Micosi unghie di mani e piedi: cause e cure

  • 1 15
    Credits: Olycom

    Quando la micosi interessa le unghie, sia delle mani che dei piedi, questa prende il nome di onicomicosi. Le cause più comuni dell’onicomicosi sono legate ad ambienti umidi e caldi come, ad esempio, i piedi sudati nelle scarpe chiuse. Anche l’utilizzo prolungato di smalti che non permettono una normale respirazione possono causare un ingiallimento dell’unghia che diventa più fragile e meno lucida.

     

    Le unghie dei piedi infetti possono poi fungere da serbatoio per i funghi, facilitando la loro trasmissione ad altre zone del corpo ed eventualmente anche ad altre persone.

  • 2 15
    Credits: Olycom

    Manifestazioni dell'onicomicosi

    Un’unghia colpita da onicomicosi la si riconosce da questi segnali:

    - ispessimento dell’unghia
    – ingiallimento dell’unghia
    – macchie bianche sulle unghie

    L’onicomicosi può manifestarsi come macchia biancastra o giallastra sotto la punta delle unghie delle mani o dei piedi. Quando il fungo si diffonde più in profondità sotto l’unghia, può far macchiare e ispessire le unghie e farle sbriciolare ai lati, tutti problemi brutti a vedersi e potenzialmente dolorosi.

  • 3 15
    Credits: Olycom

    Da cosa è causata la micosi

    I funghi sono microrganismi che non hanno bisogno della luce del sole per sopravvivere. Alcuni di essi sono utili per il nostro organismo, mentre altri causano malattie e infezioni.

    L’onicomicosi di solito è provocata da un fungo che appartiene al gruppo dei dermatofiti, però anche i lieviti e le muffe possono essere responsabili delle onicomicosi.

  • 4 15

    Cause di micosi

    Tra i fattori scatenanti delle micosi, si annoverano:

    - Sudorazione eccessiva,
    - Lavoro in un ambiente umido,
    - Psoriasi (una malattia della pelle),
    - Calze e scarpe che impediscono la traspirazione e non assorbono il sudore,
    - Camminare a piedi scalzi in ambienti pubblici umidi, come le piscine, le palestre, gli spogliatoi e le docce,
    - Piede d’atleta (Tinea pedis),Piccole lesioni della pelle o delle unghie, un’unghia danneggiata o un’altra infezione,
    - Diabete o problemi circolatori o a carico del sistema immunitario.

  • 5 15
    Credits: Olycom

    Come si sviluppa la micosi alle unghie

    Tutti questi microrganismi vivono negli ambienti caldi e umidi, come le piscine e le docce. Possono penetrare nella pelle attraverso i tagli microscopici o grazie a una piccola separazione tra l’unghia e il letto ungueale. Possono causare problemi solo se le unghie sono continuamente esposte al calore e all’umidità, condizioni perfette per la crescita e la proliferazione dei funghi.

  • 6 15
    Credits: Olycom

    Dove si formano

    Le micosi alle unghie si verificano con maggior frequenza nelle unghie dei piedi rispetto a quelle delle mani, perché quelle dei piedi spesso sono confinate in un ambiente scuro, caldo e umido all’interno delle scarpe, dove i funghi possono proliferare. Un altro motivo probabile è il fatto che la circolazione sanguigna diretta verso le unghie dei piedi è minore di quella diretta verso le unghie delle mani, e quindi il riconoscimento e l’eliminazione dell’infezione da parte del sistema immunitario risultano più difficili.

  • 7 15
    Credits: Olycom

    Prodotti antimicotici

    Se soffrit di onicomicosi lieve o moderata, il medico potrebbe scegliere di prescriverti uno smalto antimicotico che ha come principio attivo il tioconazolo o, più efficace e pratico, a base di amorolfina. Il primo richiede un’applicazione due volte al giorno, mentre il secondo è necessario applicarlo sulle unghie infette e sulla pelle circostante una  o due volte alla settimana. Nel caso di amorolfina la durata del trattamento dipende essenzialmente dall’intensità e dalla localizzazione dell’infezione, indicativamente occorrono sei mesi di terapia per le unghie delle mani e da nove a dodici mesi per le unghie dei piedi.

  • 8 15

    Come si curano le micosi

    La micosi alle unghie può essere difficile da curare e le infezioni ricorrenti sono all’ordine del giorno. In farmacia sono disponibili creme antimicotiche e unguenti appositi, ma non sono molto efficaci. Se oltre all’onicomicosi soffrite anche di piede d’atleta, vi consigliamo di curare il piede d’atleta con farmaci per uso topico e tenere i piedi puliti e asciutti.

  • 9 15
    Credits: Olycom

    Farmaci per uso topico

    Il medico potrebbe anche scegliere altri farmaci antimicotici per uso topico; probabilmente vi consiglierà di usarli insieme a una lozione a base di urea disponibile in farmacia che aiuta a velocizzarne l’assorbimento. I farmaci per uso topico di solito non sono un rimedio efficace se usati da soli, però possono essere impiegati insieme a farmaci per uso orale. Il medico può limare la superficie dell’unghia (sbrigliamento) per diminuire la quantità di tessuto ungueale da curare e per cercare di rendere più efficace il farmaco per uso topico.

  • 10 15
    Credits: Olycom

    Consigli per prevenire la micosi

    Tieni le unghie corte, asciutte e pulite. Tagliale dando loro una forma quadrata e limate le zone ispessite. Asciuga accuratamente le mani e piedi, compresa la pelle tra le dita, dopo che vi siete fatti il bagno o la doccia.
    Indossa le calze giuste. I calzini sintetici che lasciano traspirare l’umidità possono tenere i piedi più asciutti rispetto a quelli di cotone o di lana (è anche possibile indossarli sotto gli altri calzini). Cambiateli spesso, soprattutto se i vostri piedi sudano troppo. Se possibile, togliti le scarpe durante la giornata e dopo aver fatto esercizio fisico. Alternate le scarpe chiuse con quelle aperte.

    Usa uno spray o una polvere antimicotica. Spruzza o cospargete i piedi e l’interno delle scarpe.

  • 11 15
    Credits: Menarini

    YouDerm Emtrix - Trattamento Unghie

    Promuove la guarigione delle unghie decolorate e deformate da micosi.

    La durata del trattamento varia a seconda della gravità iniziale della condizione.

    Miglioramenti rapidi e visibili dopo 2-4 settimane di trattamento.

     

    Nella maggior parte dei casi sono necessari dai 3 ai 6 mesi di trattamento per ottenere risultati soddisfacenti.

    In vendita in farmacia.

  • 12 15
    Credits: Dr Scholl

    Trattamento Micosi dell’Unghia di Dr. Scholl  

    La confezione si compone in realtà di due parti ad incastro ma che possono essere separate tra loro: la parte inferiore è il contenitore dello smalto micotico, quella superiore è il distributore di lime monouso (sono cinque), studiato appositamente per non permettere alla lima usata di essere reinserita nel vano portalime.

    Il Trattamento dura 4 settimane: come prima cosa bisogna limare l’area da trattare (non devono esserci ferite o altre infezioni) per rimuovere gli strati superiori dell’unghia infetta, con particolare attenzione alle zone scolorite o deteriorate. Dopo aver rimosso ogni residuo della limatura si procede con l’applicazione dello smalto, rimuovendo quello che eventualmente va a contatto con la pelle intorno all’unghia.
    Lo smalto asciuga rapidamente e dopo 5 minuti già si possono indossare calze e calzini o andare a letto; bisogna invece aspettare almeno mezz’ora prima di bagnare i piedi.

  • 13 15
    Credits: Micoblock

    Dermovitamina Micoblock Crema - Trattamento Micosi
    Dermovitamina Micoblock® Crema è un dispositivo medico per il trattamento e prevenzione delle micosi cutanee e del piede. Protegge lo strato cheratinoso della cute dalle aggressioni esterne di funghi e batteri, che provocano macerazione, desquamazione, cattivi odori e sensazione di prurito. Non unge, si assorbe facilmente e non contiene parabeni.

  • 14 15
    Credits: Inca Rose

    My Nails Post Mycosis

    Trattamento ad azione rinforzante per le unghie indebolite da micosi. La sua formula con Hexanal, potente indurente senza formaldeide, rinforza le unghie migliorandone sensibilmente le condizioni. Formula trasparente che dona alle unghie un aspetto lucido e sano. Contiene un filtro che previene lo scolorimento e l'ingiallimento.
    Formula senza Toluene, Formaldeide, DBP (dibutyl phthalate), Canfora.

  • 15 15
    Credits: Excilor

    Excilor Stop Unghie Deteriorate dalle Micosi

    È un efficace prodotto che tratta la micosi delle unghie: i suoi principi attivi gli permettono di penetrare nelle unghie deteriorate dalla micosi e di modificare il micro-ambiente circostante, agendo sulla proliferazione delle micosi e stimolando la naturale ricrescita dell’unghia deteriorata. La sua applicazione è particolarmente pratica: Excilor si utilizza con una specie di penna che permette di somministrare il prodotto con precisione su tutta l’area colpita dell’unghia deteriorata. I primi effetti positivi si notano a partire dalla crescita dell’unghia. Il prodotto, da applicare sulla superficie pulita da eventuali tracce di smalto, deve essere somministrato anche nella parte sottostante dell’unghia almeno due volte al giorno per almeno tre mesi (ma si consiglia di proseguire con l’applicazione per almeno tre mesi). Excilor si secca in 1 o 2 minuti e, una volta applicato, permette di infilare subito le scarpe e di applicare il solito smalto per unghie. Una sola penna permette fino a 400 applicazioni.

/5

Come riconoscere e trattare le infezioni fungine che rovinano la bellezza delle unghie

Le micosi sono delle infezioni causate da piccolissimi funghi, chiamati miceti, che, grazie a condizioni favorevoli per la loro crescita, come gli ambienti umidi, attaccano la pelle, le zone genitali e le unghie. Le micosi possono colpire sia gli adulti che i bambini e in generale ci si accorge di avere una micosi quando si notano sul corpo macchie bianche o rossastre, con cuticole che si staccano e sensazione di fastidio e prurito.

Prendersi un’infezione cutanea da funghi non è così difficile perché i luoghi in cui è possibile entrare in contatto con i miceti sono tanti: palestre, piscine ma anche le spiagge. L’umidità e le temperature abbastanza alte, così come una scarsa igiene, favoriscono il proliferare dei miceti.

Esistono, però, anche altri fattori che possono concorrere alla formazione di micosi come il diabete, l’età avanzata, l’iperidrosi, i traumi alle unghie, la cattiva circolazione sanguigna periferica.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te