Pulizie di primavera 

Missione: arrivare all'estate con una pelle perfetta. Senza impurità, grigiore e segni di stanchezza. Mezzi a disposizione: tanti. Dal peeling alla microdermoabrasione. La scelta spetta a te. Ognuna ha i suoi vantaggi e gli specialisti giusti. Ma lo scopo è lo stesso. Regalare al tuo viso una cura in più

di Paola Oriunno  - 25 Maggio 2006

Cosa fare dal dermatologo

I motivi per andare dal dermatologo e dare una ventata di freschezza al viso sono principalmente due. "Il primo e il più semplice è che trovarsi in un ambulatorio medico è rassicurante. Dà la certezza di essere in buone mani" spiega Maurizio Priori, medico estetico e presidente della Sies, Società italiana di medicina e chirurgia estetica. L'altro motivo è che i trattamenti medico-estetici di pulizia sono molto efficaci e poco impegnativi: richiedono mezz'ora al massimo, non necessitano periodi di convalescenza e non hanno effetti collaterali.

I trattamenti

Per togliere tutte le tracce dell'inverno dal viso puoi puntare su un peeling all'acido glicolico. Solo il dermatologo può usare la massima concentrazione di acido consentita (fino al 70 per cento contro il 40 dell'estetista e il 20 dei kit fai-da-te) e fare un peeling particolarmente efficace. Dopo il trattamento bisogna evitare di esporsi al sole per almeno una settimana e idratare a fondo la pelle.

Stessa finalità esfoliante hanno i trattamenti con il laser. "Le tecniche con luce pulsata (come l'Ipl, spiegato nella tabella della pagina seguente) danno ottimi risultati contro  macchie, rughe e capillari" spiega Chiara Zanaboni, dermatologa e medico estetico dei centri Corporación Dermoestética. Se, invece, a primavera vuoi regalarti un trattamento antietà, chiedi al dermatologo di fare un'iniezione di botulino. Rilassando i muscoli responsabili della mimica facciale, spiana le rughe. Per 3 o 4 mesi.

Cosa fare nella "medi-spa"

"Le medi-spa sono una via di mezzo tra una beauty farm e una clinica medica" spiega Alberto Cerri, medico estetico dell'Hotel Villa delle Ortensie di Sant'Omobono Terme (Bergamo). "Sono il posto giusto per chi vuole fare un intervento di medicina estetica di alto livello senza rinunciare al piacere dell'ambiente caldo, accogliente e rilassante di una spa. Chi va in questi centri, infatti, ha la possibilità di uscire dall'ambulatorio fresca di peeling e scegliere di farsi coccolare con un massaggio agli oli essenziali o rilassarsi in un idromassaggio".

I trattamenti

In generale, essendo prevista la presenza del medico, i trattamenti sono gli stessi che puoi fare dal dermatologo. Ma il vantaggio è che puoi abbinarli alle classiche cure da centro di bellezza come la pulizia del viso e le maschere rigeneranti. Tra le cure primaverili che puoi fare nelle medi-spa ci sono vari tipi di peeling, alternativi all'acido glicolico (il più nuovo è quello all'acido piruvico). Particolarmente efficace come trattamento di pulizia e nutrimento è la maschera a base di caviale e retinolo. Grazie all'azione del primo (ricco di plancton, vitamine e oligoelementi) e del secondo, che è la vitamina A, la pelle acquista tono ed elasticità. Se poi vuoi affrontare l'estate senza rughe, punta su un filler all'acido ialuronico: si fa in 15 minuti e l'effetto dura 6 o 8 mesi.

Cosa fare dall'estetista

Ci si affida alle mani dell'estetista perché con lei si instaura un rapporto più intimo e confidenziale. Soprattutto se si prende l'abitudine di andare con costanza e assiduità. Così, l'estetista riesce a conoscere sempre più a fondo la pelle che deve trattare e propone cure più personalizzate. Senza contare, inoltre, che i trattamenti estetici sono completati da massaggi e altre tecniche di manipolazione ultrarilassanti che dal dermatologo non si possono fare.

I trattamenti

"È ideale per questa stagione la microdermoabrasione" dice Paola Pelucchi, estetista e formatrice professionale presso i centri di bellezza Gts. È un trattamento che, tramite un'abrasione meccanica (si passa una manopola sul viso che "stacca" e aspira le cellule morte), purifica lo strato superficiale della pelle (nella tabella trovi i dettagli della versione più nuova: Skin Renew).

A effetto purificante sono anche i trattamenti a base di minerali. "Grazie all'azione di minerali di origine vulcanica come la malakite, la rodolite e il manganese, la pelle viene esfoliata e la circolazione riattivata. Il risultato? Spariscono grigiore, segni di stanchezza e piccole rughe" dice l'estetista. Un mix di vitamina C, ginseng e guaranà è invece la ricetta di un impacco rivitalizzante, da fare ai cambi di stagione.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/pulizie-di-primavera$$$Pulizie di primavera
Mi Piace
Tweet