Come eliminare i punti neri 

Beauty routine per una pelle priva di imperfezioni e impurità, come ad esempio comedoni e punti bianchi

di Alessandra Montelli

Odiosi punti neri! A quindici, come a venticinque, trenta e ancora quarant'anni sono tra gli inestetismi più frequenti della pelle del viso. In genere compaiono soprattutto su pelle mista e grassa, ma non sono rari sulla pelle normale e secca, soprattutto se non viene pulita bene.

Una delle regole principali è non schiacciarli mai "a crudo", cioè con le dita sporche, magari con unghie lunghe e su pelle "asciuttissima": è molto probabile che ti procurerai delle cicatrici e infetterai i punti neri, che poi potrebbero evolvere in brufoletti. Se proprio devi spremerli, ammorbidisci prima la pelle con acqua tiepida e una mousse detergente e poi proteggi le dita da garze o fazzolettini.
L'ideale è fare i bagni di vapore con la classica bacinella di acqua calda e l'asciugamano sulla testa, ma dopo l'operazione "schiaccia-punti neri" ricordati di restringere i pori, dilatati dal vapore. Attenta, inoltre, a non scottarti!

Gli altri metodi per eliminarli? Scoprili nella gallery.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/viso-e-corpo/punti-neri$$$Come eliminare i punti neri
Mi Piace
Tweet