Prima e dopo: Laura sceglie uno stile più raffinato 

La lettrice di questa settimana vuole valorizzare il suo aspetto, ma ha un po' paura di cambiare. I consigli di Donna Moderna e gli incitamenti di suo marito le fanno trovare il coraggio. E il sorriso

di Susanna Macchia  - 14 Dicembre 2005

Laura è arrivata negli studi fotografici di Donna Moderna con un grande sorriso sulle labbra e una montagna di capelli ricci. Abbiamo subito pensato che, anche se al telefono ci aveva assicurato che era pronta a dare una svolta decisiva al suo look, convincerla a sfoltire una capigliatura così importante non sarebbe stata un’impresa facile. A darci una mano è stato suo marito Simone. Che, con una grande carica di simpatia e di energia, ha aiutato la moglie a trovare quel pizzico di coraggio che serve per decidere di cambiare. Ma, oltre a Simone, il merito è stato tutto di Cristian Sinopoli, hair stylist per Compagnia della Bellezza. «Laura ha dei lineamenti molto delicati ed eleganti. Che però vengono quasi nascosti da una capigliatura troppo abbondante» spiega il parrucchiere. «Se, invece, si alleggerisce la massa, sfoltendo e scalando il taglio, il viso viene subito messo in evidenza e valorizzato». Laura, però, è ancora un po’ perplessa. Non si taglia i capelli da 11 anni. Da quando, cioè, si è fatta pettinare per il matrimonio. La sua perplessità è soprattutto per il “dopo-taglio”. «Una volta accorciati, riuscirò a tenerli in ordine facilmente?» chiede. L’hair stylist non ha dubbi. E per rassicurarla ulteriormente le dice che, in caso di problemi con spazzola e phon, potrà chiamarlo e farsi dare qualche consiglio in più via telefono o via mail.

«Affare fatto» commenta Laura. Così Cristian Sinopoli provvede al cambiamento di look. Il taglio viene eseguito con una tecnica specifica per i capelli ricci (si chiama Mambo): «In pratica si esegue una scalatura disuniforme che serve per togliere un po’ di volume alla capigliatura e fare in modo che i ricci abbiano un’ondulazione più morbida e ordinata» spiega l’hair stylist. L’asciugatura di un taglio così è complicata? «Assolutamente no. Si fa usando un diffusore e modellando i ricci con le mani. Alla fine, si lucidano le punte passando una piastra di ceramica molto sottile». Laura è un po’ frastornata dal cambiamento. Ma, vedendo l’entusiasmo di Simone si rasserena e, vincendo un po’ di timore misto a timidezza, si mette in posa per le foto. Alla fine del servizio è molto contenta. «Se non mi aveste chiamato, non avrei mai avuto il coraggio di fare un cambiamento così» dice la ragazza. «È stata proprio una bella esperienza. Una giornata che ricorderò per tutta la vita».

Laura Lorefice

33 anni di Scicli (Rg)

Nata in provincia di Ragusa, Laura ha lasciato famiglia, casa e università per amore. Per Simone, sposato 11 anni fa, si è trasferita a Empoli. Dove adesso vive e lavora come impiegata in un’azienda. Adora fare shopping, va matta per la cioccolata e ama le canzoni di Biagio Antonacci. Si definisce testarda, caparbia e intelligente. «Sono anche un po’ pigra, non mi piace viaggiare e fare grandi cambiamenti. Oggi,

però, sono pronta a dare una svolta al mio look».

proponiti per un servizio »

guarda i servizi delle scorse settimane  »

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/prima-e-dopo-laura-sceglie-uno-stile-piu-raffinato$$$Prima e dopo: Laura sceglie uno stile più raffinato
Mi Piace
Tweet