Come scegli il profumo? 

È oramai noto e dimostrato come un profumo che piace sia in grado di produrre sull'organismo effetti benefici, facendo salire persino le difese immunitarie. Al momento dell'acquisto, quindi, agisci d'istinto. Ma segui questi semplici consigli per scegliere la fragranza più adatta a te

di Cristiana Gentileschi  - 17 Novembre 2009

Non provare troppe fragranze in successione. Il naso si satura e finiresti per confonderle l'una con l'altra. L'ideale? Testare al massimo due o tre profumi per evitare che l'olfatto non riconosca più quello giusto.

Prima sulla carta. Scegli le essenze che ti incuriosiscono di più e annusale sulle mouillette (le speciali strisce di carta che consentono di valutare separatamente le fragranze anche a distanza di molte ore).

Poi sulla pelle. Soltanto dopo aver fatto la prima selezione, prova le fragranze che ti interessano direttamente sulla pelle

Aspetta. Cerca di assaporare non solo le note di testa (ovvero i primi sentori profumati della fragranza, quelli che svaniscono facilmente), ma anche quelle di cuore e fondo (le più persistenti): danno corpo al profumo e si sviluppano in tutta la loro completezza nel giro di mezz'ora.

Vietato annusarlo direttamente dalla boccetta. Il profumo va "indossato" spruzzandolo sulle parti calde del corpo come polsi o incavo del gomito.

Non sfregare i polsi. Il bouquet si altera, fai invece evaporare il jus sulla pelle.

Conta anche il tipo di pelle. Quella grassa mantiene a lungo la fragranza, quindi meglio usare aromi "leggeri"; se la pelle è secca, invece, lo assorbe velocemente: via libera, quindi, a bouquet più intensi.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/viso-e-corpo/come-scegli-il-profumo$$$Come scegli il profumo?
Mi Piace
Tweet