E adesso pensa alla tua pelle 

Per sapere se hai superato la prova abbronzatura, guardati allo specchio. Se noti qualche segno o qualche ombra scura che prima non c'erano vuol dire che non sei stata abbastanza attenta. Ma per fortuna c'è ancora tempo per correre ai ripari

di Laura D'Orsi  - 27 Agosto 2008
Tag: bellezza

CORPO

Se la pelle è secca

Braccia e gambe, che hanno una cute povera di ghiandole sebacee, sono le prime zone dove la pelle appare più disidratata. Ma la cute può essere secca anche in altre parti del corpo. Per capire come sta, prova a pizzicarla e sollevarla leggermente. Se tende a raggrinzirsi, significa che la riserva d'acqua dei tessuti si è ridotta.

Il trattamento

Finché sei ancora abbronzata, tutte le sere massaggia pure il doposole avanzato dalle vacanze. Quando la pelle comincia a desquamarsi, una volta alla settimana prova questo trattamento. Fai bollire 500 g di semi di lino in due litri d'acqua, lascia raffreddare, filtra il composto ottenuto e versalo nella vasca piena d'acqua a 38 gradi. Rimani immersa 15/20 minuti, poi sciacquati con acqua tiepida.

Il prodotto

Ti serve una crema idratante molto ricca da applicare almeno una volta al giorno. «È importante che contenga anche ceramidi: sono il cemento che lega le cellule fra di loro» raccomanda il dermatologo Antonino Di Pietro. «Se lo strato corneo non è compatto, si creano delle microscopiche falle attraverso cui l'acqua evapora. E la pelle avvizzisce come la buccia di una mela».

La mini dieta

I migliori alleati contro la disidratazione cutanea sono gli acidi grassi omega 3 e omega 6, di cui sono molto ricchi alcuni tipi di pesce (salmone, sardine, tonno e merluzzo). Quattro porzioni a settimana sono l'ideale per garantire alla pelle idratazione ed elasticità.

Se si squama

Se sei rientrata da poco e la tua pelle viene già via a scaglie, significa che non è stata idratata a dovere durante le vacanze. Non resta che eliminare lo strato superficiale, tenendo presente che per un ricambio completo ci vogliono almeno quindici giorni.

Il trattamento

Una volta alla settimana fai uno scrub: scegli un prodotto oleoso con microgranuli grossi e passalo sulla pelle bagnata con l'aiuto di una spugna. Prima della doccia, a giorni alterni, massaggia un olio per il corpo. Il getto d'acqua eliminerà l'eccesso e, una volta tamponata con l'asciugamano, la pelle sarà di seta.

Il prodotto

Scegli un bagnoschiuma o un olio doccia delicato e con un pH pari a 5 o 5,5. «Nel nostro organismo c'è un enzima che reagisce al pH dei cosmetici. Se troppo (o troppo poco) acido, l'attività di questa "sentinella" rallenta e la desquamazione della pelle accelera» spiega l'esperto.

La mini dieta

A colazione mangia frutta secca. «Contiene acidi grassi polinsaturi che ostacolano l'invecchiamento precoce e rendono la pelle morbida» dice il dermatologo. Non farti mancare alimenti ricchi di magnesio (patate dolci, carote e i broccoli), che accelerano la rigenerazione cellulare.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/e-adesso-pensa-alla-tua-pelle$$$E adesso pensa alla tua pelle
Mi Piace
Tweet