Creme? Non dimenticare il collo! 

Il collo si segna precocemente a causa di pelle sottile, movimenti costanti, involontarie trascuratezze, e in più c'è l'allarme smartphone...

di Alessandra Montelli

Se facessimo un sondaggio tra le nostre amiche, ci accorgeremmo che la maggioranza di noi dedica particolare cura al viso, ma si dimentica del collo. Eppure basterebbe allungare la mano impregnata di crema fin sotto il mento per godere degli stessi benefici (idratanti, nutrienti e protettivi). Occorrono 30 secondi, e il gesto diventa abituale. Mattino e sera.

Collo, una zona dimenticata

Quasi senza farci caso, si pensa che il collo sia staccato dal resto del corpo. Dopo anni, queste dimenticanze - che sembrano sciocche - si pagano in termini estetici. A meno che non si giri con un dolcevita 365 giorni all'anno, il collo è esposto alle aggressioni esterne tanto quanto il viso. Ecco che in mancanza di prevenzione anti età e di trattamento adeguati, dimostra più marcatamente e precocemente i segni di invecchiamento. Non a caso si dice che il collo tradisce la vera età delle donne.

Come invecchia il collo

La pelle del collo è particolarmente sollecitata ogni giorno dai muscoli sottostanti e ha la tendenza ad assottigliarsi con l’età. Queste tensioni determinano la comparsa di rughe trasversali dovute al movimento di girare e piegare la testa. Così segnano la pelle.

Persino dormire con un cuscino troppo alto oppure in posizioni contratte (quelle per cui si piega "con forza" il mento verso il petto) fa invecchiare il collo. Ma il sonno è una condizione involontaria per eccellenza e non si può sempre controllare...

Le nuove rughe da smartphone

A complicare il quadro ci si mettono i mezzi di comunicazione digitali. Abbassare costantemente la testa per scorrere le pagine di tablet e smartphone aumenterebbe la formazione di rughe sul collo.

Secondo gli esperti, questa costante flessione porta ad un rilassamento cutaneo nella zona del collo, le guance tendono a scendere e si forma una piega sopra la linea delle clavicole: una condizione che i dermatologi hanno ribattezzato "tech-neck". La questione si è sollevata maggiormente negli ultimi 10 anni e riguarda i giovani, di entrambi i sessi. È stato osservato che i genitori, a parità di età, mostravano meno linee e rughe sul collo.

Come rimediare

Fortunatamente le soluzioni per contrastare l'invecchiamento del collo ci sono. Se non ci si può imporre di controllare i movimenti durante il sonno o di usare gli smartphone, di certo si può far uso di trattamenti mirati.

Le specialità cosmetiche per il collo mirano a rafforzare il tessuto cutaneo, che è delicato per costituzione. La pelle del collo è infatti, particolarmente sottile e fragile, con tessuti sottocutanei meno ricchi di altre zone, e ha una capacità di rinnovamento inferiore.

Le creme specifiche per il collo

Di solito hanno una doppia funzione: antirughe e anti rilassamento.

Nel primo caso, rimpolpano le linee sottili, aumentando il volume di una zona tendente a segnarsi precocemente. Contro i cedimenti, invece, contribuiscono a rilanciare la produzione di collagene e di altre sostanze fondamentali per l'elasticità cutanea.

La pelle acquista così densità e tonicità, rughe e grinze si attenuano, il rilassamento cutaneo rallenta. Progressivamente consolidata, la pelle ritrova l’aspetto “pieno“ della giovinezza.

E adesso ti ricorderai di curare (anche) il collo? Guarda la gallery sui prodotti specifici!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/rughe-collo-rimedi$$$Creme? Non dimenticare il collo!
Mi Piace
Tweet