Più snella e felice con i fiori di Bach 

Secondo le terapie naturali, il corpo riesce a trasformare in cellulite ogni emozione negativa. Lo sai che puoi combattere questo inestetismo con un metodo dolce?

di Antonella Paglicci  - 03 Giugno 2005

Un fiore di Bach contro la cellulite, per vincere le paure e le ansie che si nascondono dietro a questo inestetismo. «La buccia d'arancia è la spia di un problema interiore, diverso a seconda della zona in cui si accumula» spiega Annamaria Previati, esperta in terapie naturali. «E secondo questa teoria, il corpo diventa una mappa composta da diverse aree sulle quali si applica il fiore di Bach adatto a risolvere il malessere alla base della cellulite». Ma come funziona questa tecnica? Prima, si mette sulla pelle un impasto di argilla, acqua e l'estratto del fiore di Bach scelto e lo si lascia in posa per 50 minuti: così la cute assorbe la sostanza curativa. Poi, per sbloccare l'energia, si fa un massaggio con il fiore di Bach più vicino, in quel momento, al nostro umore. Qui di seguito troverete i rimedi per i sette principali tipi di cellulite.

I 7 punti della cellulite

Esterno braccia

Ti senti insicura. Chi ha la cellulite sulla parte esterna delle braccia, secondo gli esperti di fiori di Bach è insicura. E, per nascondere questa paura, diventa intransigente con se stessa e gli altri. Un disagio che si cancella con il fiore Vine (vite), che aiuta a diventare più dolci e sagge.

Interno braccia

Troppo responsabile. L'interno delle braccia è molle, increspato dalla cellulite? È tipico delle donne troppo responsabili, che si dividono tra mille impegni e non staccano mai la spina. Qui, il rimedio che ci vuole è Elm (olmo inglese), un fiore che aiuta ad avere più attenzione e cura verso se stesse.

Sullo stomaco

Eterna scontenta. Non è raro avere noduli sullo stomaco, sopra l'ombelico. È tipico dell'eterna scontenta, che non si sente mai all'altezza della situazione. Per risolvere questo problema, viene usato Pine (Pino silvestre). Il suo pregio è quello di aiutare ad amarsi e ad accettare i propri limiti.

Sotto l'ombelico

Un po' rinunciataria. Se la cellulite colpisce la pancia, nella zona sotto l'ombelico, vuol dire che si è rinunciatarie, convinte di non riuscire nelle sfide che la vita propone. La soluzione è un impacco con Larch (larice), che restituisce la fiducia nelle proprie capacità.

Esterno cosce

Così ipercritica. Aggressive, irritabili. Sempre pronte a correggere i difetti degli altri. Atteggiamenti che, poi, si manifestano con la cellulite sulla parte esterna delle cosce. Beech (faggio) è il fiore più adatto per imparare a non scaricare sugli altri le proprie insicurezze e a risolvere l'inestetismo.

Interno cosce

Hai paura di sbagliare. Vivere in uno stato di continuo allarme, nella perenne paura di sbagliare, porta a concentrare noduli e rigonfiamenti sulla parte interna delle cosce. Una cellulite spesso molle, che si cura con il fiore Aspen (pioppo premulo), specifico per ritrovare la serenità e imparare a godersi la vita.

Sulle ginocchia

Spesso punitiva. Dura, dolente, ecco com'è la cellulite delle ginocchia. Un segno delle persone rigide, che si negano molte cose piacevoli. E Rock Water (acqua di roccia) è il rimedio migliore per guardarsi con più indulgenza.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/piu-snella-e-felice-con-i-fiori-di-bach$$$Più snella e felice con i fiori di Bach
Mi Piace
Tweet