I rimedi per le gambe pesanti

  • 1 7
    Credits: Shutterstock

    Il peggior nemico è la sedentarietà

    Il problema delle gambe gonfie coglie soprattutto chi passa ore seduta alla scrivania, oppure chi è costretto a passare in piedi gran parte della giornata. Ecco allora che, per alleviare il senso di pesantezza delle gambe, che col caldo si fa più intenso, sarebbe opportuno fare quotidianamente del movimento. Magari anche solamente una breve passeggiata a fine giornata.

    Non si tratta solamente di un rimedio alle gambe stanche e gonfie, ma anche un modo per prevenire questa fastidiosa sensazione: una camminata, anche solo 20 minuti consecutivi (e a passo sostenuto) è in grado di riattivare la circolazione sanguigna perché la contrazione regolare dei muscoli delle gambe risulta come un vero e proprio massaggio per aiutare la risalita del sangue venoso.

    Non vi piace camminare? Ci sono altri rimedi: potreste fare un giro in bicicletta, oppure una bella nuotata. Insomma l'importante è muoversi!

  • 2 7
    Credits: Shutterstock

    Quali cibi mettere in tavola

    La scelta degli alimenti da mettere in tavola gioca un ruolo essenziale per le nostre gambe. Ad esempio se la pesantezza è causata da problemi di ritenzione idrica, occorre diminuire drasticamente il sale così come i salumi e i formaggi. Oppure potete aiutarvi con alcune erbe per tisane: il fieno greco e il timo, nel caso il vostro problema sia legato alla ritenzione idrica, oppure la menta e il mirtillo, la centella asiatica, il finocchio e l'amamelide, nel caso ci sia bisogno di stimolare la circolazione sanguigna. Per depurarvi potete puntare su fragole, ribes e mirtilli. Ecco una lista di alimenti in grado di aiutarvi ad alleggerire le gambe: fate il pieno di pesce come il merluzzo, l'orata, il tonno, la trota, le acciughe, i gamberi, il polipo e poi cozze e vongole, ma anche di carni bianche come pollo e tacchino e poi ancora orzo, avena e segale  e infine olio di oliva e di lino.

  • 3 7
    Credits: Shutterstock

    Occhio al problema

    Naturalmente i rimedi per la pesantezza e il gonfiore alle gambe variano a seconda del disturbo. Il dolore può infatti persino arrivare dopo un eccesso di attività fisica: la soluzione in questo caso è solo il riposo (e qualche doccia fredda). Al contrario, nel caso di insufficienza venosa dovuta alla sedentarietà, come detto, occorre mettere in movimento le gambe per favorire la circolazione, magari tenendole sollevate la sera per almeno 30 minuti e bevendo molta acqua.

  • 4 7
    Credits: Shutterstock

    Docce fredde e massaggi

    Al termine di una lunga giornata, soprattutto in quelle più calde, una doccia fredda e immediatamente dopo le gambe in verticale sono quello che ci vuole per il loro (e il tuo) benessere.

    Si può anche chiedere un massaggio al proprio partner per alleviare pesantezza e gonfiore. Oppure effettuare il tutto da soli procedendo con movimenti circolari a partire dalle caviglie verso i polpacci e le cosce. Per questo tipo di massaggio, potete utilizzare un olio di mandorle con l'aggiunta di qualche goccia di olio essenziale di limone o di rosmarino, per una maggiore efficacia.

    Esistono anche creme e gel a base di sostanze naturali come la vite rossa, che aiutano la fisiologica funzionalità del microcircolo: tenuti in frigorifero e utilizzati quotidianamente (anche due volte al giorno se necessario) sono perfetti per previene il ristagno delle tossine e favorire il drenaggio dei tessuti ed eliminando quindi i gonfiori.

  • 5 7
    Credits: Shutterstock

    Tre rimedi naturali

    Provate con un impacco al tè verde (basta lasciare in infusione delle garze con cui poi avvolgere le gambe) direttamente sulle caviglie: può contribuire a ridurre la fastidiosa sensazione di pesantezza e di gonfiore. Anche l'infuso di foglie di nocciolo (si possono tranquillamente acquistare in erboristeria) aiuta ad attenuare il gonfiore e soprattutto i formicolii. Infine, un vero e proprio toccasana per le nostre gambe pesanti che arriva dalle 'nonne' è il bendaggio a base di aceto: diluite un tappino di aceto in un bicchiere d'acqua, immergete dei teli di lino, lasciate in 'infusione' tutto il giorno e la sera avvolgeteli intorno a caviglie se polpacci per 15 minuti. La sensazione di benessere sarà immediata!

  • 6 7
    Credits: Shutterstock

    Tacchi alti e leggings

    I tacchi troppo alti che ci fanno tanto star bene e aumentano la nostra autostima (l'ideale sarebbe tra i 5 e gli 8 centimetri e non 12 come vuole la moda) così come anche i leggings, i jeans o i pantaloni e gli indumenti troppo attillati in genere, per quanto fashion e trendy, ostacolano moltissimo la circolazione sanguigna causando, arrivata la sera, e soprattutto nelle giornate più calde, una sensazione di gonfiore e pesantezza alle gambe. Cercate quindi di alternare lo stiletto a una scarpa più comoda!

  • 7 7
    Credits: Shutterstock

    I soggetti a rischio

    Da una recente indagine dell'Università del Texas è emerso che il 68% degli Europei presenta anomalie alle vene delle gambe. Un dato allarmante se si pensa che oltre il 40% di questi problemi è dovuto a una cattiva alimentazione e al poco movimento fisico. Se infatti i problemi legati alla familiarità con i disturbi del microcircolo vanno al di là del nostro potere; è pur vero che un'alimentazione ricca di grassi e povera di fibre che provoca il sovrappeso e un affaticamento delle gambe, è solo 'colpa' nostra.

/5

Gli arti stanchi e gonfi sono un appuntamento fisso appena arriva la bella stagione. Ma la soluzione c'è e sta in piccoli trucchi e qualche rimedio naturale

Con l'arrivo del caldo capita molto spesso che si accentuino i problemi legati alla sensazione di pesantezza e gonfiore alle gambe, soprattutto a caviglie e polpacci che ci sembrano (e molto spesso lo sono) ingrossati.

Ma, il più delle volte, questa pesantezza è accompagnata da formicolii e dolori muscolari. Se non ci sono gravi patologie, esistono alcuni semplici rimedi (come ad esempio fare più movimento o mirate docce fredde a fine giornata) per contrastare queste fastidiose sensazioni.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te