Prima e dopo: Vania sceglie uno stile più bon ton 

La lettrice di questa settimana è una musicista. Suona il clavicembalo, insegna al Conservatorio. E, oggi, ha voglia di cambiare il ritmo della sua vita. A partire dal look

di Susanna Macchia  - 26 Gennaio 2006

Confesso che, prima di conoscere Vania, non sapevo un granché di musica barocca e, a mala pena, sapevo com’era fatto un clavicembalo. Poi è arrivata Vania, una nostra lettrice veneta, una donna dolce e riservata, clavicembalista di professione, che si è presentata all’appuntamento con Donna Moderna portando in regalo uno dei cd che lei stessa ha realizzato: un album di melodie settecentesche. Ovviamente l’ho subito ascoltato e, oltre ad avere allargato i miei limitatissimi orizzonti musicali, è stato molto utile per capire qualcosa di più della lettrice di questa settimana.

Vania è timida, fa fatica a parlare di sé, è intimorita dall’avventura che l’attende: cambiare look. «Sono una donna di poche parole» dice. «E, quando non si tratta di lavoro, cerco sempre di avere un ruolo da osservatrice più che da protagonista». Oggi, invece, è la protagonista assoluta. «È una sfida con me stessa» confessa. E ai nostri esperti di immagine spetta il compito di fargliela vincere. Gianni Albanese, hair stylist a Milano per Compagnia della Bellezza, propone un taglio stile bon ton (si chiama Optical). «È una versione in chiave moderna del classico carré» spiega il parrucchiere.

«Le lunghezze seguono una linea diritta come, appunto, nel carré. Ma il volume complessivo della pettinatura è molto più rotondo. Questo dettaglio esalta la femminilità e la dolcezza dei lineamenti». Vania accetta la proposta e si affida con entusiasmo alle mani dell’hair stylist. Stessa fiducia e disponibilità dimostra anche nei confronti della make up artist Lucia Murri. «Non sono abituata a truccarmi» spiega Vania. «Perché anche il maquillage richiede una costanza che, oggettivamente, io non riesco ad avere». Terminato il trucco, arriva il momento delle foto. La nostra lettrice è davvero molto emozionata. Ed è strano che una concertista, abituata a stare su un palcoscenico, al centro dei riflettori, sia così intimidita da una macchina fotografica. «È tutta un’altra situazione» dice Vania. «Qui, senza la mia musica, mi sento un po’ persa». Ma la sfida è stata vinta? «Sono molto soddisfatta. Cambiare porta sempre una ventata di novità» continua la lettrice. «E poi lo stile bon ton mi piace. Volevo proprio sentirmi così».

Vania Dal Maso

48 anni di Jesolo (Ve)

Vive a Verona da quattro anni. Diplomata in pianoforte, clavicembalo e musica corale, adesso alterna la sua attività di clavicembalista e l’insegnamento presso

il Conservatorio di Verona. Insomma, la musica è la parte fondamentale della sua vita. «Ho iniziato a suonare a nove anni. E da allora non ho mai smesso» racconta. Altre passioni? «Adoro viaggiare, visitare le città e fare passeggiate in montagna d’estate».

proponiti per un servizio »

guarda i servizi delle scorse settimane  »

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/viso-e-corpo/prima-e-dopo-vania-sceglie-uno-stile-piu-bon-ton$$$Prima e dopo: Vania sceglie uno stile più bon ton
Mi Piace
Tweet