Come individuare la forma del tuo viso?  

Romboidale, quadrata, a cuore, ovale, tonda, oblunga: scopri come sapere quale forma ha il tuo viso

di Elisa Bonandini

Capire la forma del proprio viso non è così semplice come si potrebbe pensare. Anche chi lavora nel settore della bellezza, come consulenti di immagine, make-up artist o hairstylist, necessita di molta pratica per riconoscere le forme del viso a occhio nudo.

La difficoltà sta nel fatto che non sempre la forma è chiara e inscrivibile in una delle 6 forme classiche al primo sguardo. Ma perché è importante sapere a quale forma di viso apparteniamo? Perché è il contorno del viso, insieme alle proporzioni e ai tratti somatici, che guidano nella scelta di hairstyle, make-up, occhiali, accessori, i quali poi influiscono sulla percezione complessiva.

La struttura del viso è difficilmente modificabile, esistono però delle tecniche che migliorano la percezione di alcune caratteristiche che volete esaltare, e camuffano quelle che vorreste correggere. La bellezza, si sa, è questione di equilibrio e armonia.

Un metodo pratico, specchio a parte

Se non siete sicure della forma del vostro viso, vi consigliamo un metodo un po’ più tecnico ma efficace.

Stampate una foto in bianco e nero del vostro viso con i capelli tirati indietro, e con un pennarello di colore rosso provate a tracciare una linea spessa che segua il contorno. Disegnate poi sul viso queste 3 porzioni orizzontali, come illustrato nella seconda foto della gallery:

- tracciate una linea che passi per l’attaccatura dei capelli, in cima alla fronte, da un lato all'altro della testa;

- tracciate un’altra linea che passi per la base delle sopracciglia, da tempia a tempia; con queste prime due linee otterrete la prima porzione del viso, ovvero l’altezza della fronte;

- tracciate una terza linea che passi per il centro della punta del naso, da zigomo a zigomo; qui si delineerà la seconda porzione del viso, l’altezza del naso;

- infine tracciate un'ultima linea che passi per la base del mento; in questo modo otterrete la terza porzione del viso, cioè l’altezza dal naso al mento.

Ora misurate l'altezza delle diverse porzioni, ovvero la distanza tra le linee orizzontali che avete tracciato sulla foto, e annotatele. Prendete poi nota dell’altezza totale del viso, dall'attaccatura dei capelli alla punta del mento, e della sua larghezza, determinata dai due punti del viso orizzontalmente più distanti tra loro.

Le porzioni servono a capire meglio se il vostro viso è più lungo che largo (e quindi corrispondente alla forma ovale, oblunga, a cuore/triangolare o a diamante) oppure se altezza e larghezza sono simili (ed il viso quindi tondo o quadrato).

Ad esempio, se dopo aver stampato la foto, la linea tracciata dal contorno è tondeggiante e quindi siete indecise tra forma ovale o tonda, tramite le misure di altezza e larghezza potrete optare verso una delle due opzioni: infatti, se il viso dovesse risultare molto più lungo che largo allora corrisponderà ad un ovale, se invece le due misure di altezza e larghezza risultassero simili allora sarà più simile ad un tondo.

Leggete ora le singole descrizioni delle forme del viso per togliervi ogni dubbio.

Viso ovale: il più equilibrato tra tutti

Il vostro viso è ovale quando la linea del contorno è perfettamente ovale: nulla sporge o rientra rispetto alla linea di pennarello rossa, il viso riempie l’ovale completamente.

Questo viso si sviluppa in altezza più che in larghezza. Altezza della fronte (dall’attaccatura dei capelli alla base delle sopracciglia), altezza del naso (dalla base delle sopracciglia al centro della punta del naso), e altezza dalla punta del naso alla base del mento sono pressoché simili.

Questo viso può portare tutto, l’obiettivo è di non nascondere completamente la sua forma perfetta con un hairstyle troppo scalato o frangia. Tutte le altre forme di viso hanno come obiettivo di tendere a questa forma.

Viso oblungo: stretto ai lati e molto più lungo che largo

Il viso è oblungo quando si sviluppa molto di più in altezza che in larghezza, ed è stretto. Altezza della fronte, altezza del naso, e altezza dalla punta del naso alla base del mento non sono identiche: una parte solitamente è molto più lunga delle altre (fronte molto alta, oppure naso molto lungo, oppure porzione naso-mento lunga).

Il viso oblungo può essere di base ovale ma avere anche altre forme, ciò che prevale comunque è che è stretto e lungo. Generalmente ha zigomi piatti e risulta molto magro, quindi necessita di essere visivamente accorciato e riempito introducendo orizzontalità nelle linee.

Viso tondo: corto e pieno

Il viso è tondo quando la linea del suo contorno forma un cerchio quasi perfetto: nulla sporge o rientra, il viso riempie il cerchio completamente. Questo viso si sviluppa in misura pressoché simile in altezza e larghezza. Le guance sono piene.

I visi tondi e pieni hanno il pregio di sembrare più giovani di quello che sono in realtà! Il viso tondo, per tendere al più armonico ovale, va verticalizzato e definito, perché oltre al fatto che risulta corto e pieno, la mancanza di definizione è un altro suo punto debole.

Viso romboidale (o diamante): prevalgono gli zigomi

Il viso è a diamante quando prevale la larghezza degli zigomi sulla larghezza di fronte e mascella, che invece si restringono.

Gli zigomi sporgenti sono considerati un elemento di bellezza e quindi vanno messi in risalto e non nascosti con tagli che li lasciano scoperti: lunghezze scalate e tagli corti. Ma allo stesso tempo bisogna riequilibrare mento e fronte che si restringono con volumi laterali.

Viso a cuore (e triangolo inverso): prevale la fronte, il mento è assottigliato

Il viso a cuore e quello a triangolo inverso, sono abbastanza simili nel loro contorno. L’unica differenza è che quello a cuore ha l’attaccatura dei capelli sulla fronte che ha proprio la forma di un cuore.

Un viso di questo tipo può far parte di questa categoria in due casi: quando fronte e tempie sono la parte più larga del viso e il mento è appuntito, oppure quando le guance sono svuotate e la mascella sfuggente, anche se la fronte non è particolarmente ampia e il mento non particolarmente appuntito.

Questo tipo di viso ricorda un pò un uovo a testa in giù! L’obiettivo è riequilibrare la parte bassa del viso più piccola con quella alta più ampia.

Viso quadrato: prevale la mascella

Il viso è quadrato quando l’ampiezza di fronte, tempie e mascella sono sulla stessa linea e la mascella è squadrata. Questo viso si sviluppa in misura pressoché simile in altezza e larghezza. Il viso squadrato ha la fortuna di invecchiare bene perché è quello che nel tempo perde meno l’ovale, rimanendo la pelle e i muscoli ben aderenti all’ossatura pronunciata.

È un viso molto definito, a volte duro, che va addolcito, smussato e allungato, perché come il viso rotondo risulta visivamente pieno.

Avete scoperto dunque quale forma ha il vostro viso?

 

Misurate poi sul vostro viso queste 3 porzioni: tracciate una linea che passa per l’attaccatura dei capelli in cima alla fronte e un’altra che passa per la base delle sopracciglia dal loro attacco (questa è la 1° porzione, l’altezza della fronte); tracciate un’altra linea che passa per il centro della punta del naso (e qui si delinea la 2°porzione, l’altezza del naso); infine tracciate una linea che passa per la base del mento (questa è la 3°porzione, l’altezza dal naso al mento). Prendete queste misure direttamente sul viso e annotatele sullo schema.  Infine prendete l’altezza totale del viso e la sua larghezza (nel punto più largo). Che forma ha la figura che viene fuori? Il viso è più lungo che largo o è simile tra larghezza e lunghezza?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/come-individuare-forma-del-viso$$$Come individuare la forma del tuo viso?
Mi Piace
Tweet