Come curare la pelle secca 

In condizioni climatiche estreme, la pelle secca soffre particolarmente, diventando più ruvida e opaca. Scopri le cure specifiche per ottenere una pelle luminosa, nutrita e liscia al tatto

di Alessandra Montelli

Quando arriva l’inverno c’è chi lo sente sulla pelle: è più secca, “tira”, si arrossa facilmente e diventa più sensibile. A volte, addirittura, pizzica e si desquama. Non è solo colpa del freddo, che pure aggrava la situazione. Secondo  studi recenti, il problema dipende anche da altri fattori. Scopri quali

Con la pelle sensibile bisogna proteggere il microcircolo. L'ideale è agire su più fronti. Localmente con prodotti cosmetici formulati per proteggere dalle aggressioni estranee e che sollecitano le natali difese cutanee, come quelli ad alta concentrazione di bioflavonoidi, vitamina C ed E, che favoriscono la protezione del circolo sanguigno e la permeabilità dei capillari.


Già dal mattino è bene utilizzare un latte detergente specifico per una pulizia ultra-delicata. Evitare i normali saponi e i risciacqui con acqua troppo caldo o troppo fredda (l'acqua del rubinetto, ricca di calcare, può provocare irritazioni). Tonificare la pelle con un tonico senza alcool, ma addizionato con sostanze decongestionanti e lenitive. Infine, è fondamentale scegliere una crema specifica per pelli sensibili e con couperose. Mentre la sera, dopo aver ripetuto le stesse procedure di detersione , aggiungere una crema non grassa arricchita con sostanze restitutive e normalizzanti.

Già dal mattino è bene utilizzare un latte detergente specifico per una pulizia ultra-delicata. Evitare i normali saponi e i risciacqui con acqua troppo caldo o troppo fredda (l'acqua del rubinetto, ricca di calcare, può provocare irritazioni). Tonificare la pelle con un tonico senza alcool, ma addizionato con sostanze decongestionanti e lenitive. Infine, è fondamentale scegliere una crema specifica per pelli sensibili e con couperose.
Mentre la sera, dopo aver ripetuto le stesse procedure di detersione , aggiungere una crema non grassa arricchita con sostanze restitutive e normalizzanti.

Un buon aiuto arriva anche dalla giusta alimentazione. I cibi ad alto contenuto di vitamina P (come pomodori, riso e pasta) proteggono la circolazione, mentre quelli ricchi di selenio (si trova  nel tonno, nei piselli, nel salmone), potente antiossidante, sono perfetti per rinforzare il microcircolo. Ottimi anche i frutti di bosco: se non li si trova si può optare per un integratore alimentare a base di mirtilli.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/viso-e-corpo/curare-pelle-secca$$$Come curare la pelle secca
Mi Piace
Tweet