Come nutrire la pelle con le buone abitudini alimentari (e non solo)

  • 1 7
    Credits: Corbis

    Un’alimentazione corretta e abitudini sane influiscono sul nostro aspetto, su come ci sentiamo e sui rapporti con gli altri. Per mantenere il benessere e la buona salute dell'organismo, pelle compresa, abbiamo bisogno di 40 nutrienti; e non esiste nessun alimento in grado di fornirli tutti. Possiamo assicurarli al nostro corpo solo con una dieta molto variata, ricca di frutta, verdure, cereali, carne, pesce, latticini, grassi e oli.

    Nelle prossime pagine scopri come mantenere ben nutrita la tua pelle.

  • 2 7
    Credits: Corbis

    Mangiare bene, innanzi tutto

    A cominciare dalla colazione, che è il pasto fondamentale della giornata. Dopo il digiuno notturno, infatti, il corpo ha bisogno di energia per rimettersi in moto e per affrontare gli impegni quotidiani. Possiamo organizzare il nostro programma alimentare in tre pasti completi e due spuntini (a metà mattina e metà pomeriggio), ma è fondamentale che si consumino cibi sani, pasti gradevoli e che non si ecceda con le calorie. Bilanciare l’assunzione di alimenti significa introdurre una quantità sufficiente di ogni tipo di nutriente. Qualsiasi cibo può rientrare in uno stile di vita sano, se si tiene a mente la moderazione e l’equilibrio. Se si sceglie uno spuntino a elevato contenuto di grassi, nel pasto successivo è meglio consumare alimenti magri, così come a un pasto dolce dovrà seguire uno povero di zuccheri.

    Un pasto sufficientemente equilibrato comprende 75-100 g  (più o meno la quantità contenuta nel palmo della mano) di pesce o di carne, un frutto di media grandezza, un contorno di verdure e un piccolo piatto di pasta.

  • 3 7
    Credits: Corbis

    Perché frutta e verdura fanno bene alla pelle

    Le verdure fresche sono povere di grassi e calorie e si possono mangiare anche in abbondanza in quanto sono una buona fonte di nutrienti. La frutta contiene sali minerali e vitamine, ma anche molti zuccheri semplici: è bene consumarla quotidianamente (due-tre frutti al giorno), ma senza esagerare perché grandi quantità favoriscono l’aumento di peso.

    Attraverso i cibi di origine vegetale possiamo contare sugli effetti benefici dei carotenoidi (beta-carotene, luteina e licopene), dei flavonoidi (sostanze molto diffuse per esempio nei frutti di bosco, in mele e cipolle e nelle bevande di origine vegetale come tè, cacao e vino rosso) e dei fitoestrogeni; in particolare, gli isoflavoni e i lignani sono presenti in cereali integrali, legumi e semi di sesamo, di lino, di zucca, di girasole (ottimi se tostati e spezzettati nell’insalate o nel pane). Tutte queste sostanze proteggono la pelle dall’azione negativa dei radicali liberi, raggi ultravioletti compresi, e mantengono elastiche le pareti dei vasi sanguigni, favorendo una buona ossigenazione dei tessuti.

  • 4 7

    I cibi amici della pelle

    Quali sono i cardini della giovinezza della pelle? Vitamine, oligoelementi, enzimi, acidi grassi insaturi, principi antiossidanti. Contrastano l'invecchiamento e favoriscono il funzionamento del microcircolo: solo in questo modo, infatti, i capillari si stringono e si dilatano regolarmente, favorendo il flusso sanguigno corretto e il fisiologico ricambio cellulare. Diversamente è quasi sicuro che andremo incontro a couperose, secchezza cutanea o un’anomala produzione di sebo.

    La dieta preventiva anti-età è ricca di flavonoidi, antocianosidi, vitamina C, presenti in frutti di bosco come mirtilli, ribes nero e lamponi freschi e in molte verdure a foglie verdi, dal crescione alla rucola, al prezzemolo, ai peperoni verdi e ai cavoli. Ottimo il tè verde ricco di antiossidanti, alcune varietà del quale aiutano a ridurre i grassi e persino il colesterolo.

     

    E non devono mancare tante vitamine: la A, la C e quelle del gruppo B che stimolano l’attività dei fibroblasti (le sostanze della pelle capaci di renderla elastica) mentre la C e la E, insieme con i flavonoidi e i polifenoli, guidano la hit-parade degli antiossidanti. Per una idratazione efficace, che è la base della buona salute cutanea, sono fondamentali gli acidi grassi omega 3 e 6 l’acido gammalinolenico (GLA).

  • 5 7

    Per rinforzare la barriera cutanea

    Gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi essenziali per la pelle. Tuttavia, l’organismo non è in grado di produrli in modo autonomo, perciò deve riceverli dall’alimentazione

    Contribuiscono al rafforzamento della barriera cutanea e al mantenimento del tasso di idratazione nell’epidermide per preservare la morbidezza e la luminosità della pelle. Permettono l’assorbimento di vitamine liposolubili (la A e la E) dall’effetto antiage.

    Riattivano la sintesi delle sostanze antinfiammatorie per diminuire le irritazioni e la sensazione di pelle che tira.

  • 6 7
    Credits: Corbis

    Contrasta stress e stanchezza con i cibi

    Lo zinco, contenuto soprattutto in carne, pesce, uova, noci e ostriche, è un minerale essenziale che irrobustisce le membrane cellulari e favorisce il sistema immunitario. Stimola il metabolismo e rallenta l’intero processo ossidativo, rendendo più forti pelle, capelli e unghie.

    Utile anche il ferro, il  principale “veicolo di trasporto” dell’ossigeno nel sangue, coinvolto pure nella produzione di collagene. Il ferro maggiormente assimilabile si trova in carne, pesce e molluschi, poi anche in latte, formaggi e verdure.

  • 7 7
    Credits: Corbis

    Sport e riposo

    Infine, per contribuire al mantenimento di una bella pelle, non farti mancare un po' di sana attività fisica e un buon sonno ristoratore. Cerca di ridurre gli stress evitabili, primo fra tutti il fumo di sigaretta.

/5

Cosa portare in tavola per avere una bella pelle

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te