIBO TRASH

/5

Consigli detox per eliminare ciccia e chiletti accumulati dopo l'estate

Nel periodo estivo, l’apporto calorico medio giornaliero può aver superato le 2000 calorie che si dovrebbero assumere normalmente.
L’organismo, inoltre, per poter metabolizzare i cibi (elaborati e pesanti) ha trattenuto molta acqua. Pertanto, l’aumento di peso è dovuto in parte ai grassi accumulati, ma anche ad una forte ritenzione idrica.

- Per affrontare al meglio la stagione autunnale, vanno evitati, per almeno un mese, tutti quegli alimenti che richiedono una digestione lunga e laboriosa
- Meglio dare la preferenza a pietanze cotte in modo semplice e senza troppi condimenti
- Meglio escludere dal menù i fritti
- Per limitare i grassi di origine animale, meglio consumare latticini, latte e formaggi magri come carne, meglio il pollo, il coniglio, il tacchino
- Si consiglia di condire con olio extravergine di oliva, ma senza esagerare
- Per recuperare il benessere occorre consumare verdura, sia cotta che cruda. Meglio preferire quella ricca di potassio (barbabietole, carciofi, broccoli, indivia, cavolfiori, finocchi, porri, spinaci, cipolle) che ha un benefico effetto diuretico che ripulisce dall’eccesso di sale
- Particolarmente disintossicanti, perché stimolano l’attività del fegato, le carote, il sedano, i ravanelli, i cetrioli, i pomodori
- Arance, ananas, banane e kiwi, per il loro contenuto in potassio, favoriscono la diuresi e diminuiscono la sensazione di gonfiore lasciata dall’alimentazione festiva
- Meglio eliminare dalla dieta l’alcol che rallenta la mobilizzazione dei grassi, non consumare cibi fuori pasto e ridurre i caffè (max due al giorno)
- È importante non eliminare dalla dieta riso e pasta ma meglio non eccedere nei condimenti
- Si consiglia di preferire il pane non elaborato in quanto è senza grassi
- Per favorire la depurazione, si può ricorrere a specifici integratori alimentari a base di estratti vegetali o sostanze naturali.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te