Lo strappo alla regola 

D'estate, si sa, è d'obbligo. Ma rispetto al passato la depilazione non è più così complicata e dolorosa. Qui trovi i metodi a confronto: vedrai, oggi sono tutti comodi ed efficaci. Puoi provarli e scegliere

di Stefania Colombo  - 12 Luglio 2005

Braccia, gambe, ascelle e inguine condividono lo stesso problema: i peli superflui. Che diventa più pressante e fastidioso soprattutto in estate. Fortunatamente di anno in anno gli strumenti per la depilazione casalinga si perfezionano, diventano più pratici e comodi da usare, a volte garantendo anche risultati migliori e più duraturi rispetto al passato. Per aiutarvi a scegliere il metodo più adatto alle vostre esigenze con l'aiuto di Silvia Pinelli, dermatologa, e Barbara Petito, estetista, in queste pagine abbiamo analizzato i pro e i contro delle diverse possibilità cosmetiche ed elettriche.

Rasoio a mano, il più rapido

Come agisce Recide la parte visibile del pelo. Le novità in commercio sono dotate di 3 o 4 lame che permettono un taglio dei peli accurato e perfetto. La pelle rimane visibilmente liscia e morbida al tatto.

Indicazioni Tutte possono usarlo, ma chi ha l'epidermide delicata o secca deve prima ammorbidirla con un prodotto oleoso. L'olio è l'ideale perché impedisce alle lame di rimuovere la naturale pellicola idratante che riveste la cute. È sbagliato, invece, usare la saponetta perché inaridisce la pelle.

Dove usarlo È adatto su ogni parte del corpo, ma non sul viso. Per non tagliarsi, però, bisogna sostituire sempre il rasoio utilizzato con uno nuovo.

Punto forte Velocità e praticità.

Quanto tempo ci vuole 5-10 minuti al massimo.

Da ripetere Ogni due o tre giorni.

Il segreto Per ammorbidire i peli più duri e facilitare lo scorrimento del rasoio applicate la schiuma da barba e ripassate il rasoio anche in contropelo.

Epilatore, il più preciso

Come agisce L'apparecchio è dotato di piccole pinzette rotanti che, aprendosi e chiudendosi, catturano il pelo e lo estirpano alla radice.

Indicazioni Per essere efficace e non troppo doloroso deve essere usato da chi ha pochi peli e non molto lunghi.

Dove usarlo Sulle gambe.

Punto forte Non sporca e consente di mantenere sempre liscia la zona depilata.

Quanto ci vuole 10 minuti per le due gambe se usato regolarmente, altrimenti anche il doppio.

Da ripetere Ogni 20 giorni.

Il segreto Per evitare i peli incarniti, usate come idratante una crema agli acidi di frutta.

Ceretta a caldo, la più duratura

Come agisce Grazie alla consistenza viscosa, si appiccica al pelo e lo porta via con lo strappo. Oggi ci sono cere che usate tiepide (37-38 gradi) sono molto efficaci. Per verificare la temperatura, dopo avere  scaldato il prodotto, fatene cadere una goccia sul dorso della mano: dovete avvertire solo un intenso tepore.

Indicazioni La ceretta è sconsigliata a chi soffre di capillari fragili e varici. Ed è meglio non farla se di recente (una settimana) vi siete sottoposte a un peeling chimico o se state prendendo dei farmaci contro l'acne. In entrambi i casi la pelle può essere fragile.

Dove usarla Su braccia, gambe e baffetti. Lo strappo sull'inguine e sulle ascelle è meglio lasciarlo nelle mani dell'estetista.

Punto forte Il risultato è duraturo.

Quanto tempo ci vuole Dai 40 minuti all'ora.

Da ripetere Ogni 25 giorni-1 mese.

Il segreto Prima applicate un po' di borotalco sulla pelle: toglie l'umidità e i peli aderiscono meglio.

Crema, gel, sapone, i più indolori

Come agiscono Tutti i prodotti che sciolgono chimicamente la peluria si limitano solo alla parte superficiale, non toccano né il bulbo né la radice.

Indicazioni Sono meno dolorosi della ceretta e più duraturi del rasoio. Ma vanno evitati se la pelle è sensibile o se si è appena arrossata per il sole. Prima di usarli, in ogni caso, è indispensabile fare il test applicando per 10 minuti un po' di prodotto sull'avambraccio. Se non c'è reazione entro 48 ore si può procedere.

Dove usarli Su tutto il corpo (esistono specifici per ogni zona). Da evitare sulle sopracciglia.

Punto forte Sono rapidi e indolori.

Quanto tempo ci vuole Mezz'ora circa, tra stesura, tempo di posa e risciacquo per le due gambe.

Da ripetere Ogni dieci giorni.

Il segreto Bisogna stendere uno strato omogeneo di prodotto: sulla peluria leggera usate il gel, la crema se i peli sono tanti. Per evitare l'effetto "puntini rossi", applicate un idratante senza profumo.

E dopo che si fa?

Che si usi il rasoio, la ceretta o la crema, l'epidermide dopo è più rossa e irritata. E mal sopporta i cosmetici. Fanno eccezione questi tre.

Il balsamo ritardante Formulato con principi che tolgono i rossori (come rusco e camomilla) allunga anche i tempi della ricomparsa dei peli.

L'olio lenitivo È ideale dopo la ceretta perché permette di staccare i residui attaccati alla pelle. Che idrata e lascia liscia come la seta.

Il deo senza alcol Per deodorare le ascelle dopo la depilazione potete usare solo prodotti senza profumo, privi di alcol e ipoallergenici.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/lo-strappo-alla-regola$$$Lo strappo alla regola
Mi Piace
Tweet