Pelle in menopausa: i rimedi giusti per la tua bellezza

Credits: Corbis
1 11

Come cambia la pelle dopo la menopausa

Numerosi i cambiamenti biologici che una donna deve affrontare in menopausa. Senza esclusione di quelli che riguardano la pelle.

"All'esaurimento della funzionalità ovarica, si accompagnano diverse modificazioni cutanee - spiega la dottoressa Alessandra Pelosi, specialista in dermatologia e venerealogia presso l'ospedale di Melzo (MI) - la pelle tende a diventare più secca e rilassata, a perdere compattezza e luminosità, tono ed elasticità.

Nelle prossime pagine una guida sulla menopausa in bellezza, con i consigli della dermatologa e le ultime novità cosmetiche specifiche per la pelle matura.

/5

Se la si affronta con le giuste accortezze, anche l'aspetto della pelle ne beneficerà. I consigli della dermatologa per preservare la propria bellezza durante la menopausa

L'invecchiamento della pelle non si manifesta in egual modo per tutte le donne. Dipende da fattori crono-biologici uniti allo stile di vita e alla cura che la donna ha avuto sin dall'età giovanile.

Oltre ai tradizionali segni di invecchiamento, in menopausa possono comparire inestetismi di vario tipo quali macchie, cheratosi (pelle ispessita), angiomi color rubino e angectasie capillari (venuzze visibili in superficie). Ecco perché è importante affrontare i problemi cutanei nella loro specificità.

Il fumo è un fattore aggravante dei processi di invecchiamento: se infatti fumare è nocivo per l'organismo e per la pelle in qualsiasi momento della vita, lo è ancor di più nel delicato periodo peri e menopausale.

Sembra infatti che il fumo sia correlato ad un anticipo della menopausa e che i danni da esso stesso causati siano amplificati proprio in tale periodo a causa dell'indebolimento dei meccanismi biologici di difesa - spiega la dermatologa.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te