La lettura delle unghie

  • 1 7
    Credits: Milestone

    Le limi, le smalti, le guardi e... noti qualche imperfezione. Piccola guida per capire e curare i segnali che ci arrivano in punta di dita

    «Un'unghia sana deve essere rosata, resistente e con la superficie uniforme e levigata: in una sola parola, luminosa» afferma Magda Belmontesi, dermatologa. «Ma la parte più importante dell'unghia è quella che non si vede, la matrice». Spesso sono proprio dei microtraumi alla matrice a causare macchie o una crescita imperfetta della lamina, la parte visibile che protegge e impreziosisce la punta delle dita di mani e piedi.

    «Le unghie» continua la specialista «sono composte da proteine, cheratina e zolfo. Spesso le alterazioni possono derivare anche da carenze dietetiche e in questi casi l'uso di un integratore può risolvere. Ma attenzione: prima di assumere dei supplementi di questo genere è fondamentale chiedere un parere al medico».

  • 2 7
    Credits: Illustrazioni di Onze


    Insomma, imparare a leggere e a decifrare i segnali d'allarme è importante per la salute e la bellezza delle unghie. Di seguito, vi aiutiamo a capire come fare.

    Se sono fragili

    Lamine sfaldate, punte che si scheggiano
    La causa possono essere lavaggi aggressivi, oppure una carenza di cistina o di ferro. Nel primo caso, bisogna usare detergenti delicati, nel secondo aiutarsi con un integratore. In entrambi, le unghie vanno tenute corte e smaltate con uno specifico prodotto indurente.

  • 3 7
    Credits: Illustrazioni di Onze

    Se sono disidratate

    Unghie secche, poco luminose
    Di solito è una carenza di vitamina B12. Oltre agli integratori del caso, è necessario idratare le unghie con un prodotto specifico. «Meglio evitare la ricostruzione delle unghie che impedisce alla lamina di respirare, peggiorando la situazione» raccomanda la dermatologa.

  • 4 7
    Credits: Illustrazioni di Onze

    Se sono striate

    Unghie rigate, a sfaccettature longitudinali.
    La matrice soffre. Nel caso dei piedi, spesso le striature sono causate da scarpe strette che ostacolano la circolazione. Facendo manicure e pedicure, bisogna abbassare le cuticole per far respirare le unghie. Le unghie striate segnalano anche carenza di vitamine del gruppo B.

  • 5 7
    Credits: Illustrazioni di Onze

    Se sono ispessite

    Unghie indurite, più dense, soprattutto ai piedi.
    Con l'età le unghie s'ispessiscono. Se però il fenomeno è concentrato in poche zone, la causa possono essere piccoli traumi della matrice. Per i piedi, no a calzature troppo strette ma anche troppo comode: il continuo sfregamento cui le dita sono sottoposte provoca infiammazioni.

  • 6 7
    Credits: Illustrazioni di Onze

    Se crescono lentamente

    Le unghie faticano a rigenerarsi
    Se le unghie crescono poco, le ragioni possono essere uno squilibrio ormonale o seria carenza di nutrienti (aminoacidi, sali minerali, vitamine): è uno dei casi in cui la causa va stabilita dal medico. Altra ipotesi è che si tratti di una caratteristica ereditaria, alla quale abituarsi.

  • 7 7
    Credits: Illustrazioni di Onze

    Se sono ingiallite

    Unghie scure, opache
    Tipiche di chi fuma e di chi usa detergenti per la casa a mani nude. Nel primo caso, il consiglio è ovvio (smettere di fumare!), nel secondo usare guanti quando si toccano i prodotti di pulizia. Di tanto in tanto si può provare un peeling schiarente per unghie a base di acido citrico.

/5

Le limi, le smalti, le guardi e... noti qualche imperfezione. Piccola guida per capire e curare i segnali che ci arrivano in punta di dita

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te