Via il grasso addominale con la medicina estetica soft

/5

Iniezioni di soluzioni sciogli-grasso e laser specifici: ora le adiposità localizzate su addome e giro vita si eliminano così. Ne parliamo con l'esperta

A volte il binomio salutare di dieta ferrea e sport può non bastare per eliminare gli odiosi cuscinetti che appesantiscono la linea. Di solito accade dopo i 40-45 anni, quando il metabolismo rallenta oppure quando le cellule adipose sono formate da accumuli "vecchi", che stanno lì, sui punti critici nonostante la buona volontà.

Le zone più resistenti sono i fianchi, la pancia e la schiena (le cosiddette maniglie dell'amore) e patire la fame o "ammazzarsi" di esercizi mirati non è certo una buona idea, oltre ad essere frustrante perché non dà i risultati sperati. È molto probabile ritrovarsi con il corpo asciugato ovunque meno che sulla fascia addominale per esempio.

Trattamenti soft di medicina estetica

Si tratta di tecniche mini invasive da effettuarsi negli istituti di medicina estetica. "Una di queste è l'intralipoterapia che prevede l'iniezione di sostanza sottocutanee che sciolgono il grasso - spiega la dottoressa Stefania Enginoli, medico chirurgo specializzata in medicina estetica non ablativa - la più efficace è Aqualyx, una soluzione brevettata che è stata ideata per ridurrre il volume delle adiposità localizzate".

È indicata per il grasso accumulato a livello addominale, dei fianchi, delle cosce, del ginocchio e del bargiglio. Aqualyx è una soluzione gelatinosa, che contiene un mix di principi attivi in grado di sciogliere il tessuto adiposo».  

Il suo utilizzo è strettamente riservato ai medici che hanno acquisito una formazione nell'utilizzo della tecnica dell'intralipoterapia. Inoltre, non deve essere utilizzata con altre tecniche iniettive, come la mesoterapia.

I tempi di dimagramento? Il numero di sedute varia da paziente a paziente, in base alla quantità di grasso da eliminare e al risultato che si vuole ottenere.

Potrebbe interessarti anche: Dieta della pancia.

Sciogliere il grasso attraverso il laser

Un'altra soluzione efficace per ridurre il grasso viscerale è la Laserlipolisi con Smartlipo. "Si tratta di una tecnica introdotta in medicina estetica da alcuni anni, e serve a modellare quelle aree corporee caratterizzate da piccole o medie adiposità localizzate associate a lassità cutanea, come la superficie interna delle braccia e delle cosce, la zona sotto-mentoniera, la piega glutea, l’addome superiore e inferiore" spiega la dottoressa.  

Con questo trattamento il grasso superfluo viene rimosso e, contemporaneamente, viene stimolata una sorta di "restringimento" della cute anche in quelle zone dove era impossibile intervenire con una liposuzione tradizionale, quali: superficie interna delle cosce, gluteo, addome e sotto-mento. La luce del laser, sfruttando l’effetto del calore, stimola una tonificazione della pelle dall’interno.

Come si esegue
In sala operatoria, dopo una leggera sedazione e un’anestesia locale della zona da trattare. Dopo il trattamento è necessario indossare una guaina per almeno tre settimane. SI può riprendere le normali attività lavorative il giorno dopo l’intervento, dato che non necessita di alcuna degenza.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te