Sress & viso: strategie "salvapelle" 

Stress, sbalzi di temperatura, passaggio da un ambiente all'altro...e la pelle ci rimette. Piccole abitudini quotidiane regalano al viso un'aria più fresca. E aiutano ad allontanare le irritazioni della bassa stagione

 - 04 Novembre 2011

Quasi senza accorgercene, sottoponiamo la pelle ogni giorno a diversi stress: dal cambio repentino di temperatura quando si passa da un ambiente interno ad uno esterno (e viceversa) allo smog cittadino; dal surriscaldamento dei caloriferi alle radiazioni luminose.

Per prima cosa, non sottovalutare lo sbalzo termico. Ti suggeriamo quindi di calibrare l'abbigliamento inbase al mezzo di trasporto con cui ti muovi.
Se esci in scooter o con i mezzi pubblici (che ti obbligano ad attese al freddo), proteggi il viso con una sciarpa pesante.
Se invece usi molto la macchina, evita di alzare troppo il riscaldamento.
Anche in ufficio cerca - se possibile - di stare lontana dalle fonti di calore dirette. Provocano una dilatazione dei capillari che, a lungo andare, può trasformarsi in couperose. Se la tua scrivania è vicina alla finestra, ricordati di applicare una crema con filtro solare da città: le radiazioni UVA che passano dai vetri comportano un fotoinvecchiamento cutaneo, il fenomeno del photoaging.
Altre strategie salvapelle:

- bere molta acqua nel corso della giornata per contrastare la secchezza di un ambiente riscaldato.
- Posizionare umidificatori per ambienti sui termosifoni.
- Fare arieggiare i locali ogni 2 ore circa per far circolare aria nuova e più vitale.
- Evitare di indossare maglioni a dolcevita, che oltre a riscaldarti, irritano la pelle di collo e mente.
- Accendere una candela profumata: il beneficio rilassante del suo profumo si rifletterà anche sulla pelle.
Per risvegliare il microcircolo un'ottima abitudine è il massaggio, che però deve essere delicato.
Stendi sulla pelle un olio naturale per favorire lo scorrimento delle dita. Spalmalo bene eseguendo delle leggeri pressioni sulla pelle del volto, dal basso verso l'alto, evitando il contorno occhi. Infine, tira leggermente la pelle verso le orecchie, appoggiando le mani sulle guance.

Se una notte insonne ha lasciato il suo ricordo con borse e occhiaie, esegui una leggera digitopressione nell'area contorno occhi, applicando a fine massaggio i classici dischetti imbevuti di camomilla o the verde.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/stress-pelle-viso$$$Sress & viso: strategie "salvapelle"
Mi Piace
Tweet