Cura le gambe: la visita è gratis  

Fino a fine maggio visite gratis nei centri flebologici di 10 città: Bari, Cagliari, Catania, Ferrara, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova e Roma. Per prenotare basta telefonare al Numero Verde 800.198.078 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00)

di Cristiana Gentileschi  - 14 Aprile 2009

È partita in questi giorni la campagna di prevenzione a livello nazionale "Più salute alle gambe", organizzata dalla Società italiana di flebolinfologia (Sifl) in collaborazione con l'Associazione internazionale 'Donna Salute - Salute Donna' e Federfarma. Durante tutto il periodo si potrà ritirare nelle farmacie un opuscolo curato dagli specialisti della SIFL che spiega cos'è l'insufficienza venosa, le regole per prevenirla e le strategie per curarla. Durante le visite mediche, invece, sarà possibile verificare in modo approfondito la salute delle proprie gambe attraverso un test di autovalutazione del rischio di soffrire di insufficienza venosa.

Il problema colpisce 6 donne su 10, che però sottovalutano la malattia fino a quando non compaiono complicanze, anche gravi. I sintomi si accentuano proprio con la bella stagione, complice il caldo: caviglie gonfie, prurito, sensazione di pesantezza alle gambe, fino ad arrivare a crampi notturni, dilatazione dei capillari e noduli venosi (visibili ad occhio nudo). I fattori di rischio, oltre che ereditari, sono accentuati da uno stile di vita sbagliato come sedentarietà, sovrappeso, alimentazione ricca di sale e fumo.

Secondo il Professor Giampiero Campanelli, Ordinario di Chirurgia generale all'Università dell'Insubria di Varese, molto è possibile fare anche adottando 10 piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni:

1. Sollevarsi spesso sulle punte, se si è costretti a stare in piedi per tanto tempo, questo movimento facilita la risalita del sangue dalla gamba verso il cuore.

2. Non restare a lungo seduti con le gambe a penzoloni, per esempio in treno o in automobile. Per lunghi viaggi non indossare indumenti stretti e fermarsi almeno ogni ora per una breve passeggiata.

3. Dormire coi piedi sollevati di qualche centimetro rispetto al cuore, posizionando uno spessore sotto il materasso, ma non sopra perché questo bloccherebbe la circolazione a livello del ginocchio.

4. Non esporre le varici  al sole né fare sabbiature, camminare a lungo dentro l'acqua del mare immersi fino al bacino.

5. Evitare indumenti stretti o attillati che ostacolano la risalita del sangue.

6. Ridurre il peso corporeo in eccesso e indossare tacchi di media altezza.

7. Preferire la doccia al bagno: l'immersione in acqua calda provoca vasodilatazione.

8. Le attività fisiche più indicate sono il nuoto, la bicicletta e camminare.

9. Evitare di fumare e di bere alcolici.

10. Molto utili sono le calze elastiche a compressione graduale (da scegliere con l'aiuto del medico o del farmacista). È importante indossarle al mattino restando sdraiati e prima di scendere dal letto.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/cura-le-gambe-la-visita-e-gratis$$$Cura le gambe: la visita è gratis
Mi Piace
Tweet