L’Interdit, profumo di Audrey Hepburn

  • 1 6

    Nel 1953 Hubert de Givenchy incontra Audrey Hepburn, giovane attrice americana agli esordi, e scopre in lei la perfetta incarnazione del suo ideale di femminilità ed eleganza. Da questa amicizia leggendaria nasce uno stile fatto di leggerezza e raffinatezza che segna per sempre la filosofia delle creazioni Givenchy. Nel 1957, il primo profumo della Maison: L'Interdit. Omaggio e promessa di amicizia esclusiva alla sua musa ispiratrice Audrey Hepburn. Quest'ultima accetta di posare per la campagna pubblicitaria: è la prima volta che l'immagine di un personaggio pubblico viene associata al lancio di un profumo.

  • 2 6

    È il 1957. Per la sua musa ispiratrice e inseparabile amica, Hubert de Givenchy fa realizzare una creazione di alta profumeria, e quando comunica all'attrice la sua intenzione di mettere in commercio la fragranza, l'attrice insorge «mais, je vous l'interdis!» (ve lo proibisco). Il seguito è storia: l'Interdit, il primo (e uno dei più celebri) profumo firmato Givenchy ha un enorme successo.

  • 3 6

    «Il profumo è il tocco finale dell'eleganza, la sua carta di identità», affermava Hubert de Givenchy.  Personali e decisi, i profumi Givenchy hanno un tratto comune, un'impronta genetica che li rende, per gli esperti della profumeria, immediatamente identificabili. L'eleganza Haute Couture di Hubert de Givenchy e il fascino luminoso di Audrey Hepburn hanno conferito un carattere particolare a tutti i profumi della Maison. Ecco perché, attraverso caratteristiche che si trasmettono con il passare del tempo, hanno definito uno stile.

  • 4 6

    Un classico senza tempo. L'Interdit appartiene all'élite dei grandi fioriti-aldeidati che con il loro impressionante potere impreziosiscono la purezza delle note floreali, amplificandone la presenza e la diffusione.

    Una partenza divina: il tocco luminoso e impeccabile della rosa bulgara impreziosito dalle aldeidi.
    Un voluttuoso cuore fiorito: è il bouquet di rose d'Oriente e gelsomino reale, reso leggermente piccante da sfumature di pepe rosa con l'aggiunta di pure note di violetta.
    Una scia sensuale: la ricchezza calda e misteriosa del giglio di Firenze arricchita dalle note segrete delicate ed eleganti d'incenso e sandalo.

  • 5 6

    Per celebrare i 50 anni dalla creazione della sua prima fragranza (L'Interdit), la maison ha rieditato i cinque profumi (maschili e femminili) che hanno segnato la storia olfattiva della Maison. Di questa nuova collezione fanno parte profumi scomparsi o rari e creazioni più recenti che entrano così a far parte delle fragranze "Mitiche", presentate in un flacone sobrio e lineare, come l'immagine della Maison.

  • 6 6

    Audrey Hepburn posa per la campagna pubblicitaria de L'Interdit: è la prima volta che l'immagine di un personaggio pubblico viene associata al lancio di un profumo.

/5

Sotto il segno dell'incontro mitico di Hubert de Givenchy con Audrey Hepburn, nasce L'Interdit, il primo (e uno dei più celebri) profumo firmato Givenchy.

È  l'espressione della tenera amicizia tra Hubert de Givenchy e colei che rappresentava l'incarnazione stessa del suo ideale di bellezza ed eleganza: Audrey Hepburn. Per lei fa realizzare questa creazione di alta profumeria e, nel 1957 quando comunica all'attrice la sua intenzione di diffondere la fragranza, l'attrice insorge «mais, je vous l'interdis!» (ve lo proibisco). Il seguito è ormai noto: l'Interdit, venduto prima all'interno della Maison e poi in tutto il mondo, ha un enorme successo.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te