Profumi: tra attrazione e seduzione

Credits: Corbis
1 9

Sin dalle teorie di darwiniana memoria, è ampiamente riconosciuto che il naso gioca un ruolo chiave nella scelta del partner. Tutto dipende dai "feromoni", le sostanze secrete da un individuo e recepite da un altro, capaci di innescare in quest'ultimo una reazione (di attrazione o repulsione). I meccanismi secondo i quali gli odori agiscono sul cervello, orientando la preferenza per l'una o l'altra persona, sono ancora allo studio. Così come riconoscere le essenze, distinguerle e associarle a qualcosa è una faccenda assai complessa.

Di sicuro si sa che l'olfatto è collegato al sistema limbico, che è il centro delle emozioni. "Per questo un profumo è in grado di suscitare un'emozione che la ragione non può comprendere, ha un potere persuasivo legato ad aspetti prevalentemente istintivi" - dice la psicologa Elisa Innocenti.

/5

Ci si profuma per comunicare qualcosa di sé, ma anche per sedurre. Tra una disquisizione e l'altra sull'olfatto, il senso più enigmatico dei 5, vi proponiamo le fragranze più attraenti da annusare e regalarsi. Non solo per San Valentino

Il naso ha una sua memoria
Ci sono degli odori, legati a dei luoghi, che ci fanno stare bene: ciò accade perché, nel corso della vita, abbiamo
trascorso momenti di benessere proprio in questi luoghi o con determinate persone, mentre intorno a noi l'aria era pervasa da un profumo quasi impercettibile ma che il nostro cervello ha registrato senza che noi ce ne rendessimo conto.

Secondo gli psicologi questo tipo di apprendimento è chiamato "apprendimento associativo", ci permette di poter evocare specifiche emozioni, positive o negative, anche semplicemente pensando ad un determinato stimolo olfattivo.

Attraverso un profumo, grazie a meccanismi in gran parte inconsci, si possono favorire delle reazioni, di desiderio, di repulsione o attrazione verso qualcosa o qualcuno.

I profumi che ci fanno stare bene

"Gli stimoli olfattivi hanno un grande potere psicologico anche su noi stessi: indossando una determinata fragranza posso evocare in me, più o meno consciamente, emozioni particolari, come tranquillità, vivacità o fascino" - dice la psicologa Elisa Innocenti.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te